Home / Archivio dei Tag: efsa

Archivio dei Tag: efsa

L’Efsa ricerca esperti in sicurezza alimentare per il rinnovo dei suoi gruppi scientifici. Dal 1° giugno sarà possibile candidarsi

L’Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) ricerca esperti scientifici in questioni che riguardano la sicurezza alimentare. Ogni tre anni i dieci gruppi di esperti scientifici e il comitato scientifico dell’EFSA rinnovano la propria composizione. Il prossimo rinnovo cade a luglio 2018. La procedura per candidarsi parte ufficialmente quest’anno il 1° giugno e termina l’8 settembre 2017. Ma è possibile …

Continua »

Cartoni per pizza: preoccupazione per la migrazione di inchiostri e colle. Il parere dell’Agenzia per la sicurezza alimentare francese

L’Agence de la sécurité alimentaire (Anses) francese è preoccupata per la migrazione di inchiostri e colle dagli imballaggi alimentari. Il problema riguarda soprattutto i cartoni per pizza ottenuti da cellulosa riciclata  ma non solo. Si tratta di una questione  solevata dall’Efsa nel 2012, e ribadita da una direttiva della Commissione Europea dello scorso mese di febbraio, che invitava a monitorare la situazione. …

Continua »

Sucralosio: è sicuro e non causa tumori secondo l’Efsa. Respinti i risultati dell’Istituto Ramazzini sulla cancerogenicità del dolcificante

Secondo l’Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) l’edulcorante sucralosio (E955), è sicuro e il  consumo non è correlato  all’insorgenza del cancro. L’Autorità di Parma replica così alle accuse sollevate da uno studio italiano condotto da Morando Soffritti dell’Istituto Ramazzini, che dimostrava l’effetto cancerogeno del dolcificante nei topi. “I dati disponibili non supportano le conclusioni degli autori”, conclude l’Efsa, che …

Continua »

Residui di pesticidi negli alimenti. Secondo i dati più recenti raccolti dall’Efsa il rischio per i consumatori è ancora basso

pesticidi

Gli alimenti consumati nell’Unione europea continuano a essere in gran parte privi di residui di pesticidi, oppure ne contengono quantità che rientrano nei limiti di legge. Questo è quanto emerge dall’ultimo rapporto pubblicato dall’Efsa, relativo al 2015. Dai risultati emerge che il 97,2% dei campioni analizzati rientra nei limiti consentiti dalla normativa UE, il 53,3% è privo di residui quantificabili, …

Continua »

Necessari nuovi studi sui potenziali rischi del colorante E171. Pubblicato il parere dell’Agenzia francese per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione sul biossido di titanio

L’Agenzia francese per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione (Anses) ha pubblicato il parere che le era stato richiesto dal governo di Parigi sulla sicurezza del biossido di titanio, un additivo noto come E171 e molto utilizzato nel settore alimentare, affermando che “è necessario condurre, secondo modalità e un calendario da definire, gli studi necessari per una perfetta caratterizzazione dei potenziali effetti …

Continua »

Acrilammide: è possibile ridurre la quantità nelle patatine e nei biscotti. Le analisi della Fondazione Changing Markets su 92 confezioni nel Regno Unito

Dopo le analisi sui biscotti per i bambini più piccoli venduti in Francia, la Fondazione Changing Markets ha verificato la quantità di acrilammide presente in 92 tipi di patatine vendute nel Regno Unito  appartenenti a marche molto note e confezioni proposte dalle catene di supermercati. I risultati delle analisi indicano che nel 17% dei casi le patatine presentano alti livelli …

Continua »

Il Parlamento europeo contro nuove autorizzazioni all’importazione di mais geneticamente modificato. Contestato il parere favorevole della Commissione Ue

In una risoluzione approvata il 5 aprile con 426 voti a favore, 230 contrari e 38 astensioni, il Parlamento europeo si è opposto alla possibilità che la Commissione Ue autorizzi l’importazione di cibo e sementi derivanti o contenenti alcuni tipi di mais geneticamente modificato, resistente agli erbicidi a base di glufosinato ammonio e di glifosato e a determinate specie di …

Continua »

Efsa annuncia una nuova valutazione scientifica sugli zuccheri aggiunti per il 2020. Tra gli obiettivi l’elaborazione di un valore limite per l’assunzione quotidiana

