Home / Archivio dei Tag: coca-cola

Archivio dei Tag: coca-cola

Il packaging ci differenzia! Quando la confezione di un prodotto diventa strumento di comunicazione, visibilità, ma anche identità del consumatore

Ebbene sì, incredibile ma vero, è proprio il packaging che ci differenzia! L’acquisto di un prodotto nasce nella nostra mente ancora prima di entrare in un supermercato. Accade infatti che il nostro cervello, in modo inconsapevole, elabori messaggi e impressioni derivanti da uno stimolo o una pubblicità che non abbiamo preso in considerazione inizialmente, ma rimasti impressi in noi in …

Continua »

Coca-Cola: useremo il 50% di plastica riciclata nelle bottiglie entro il 2020. L’azienda cede alle pressioni di Greenpeace e dell’opinione pubblica

Coca-Cola cede alle pressioni di Greenpeace e annuncia di voler aumentare l’impiego di plastica riciclata nelle bottiglie. L’obiettivo è raggiungere il 50% di plastica riciclata entro il 2020 in Europa. La multinazionale rende così più ambiziosi i suoi target, che finora indicava come obiettivo il 40% entro il 2020. La notizia è stata riportata dal quotidiano britannico The Guardian. Per …

Continua »

Ogni minuto nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica, ma quella riciclata è troppo poca. Un fenomeno pericoloso quanto il riscaldamento globale, secondo il Guardian

Nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica al minuto, più di 16 mila al secondo. Si tratta di numeri da capogiro destinati ad aumentare. Lo riferisce il quotidiano britannico The Guardian, in un articolo che fotografa le dimensioni del fenomeno e descrive le conseguenze su ambiente e salute definendo questa crescita pericolosa come  il riscaldamento globale. D’altra …

Continua »

Foodwatch contro Capri-Sun Multivitamin: poca frutta e troppi zuccheri. Confronto con Fanta e Santal. Petizione contro marketing diretto ai bambini

Le bibite a base di frutta sembrano più salutari di quanto non siano grazie all’uso di fotografie sulla confezione molto accattivanti. Per questo motivo vengono preferite dai genitori che le danno volentieri ai figli al posto delle bevande gassate. In realtà è facile trovare bibite alla frutta con la stessa quantità di zuccheri presenti in una Fanta o in una …

Continua »

Dalla Coca-Cola Zero a quella “No Sugar”. Lanciata in Australia e Nuova Zelanda la nuova versione senza zucchero ma dal gusto più simile alla classica

Dal 16 giugno in Australia e Nuova Zelanda è in vendita la nuova Coca-Cola No Sugar. La nuova bibita è  frutto di una ricerca durata cinque anni per trovare una formula in grado di mantenere  il gusto della Coca-Cola classica   senza però aggiungere lo zucchero. La Nuova variante, che ha esordito un anno fa, sarà lanciata progressivamente nei vari Paesi  …

Continua »

Coca-Cola richiama e ritira dagli scaffali migliaia di bottiglie da 1,5 litri: sapore sgradevole e aspetto molto denso

Aggiornamento del 5 giugno 2017 : il lotto ritirato è stato distribuito nella zona di Salerno, Cosenza, Potenza e Matera. Il Ministero della salute ha comunicato che è in corso il ritiro dagli scaffali dei punti vendita delle bottiglie di Coca-Cola da 1,5 litri appartenenti al lotto L170329863M. Le bottiglie riportano come termine minimo di conservazione (TMC) la data 28/09/2017 …

Continua »

Coca Cola in affanno: ridotto il quantitativo di zuccheri di Fanta, Sprite e Dr Pepper. Ricavi attualmente non in calo, ma le previsioni di vendita sono negative

Negli ultimi quattro anni la Coca Cola, senza troppo rumore, ha ridotto il quantitativo di zuccheri presente nelle bibite più conosciute come Sprite, Dr Pepper e Fanta, ma non i ricavi, anche se le previsioni non sono buone. Lo ha reso noto il giornale inglese The Times, citando la compagnia. Il taglio agli zuccheri sarebbe stato sostanziale: circa il 30%, …

Continua »

Nutrition Foundation of Italy: fondazione scientifica o lobby finanziata dalle aziende? Dubbi su certe posizioni a proposito di alcol, zucchero e olio di palma. La replica di NFI

