Home / Archivio dei Tag: ETICHETTE

Archivio dei Tag: ETICHETTE

Quanto devo camminare per smaltirlo? Indicare l’attività fisica sulle etichette è il modo più efficace per far capire quante calorie ha un alimento

Secondo alcuni studi, le etichette nutrizionali non sono efficaci nell’influenzare i consumatori verso scelte più sane. Le ricerche dicono che i consumatori dedicano mediamente sei secondi alla scelta del prodotto e quindi le informazioni dell’etichetta devono essere di immediata comprensione, altrimenti vengono ignorate, in particolare nelle fasce socio-economiche più basse e tra coloro con minori conoscenze nutrizionali. Alcuni ricercatori del …

Continua »

Informazioni salutistiche e nutrizionali sulle etichette: il Governo ha disposto le sanzioni. Ancora criticità secondo l’avvocato Dario Dongo

Meglio tardi che mai, il governo italiano ha messo a punto il regime sanzionatorio specifico sulle  violazioni del reg. (CE) n. 1924/06, su “nutrition & health claims”. Ma c’è poco da rallegrarsi, e vediamo perché. Le indicazioni nutrizionali e salutistiche relative ai prodotti alimentari, in oltre dieci anni di applicazione delle regole europee, sono state oggetto di sorveglianza in Italia …

Continua »

Cesti e scatole regalo con alimenti e bevande, quali informazioni? La parola all’avvocato Dario Dongo

Ho una domanda per l’avvocato Dario Dongo. L’azienda in cui lavoro distribuisce all’ingrosso alimenti bevande e altri articoli per hotel, ristoranti, caffetterie e catering. Ci occupiamo anche di confezionare cesti regalo, per le feste comandate e su richiesta dei clienti per i meeting aziendali eccetera. Vorrei sapere se dobbiamo ricopiare le etichette sulle scatole esterne, o se è sufficiente riportare …

Continua »

USA: olio d’oliva “imported from Italy” ha i giorni contati. L’indicazione è ingannevole. Filippo Berio patteggia. Controlli speciali nel 2017 e altre sorprese in vista

Sarà una pura coincidenza, ma l’effetto Trump ha colpito anche l’extravergine italiano che non potrà più riportare sull’etichetta la frase “imported from Italy”. Il motivo è banale: le bottiglie contengono nella maggior parte dei casi miscele di olio proveniente da: Italia, Spagna, Grecia e altre aree del Mediterraneo e quella frase inganna i consumatori. Per anni le nostre aziende hanno …

Continua »

Alici di Cetara Zarotti prodotte in Albania: è una pratica corretta? Risponde l’avvocato Dario Dongo. Replica l’azienda

Ho comprato da Esselunga un vasetto di alici pubblicizzate come “Alici di Cetara” della ditta Zarotti. Peccato però che siano prodotte in Albania e non a Cetara, il noto comune di Salerno! Massima delusione. Francesca Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. L’impiego del nome “Cetara” in caratteri cubitali sul fronte dell’etichetta induce sicuramente il consumatore a credere che …

Continua »

Etichette e dichiarazione nutrizionale, la Commissione UE pubblica un documento per rispondere a dubbi e domande frequenti

Il 13 dicembre 2016, in occasione dell’entrata in vigore della dichiarazione nutrizionale obbligatoria, la Commissione Europea ha raccolto in un documento alcune domande e risposte sull’applicazione del Regolamento (UE) 1169/2011 sull’informazione dei consumatori. L’obiettivo è chiarire alcuni punti  sulla questione dell’etichettatura nutrizionale. Già nel 2013, prima dell’entrata in vigore della nuova normativa, era stato pubblicato un documento simile con lo stesso …

Continua »

Allergeni alimentari: conoscerli, gestirli e imparare a valutare il rischio. Workshop per aziende a Roma il 7 febbraio per le aziende alimentari

Per le piccole medie imprese del settore alimentare è spesso complesso gestire la presenza di allergeni nei propri prodotti. Per questo il 7 febbraio 2017 si terrà nella sede di Eataly a Roma (piazzale XII ottobre 1492) un workshop studiato all’interno del progetto europeo iFAAM (Integrated approaches to Food Allergen and Allergen Risk Management) coordinato dall’Università di Manchester. ll seminario …

Continua »

Etichetta nutrizionale obbligatoria, l’avvocato Dario Dongo illustra le nuove regole