L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare ha annunciato che fornirà un parere scientifico ufficiale sul consumo quotidiano di zuccheri aggiunti entro l’inizio del 2020 su richiesta di cinque paesi del Nord Europa (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia). Efsa intende anche stabilire un valore limite per l’assunzione giornaliera di zuccheri semplici senza effetti nocivi sulla salute, come aumento del peso, sensibilità …

Continua »

Sicurezza alimentare: Efsa stabilisce regole più semplici per macellerie, pescherie, panetterie e gelaterie e negozi alimentari

L’Efsa propone un sistema semplificato per la gestione della sicurezza alimentare nelle piccole imprese di vendita al dettaglio come negozi, macellerie e panetterie. Il sistema comprende linee guida per individuare i più importanti rischi biologici, chimici e fisici in ogni fase del processo di produzione, le attività o prassi che incrementano la probabilità di pericoli e le opportune misure di …

Continua »

I cittadini europei ancora senza protezione dai cocktail di pesticidi. Pesticide Action Network Europe contro le inerzie dell’Efsa

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) si dovrebbe vergognare, sostiene Pesticide Action Network Europe (PAN Europe), perché negli ultimi dodici anni non è riuscita a difendere i cittadini dai rischi delle miscele di pesticidi negli alimenti. Sono passati dodici anni, ricorda PAN Europe, da quando fu emanato il regolamento europeo 396/2005 sui residui di pesticidi e da quando le istituzioni …

Continua »

Biossido di titanio: aumentano gli studi sui possibili effetti sulla salute dell’additivo alimentare. Il parere dell’esperto dell’Iss

Uno studio francese pubblicato su Scientific Reports sugli effetti del biossido di titanio, utilizzato come additivo per colorare di bianco i prodotti dell’industria alimentare e farmaceutica,  aveva creato una certa preoccupazione tra i consumatori. Secondo i ricercatori francesi dell’INRA (Istituto nazionale per la ricerca in agricoltura),  l’esposizione prolungata a dosi realistiche di biossido di titanio (additivo alimentare E171), potrebbe causare squilibri …

Continua »

L’ennesima bufala sulla riabilitazione da parte della scienza dell’olio di palma invade la rete. Gli organizzatori del convegno dell’Università di Napoli però smentiscono qualsiasi assoluzione

Nelle ultime settimane si sono moltiplicati sui giornali e nelle trasmissioni televisive gli interventi per riabilitare l’olio di palma, considerato un alimento ingiustamente demonizzato. In tutto ciò c’è lo zampino della lobby di alcuni produttori, che continuano a insistere sulla bontà dell’olio tropicale. In questi  discorsi  si sorvola su due elementi  fondamentali: la questione ambientale correlata alla distruzione delle foreste …

Continua »

La resistenza agli antibiotici in Europa resta alta: il rapporto congiunto di Efsa e Ecdc. Preoccupazione per la Salmonella multifarmacoresistente

Alcuni batteri presenti nell’uomo, negli animali e nei cibi continuano a presentare resistenza ad antibiotici di largo utilizzo. È questa la conclusione dell’ultimo rapporto congiunto Efsa ed Ecdc, basato sui dati raccolti dagli stati membri nel 2015. Il risultati evidenziano una grave minaccia per la salute pubblica e per quella degli animali che causa infezioni in grado di provocare circa …

Continua »

Acrilammide: come dorare gli alimenti senza abbrustolirli. I consigli del FSA inglese per ridurre i livelli della sostanza poco conosciuta ma rischiosa

forno teglia pane

L’Agenzia britannica per la sicurezza alimentare, la Food Standards Agency (FSA) ha rilanciato l’allarme sui rischi per la salute dell’acrilammide, che si forma durante la cottura ad alta temperatura di prodotti ricchi di amido. Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) l’assunzione  di questa sostanza in quantità elevata può aumentare il rischio di sviluppare il cancro. I gruppi di …

Continua »

Antibiotico resistenza: un problema sempre più grave. La presa di posizione dell’Efsa per ridurre l’uso degli antibiotici negli animali da reddito

L’antibiotico resistenza è un problema sempre più evidente, sia per gli esseri umani sia per animali. Si tratta della capacità dei microrganismi di resistere ai trattamenti farmacologici, rendendo inefficaci le terapie. Per questo motivo anche l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha ribadito la necessità di ridurre l’uso, e soprattutto l’abuso, degli antibiotici negli animali da reddito per preservare …

Continua »