Home / Archivio dei Tag: plastica

Archivio dei Tag: plastica

Coca-Cola: useremo il 50% di plastica riciclata nelle bottiglie entro il 2020. L’azienda cede alle pressioni di Greenpeace e dell’opinione pubblica

Coca-Cola cede alle pressioni di Greenpeace e annuncia di voler aumentare l’impiego di plastica riciclata nelle bottiglie. L’obiettivo è raggiungere il 50% di plastica riciclata entro il 2020 in Europa. La multinazionale rende così più ambiziosi i suoi target, che finora indicava come obiettivo il 40% entro il 2020. La notizia è stata riportata dal quotidiano britannico The Guardian. Per …

Continua »

Ogni minuto nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica, ma quella riciclata è troppo poca. Un fenomeno pericoloso quanto il riscaldamento globale, secondo il Guardian

Nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica al minuto, più di 16 mila al secondo. Si tratta di numeri da capogiro destinati ad aumentare. Lo riferisce il quotidiano britannico The Guardian, in un articolo che fotografa le dimensioni del fenomeno e descrive le conseguenze su ambiente e salute definendo questa crescita pericolosa come  il riscaldamento globale. D’altra …

Continua »

Insetti che mangiano la plastica: sono davvero una soluzione al problema dell’inquinamento? La scoperta casuale di una ricercatrice italiana

Secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Current Biology, le larve della tarma della cera (Galleria mellonella), noti parassiti degli alveari, sono in grado di mangiare e degradare la plastica. Ad aumentare il fascino di questa storia, è che la scoperta è avvenuta in modo del tutto casuale. La notizia è piombata di diritto su tutte le prime pagine dei giornali, …

Continua »

Più particelle di micro-plastiche in mare che stelle nella galassia. Contaminati oltre ai pesci, anche birra, miele e sale da cucina

Una quantità sempre maggiore di plastica sta finendo nei nostri piatti. Non ce ne accorgiamo perché si tratta di particelle piccolissime, di dimensione comprese tra 1 nanometro e 5 millimetri, denominate “micro o nano-plastiche” e i cui effetti sulla salute umana adesso non sono quantificabili. Derivano da rifiuti e , attraverso diversi percorsi entrano nella catena alimentare arrivando fino al cibo. …

Continua »

Monete e sconti per riciclare la plastica. Il successo del progetto olandese Wasted sperimentato ad Amsterdam

Dietro la stazione di Amsterdam c’è un caffè molto noto con un costante flusso di pendolari e turisti in viaggio da e per il porto dei traghetti situato nelle vicinanze. Non tutti i clienti però qui pagano il caffè; non nel senso tradizionale del termine. Il bar Al Ponte, questo il nome del locale gestito da un’italiana,   aderisce al progetto …

Continua »

L’Italia detiene il record europeo per il consumo di acqua minerale: costi esorbitanti e inquinamento. Si ricicla solo il 25% degli imballaggi in plastica

Siamo in prossimità della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), che  si pone l’obiettivo di sensibilizzare la gente sulla sostenibilità, la corretta gestione dei rifiuti, il riutilizzo dei prodotti, le strategie di riciclaggio dei materiali. In questa occasione è emerso un primato italiano che non è il caso di vantare: siamo il paese europeo che detiene il record …

Continua »

Bisfenolo A, il Parlamento Ue chiede di vietare l’interferente endocrino nei materiali a contatto con gli alimenti. Molti paesi prendono provvedimenti. E l’Italia?

Il bisfenolo A (BPA) è una sostanza chimica classificata tra gli interferenti endocrini in grado di alterare l’equilibrio ormonale dell’organismo. L’esposizione al BPA può influenzare negativamente lo sviluppo, la crescita, la riproduzione e il comportamento, sia nell’uomo che nelle specie animali. In pratica gli interferenti endocrini possono “accendere”, “spegnere” o modificare i normali segnali inviati dagli ormoni con effetti preoccupanti, …

Continua »

Bisfenolo A: una petizione per segnalare la presenza in etichetta del pericoloso interferente endocrino. Lo fa già mezza Europa

Il bisfenolo A o BPA è un interferente endocrino in grado di alterare l’equilibrio ormonale e il metabolismo, utilizzato nei rivestimenti interni delle lattine di bibite e dei cibi in scatola. Questa sostanza può migrare in piccole quantità nel cibo, soprattutto quando si creano alcune condizioni (conservazione prolungata, alte temperature, alimenti con elevata presenza di grassi), mettendo a rischio la …