A cinque anni di distanza dall’entrata in vigore del regolamento (UE) 1169/11 , é finalmente giunta l’ora di inserire la dichiarazione nutrizionale sulle etichette della quasi totalità degli alimenti confezionati. Quando però si passa dalla teoria all’applicazione pratica, sorgono sempre dubbi che proviamo a chiarire ponendo alcune domande inviate dai lettori all’avvocato Dario Dongo esperto di diritto alimentare. 1) Quali alimenti …

Continua »

Tra “meat sounding” e “vegan”, servono regole. Commento di Dario Dongo all’interrogazione di Paolo De Castro

Dopo un’analisi critica sulla profanazione dei criteri tradizionali di produzione di panettone e pandoro, è giunta l’ora di affrontare un tema forse ancor più critico in quanto non limitato alle ricorrenze natalizie. È il fenomeno riconducibile a “meat sounding”, “vegetarian” e “vegan”. Variazioni di stile su una linea di informazione che è ancora confusa e merita appositi chiarimenti normativi, come di …

Continua »

Esenzione delle imprese artigiane dalla tabella nutrizionale: chiarimenti nella circolare dei Ministeri dello Sviluppo Economico e della Salute

A partire dal prossimo 14 dicembre le etichette dei prodotti alimentari dovranno venire integrate con un’apposita dichiarazione nutrizionale. La notizia non é nuova (ne scrivemmo il giorno stesso della pubblicazione del regolamento UE 1169/11 (vedi ebook L’etichetta), ma continua a preoccupare molti piccoli operatori i quali, fino ad oggi, non hanno avuto la tranquillità di venire effettivamente esclusi da tale obbligo. …

Continua »

Nuggets Findus di pollo impanati e integrali: quali differenze con quelli tradizionali? Confronto di ingredienti e di prezzo tra le due versioni

Da circa un anno negli scaffali dell’area surgelati di super e ipermercati si possono acquistare prodotti panati integrali Findus e anche preparati in modo tradizionale. L’azienda ha infatti ampliato la propria offerta aggiungendo alle versioni classiche di pollo e pesce, panato o gratinato, le versioni integrali. Tra queste, con il bollino novità ci sono i Nuggets Delizie di Pollo Integrali …

Continua »

Le tabelle nutrizionali sono obbligatorie per i prodotti artigianali venduti al supermercato, oppure no? Risponde l’avvocato Dario Dongo

In qualità di consulente in materia di Igiene degli alimenti, avrei bisogno di un chiarimento circa l’indicazione della dichiarazione nutrizionale. Non so come comportarmi nei confronti di alcuni piccoli artigiani che vendono i propri prodotti alla grande distribuzione. Devo far loro elaborare le tabelle nutrizionali o mi tocca attendere i chiarimenti da parte del Governo, ma che tardano ad arrivare? Non …

Continua »

Pesce fresco: le cose da sapere prima dell’acquisto. Viaggio nelle pescherie di Bologna tra etichette poco chiare e sigle di additivi da decodificare

«Vorrei preparare una cena a base di pesce. Mi raccomando, però, senza lische!» Non è raro sentire una frase come questa davanti al banco del pesce. Nei primi sei mesi del 2016 gli italiani hanno consumato meno carne e più prodotti ittici, avvicinandosi ai 26 chili l’anno, anche se per molti si tratta ancora di un alimento piuttosto “misterioso”. È …

Continua »

Latte: Bruxelles dice sì all’etichetta d’origine, anche se il 90% del prodotto fresco da anni indica la regione e spesso anche la provincia

Dopo la Francia, arriva anche in Italia l’etichettatura d’origine per latte e latticini. L’ha annunciato Coldiretti al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione a Cernobbio. Non essendo arrivata alcuna obiezione da Bruxelles fino ad ora in virtù della regola del silenzio-assenso, la proposta italiana di modificare le norme sull’etichettatura del latte e dei prodotti lattiero-caseari è da considerarsi approvata. In realtà, …

Continua »

NaturaSì ritira lotto di bio mini involtini Soto: possibile presenza di sesamo non dichiarato in etichetta. Rischio per gli allergici

I supermercati NaturaSì hanno ritirato un lotto di bio mini involtini di spinaci e tofu a marchio Soto, per la possibile presenza di allergeni non dichiarati. Il ritiro del prodotto dagli scaffali  è stato deciso dal produttore, perché alcune confezioni potrebbero contenere sesamo, un ingrediente allergenico, finito nel prodotto in maniera accidentale durante la preparazione e quindi non dichiarato in etichetta. I mini …

Continua »