Nutrition Foundation of Italy (NFI) è un’organizzazione italiana no profit che fa da trait d’union tra “gli organi governativi, l’università e l’industria per contribuire allo sviluppo della ricerca scientifica, allo scambio di informazioni nel campo dell’alimentazione ed alla promozione di ricerche interdisciplinari”… La mission di NFI prevede un contributo “alla corretta informazione ed educazione alimentare dei consumatori, degli opinion-makers (es. media) e …

Continua »

Tra il 1990 e il 2016, le bevande zuccherate sono diventate più accessibili in quasi tutto il mondo. Uno studio dell’American Cancer Society

Negli ultimi 26 anni, le bevande zuccherate sono diventate più accessibili quasi ovunque nel mondo e probabilmente lo diventeranno ancor di più e saranno maggiormente consumate. Senza un’azione politica mirata ad aumentarne il prezzo attraverso le tasse, come è stato fatto per le sigarette, ciò costituirà un ostacolo alla lotta globale per contrastare l’epidemia di obesità. È quanto rileva uno …

Continua »

Smascherato il legame tra Coca-Cola e Università del Colorado per il progetto Energy Balance. Giornalisti megafono della grande azienda

Non sono solo i medici e i ricercatori a cadere nelle trappole ben organizzate da alcune multinazionali affinché si neghi l’evidenza scientifica, qualora questa sia contro qualcuno dei loro prodotti. Nella lista delle vittime più o meno consapevoli o complici ci sono anche, e con ruoli di primaria importanza, i giornalisti – scientifici e non – che, accettando notizie diffuse …

Continua »

Coca-Cola, Unilever, Nestlé, Mars verso l’approvazione delle etichette a semaforo per scongiurare altri provvedimenti come la soda tax

Quando la prima etichetta semaforo apparve sui prodotti in Inghilterra, per identificare a colpo d’occhio gli alimenti con tenori eccessivi di grassi saturi, zuccheri e sale (i cosiddetti HFSS, High Fats, Sugars and Sodium), si registrarono varie perplessità. I tempi sono cambiati e ora, a sorpresa, le stesse industrie che criticavano il sistema ne promuovono l’utilizzo. Domani 9 marzo 2017, è …

Continua »

In Giappone arriva la Coca-Cola con le fibre e senza calorie per gli over 40. Ne viene consigliato mezzo litro al giorno durante i pasti

Coca-Cola sta per lanciare  in Giappone Coca-Cola Plus, una nuova versione della famosa bibita che ha la particolarità di contenere fibre. Si tratta della prima bibita della casa di Atlanta ad aver ottenuto dal governo nipponico il certificato di Food for Specified Health Uses (FOSHU), riservato ai prodotti alimentari  riconosciuti come “benefici per la salute”. In Giappone, il mercato delle …

Continua »

Tempi duri per la Coca-Cola: marketing è pubblicità sotto accusa. Critiche in UK e causa in tribunale negli in USA

Tempi duri per la Coca-Cola, e di gran lavoro per i suoi uffici legali. Se infatti negli Stati Uniti è stata annunciata una causa per pubblicità ingannevole dall’associazione no profit Praxis Project, dall’altra parte dell’oceano, in Gran Bretagna, in questi giorni si è avuta un’indignata levata di scudi contro la campagna natalizia incentrata sul camion nelle città (Coca-Cola Christmas Truck …

Continua »

Pubblicità Coca-Cola: la mamma che serve a pranzo la bibita al suo bambino non è scorretta! Ecco la curiosa tesi del Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria

Un mese fa abbiamo inviato al Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria una richiesta di censura per lo spot della Coca-Cola. Il fimato mostrava una mamma in cucina mentre prepara la pasta al suo bambino e  subito dopo la serve su una tavola apparecchiata dove troneggia una bottiglia di Coca-Cola. Nell’ultima parte dello spot la mamma impugna la bottiglia …

Continua »

Grecia, minacce di avvelenamento contro Coca-Cola, Nestlé e Unilever. Ritirati per precauzione molti prodotti nella zona di Atene

In Grecia, Coca-Cola, Nestlé, Unilever e la compagnia alimentare greca Delta hanno deciso di ritirare alcuni prodotti nella regione Attica, in cui si trova la capitale Atene, dopo che un gruppo aderente alla rete anarchica Fai/Irf ha minacciato di mettere sugli scaffali nel periodo natalizio alcuni prodotti, avvelenati con cloro e acido cloridrico. ì Il gruppo ha specificato che l’obiettivo …

Continua »