Continua »

Sacchetti dell’ortofrutta: in arrivo quelli in materiale biodegradabile e compostabile. In Italia i virtuosi sono Unicoop Firenze, Eataly e NaturaSì

Tra poco più di un anno i guanti e sacchetti che si usano nei supermercati per l’ortofrutta dovranno essere biodegradabili e compostabili. Lo ha stabilito il  Consiglio dei ministri con un decreto legislativo finalizzato alla riduzione di borse di plastica in materiale leggero, in attuazione della direttiva (UE)*. Il comunicato stampa diffuso al termine della riunione recita: “considerato l’elevato livello …

Continua »

Materiali a contatto con gli alimenti: il Parlamento europeo chiede norme più severe. Approvata una risoluzione per regolamentarli

Una risoluzione non vincolante approvata dal Parlamento europeo con 559 voti favorevoli, 31 contrari e 26 astensioni, chiede alla Commissione Ue norme di sicurezza più severe per i materiali a contatto con gli alimenti, come quelli utilizzati negli imballaggi, gli utensili da cucina e le stoviglie. Il regolamento europeo n. 1935/2004 stabilisce i requisiti generali di sicurezza per tutti i materiali …

Continua »

Vietati piatti di plastica, bicchieri e utensili. La Francia è il primo paese al mondo ad approvare (con fatica) una legge che entrerà in vigore nel 2020

In Francia dal 1 gennaio 2020 potranno essere messe in commercio solo stoviglie monouso idonee al compostaggio domestico (secondo la norma francese NF T51-800 o equivalente) e contenenti almeno il 50% di materiali bio-based (proveniente da fonti rinnovabili), quota che salirà al 60% a partire dal 1 gennaio 2025. La misura che ha visto la luce con il decreto attuativo datato …

Continua »

Riso di plastica dalla Cina, l’Efsa lo classifica come un rischio emergente della catena alimentare. Preoccupazione per la mancanza di informazioni

riso

Nel novembre dello scorso anno, Il Fatto Alimentare pubblicò una notizia sulla preoccupazione diffusa in vari paesi asiatici sulla vendita del cosiddetto “riso di plastica” proveniente dalla Cina e che, se consumato in grandi quantità, può causare gravi problemi grastrointestinali. Il riso di plastica sembra quasi identico ai grani di riso, ma è generalmente costituito da amido di patate, mescolato …

Continua »

Sacchetti biodegradabili: oltre l’80% contiene ancora polietilene. La denuncia di Legambiente che chiama i cittadini all’azione

sacchetti plastica inquinamento

Nell’ambito della campagna #unsaccogiusto ideata da Legambiente e dalla rivista La Nuova Ecologia per contrastare la diffusione di bioshopper non conformi alla legge, sono stati prelevati e sottoposti ad analisi presso il CNR di Catania 26 campioni di sacchetti etichettati come biodegradabili e compostabili, provenienti da tutta Italia. In 22 campioni è stato trovato polietilene, la cui presenza è consentita …

Continua »

In arrivo il vuoto a rendere per le bottiglie di plastica: riportando le confezioni al supermercato uno sconto immediato alla cassa

Riconsegnare al fornitore un contenitore vuoto e ricevere, in cambio, una piccola somma di denaro: ecco il significato di “vuoto a rendere”, una pratica che fino a non molti anni fa permetteva di limitare la produzione di grandi quantità di imballaggi. Questa buona abitudine è tuttora diffusa in molti Paesi dell’Unione europea, dove i cittadini possono restituire gli imballaggi nelle apposite …

Continua »

Ritirate barrette Mars e Snickers per possibile presenza di plastica: maxi richiamo in tutta Europa. Per ora nessuna informazione in Italia

La multinazionale dell’agroalimentare Mars Inc. sta richiamando in tutta Europa numerosi prodotti tra cui le barrette di cioccolato della varietà Mars, Snickers, Milky Way, i Mini mix e i cioccolatini Celebrations. Il maxi-ritiro è scattato dopo che un consumatore ha trovato un pezzo di plastica in un prodotto proveniente dallo stabilimento olandese dell’azienda, e riguarda i lotti con la data di scadenza tra il 19 giugno 2016 …

Continua »