Home / Archivio dei Tag: carne

Archivio dei Tag: carne

Il segreto dell’hamburger: dalla carne meno pregiata una preparazione diffusa ovunque. Giovanni Ballarini in un articolo su Georgofili INFO

Questo articolo di Giovanni Ballarini  è ripreso dal sito dell’Accademia dei Georgofili. Non solo per il maiale, ma anche per i bovini bisogna dire che non si butta via nulla. Fin dall’antichità si sono creati usi specifici per ogni parte, anche se il valore nutrizionale del muscolo è costante, qualunque sia la sua origine: quarti anteriori o posteriori, tagli di …

Continua »

A Pisa ogni mese centinaia di kg di carne e pesce prelevato per le ispezioni sanitarie e non utilizzato donato alla Caritas. Interessante iniziativa dell’Istituto zooprofilattico di Lazio e Toscana

Recuperare gli alimenti in ottimo stato di conservazione, prelevati per le ispezioni sanitarie per donarli a chi ha bisogno.  È questo lo scopo di una bella iniziativa contro lo spreco alimentare promossa dall’Istituto zooprofilattico di Lazio e Toscana, e presentata nei giorni scorsi a Pisa. Il progetto si basa su un protocollo approvato dal Ministero della salute che ha già …

Continua »

“Latte di soia”? La dicitura era già vietata dal 1929. La sentenza del 14 giugno è una “non-notizia”. Il parere di Roberto Pinton

In relazione alla notizia “Il latte di soia non esiste: la sentenza della Corte di giustizia europea”, segnalo che non introduce la minima novità. Com’è facile verificare leggendo le diciture sulle confezioni in qualsiasi punto vendita, nessuna impresa denomina il suo prodotto “latte di soia”, “latte di riso” o “latte di avena”: la denominazione è soltanto “bevanda di soia”, “bevanda di …

Continua »

Scandalo della carne brasiliana: incriminate 63 persone tra personale degli impianti e ispettori sanitari per corruzione, falso e adulterazione di alimenti

A un mese dall’inizio dello scandalo della carne brasiliana, la polizia federale del paese sudamericano ha incriminato 63 persone in seguito all’indagine sulla carne adulterata che ha coinvolto 21 impianti di lavorazione e oltre cento tra operatori alimentari e ispettori sanitari. L’operazione “carne fraca” (carne debole), nata da un’indagine su un giro di tangenti miliardarie, aveva portato alla luce un sistema di …

Continua »

Scandalo della carne brasiliana, l’Ue chiede garanzie sui controlli. Cina e Hong Kong passano dal divieto totale all’importazione parziale

Dopo Cina, Cile, Egitto, Corea del Sud e isole Barbados, anche Hong Kong ha tolto il divieto totale all’importazione totale di carne dal Brasile, che è il primo produttore mondiale di carne bovina e di pollami, mantenendo solo quello relativo alla carne proveniente dai 21 impianti di trasformazione oggetto dell’inchiesta per corruzione, che ha coinvolto 33 ispettori federali e che …

Continua »

Scandalo della carne importata dal Brasile: cento rinviati a giudizio, 38 arresti, 21 aziende coinvolte e blocco delle esportazioni

Lo scandalo della carne infetta, avariata e addizionata con sostanze sospette scoppiato in Brasile (primo produttore al mondo di carne bovina e di pollami) probabilmente è il più grande  scandalo alimentare verificatosi a livello globale. Il panico non è ancora scattato ancora, perché probabilmente non ci sono state vittime accertate né infezioni diffuse. La preoccupazione delle autorità sanitarie è grande, …

Continua »

Carne artificiale: sarà la soluzione del futuro? Già ci sono gli hamburger. La sfida resta il prezzo

Nel nostro futuro ci saranno arrosti e hamburger preparati in laboratorio senza la necessità di macellare animali e destinare preziose risorse vegetali alla produzione di mangimi? Gli studi sulla produzione di carne artificiale stanno progredendo, e i primi prodotti cominciano a essere sottoposti al test di gradimento di cuochi e consumatori. Come mostra questo video in cui Dan Anderson, un …

Continua »

Dal primo gennaio obbligatoria in Francia l’indicazione di origine per latte e latticini. In Italia in vigore ad aprile per quello a lunga conservazione e derivati

Dal primo gennaio in Francia è in vigore l’etichettatura d’origine per il latte, i prodotti lattiero-caseari con almeno il 50% di latte. Il discorso è valido anche per  la carne utilizzata come ingrediente in prodotti alimentari trasformati, dove rappresenta più dell’8% del peso (la cronaca fa registrare la decisione  del ministero presa all’inizio di gennaio di concedere ancora tre mesi di …

Continua »

Ridurre o abolire l’uso di nitriti nella carne: la proposta del Parlamento europeo contro un addittivo coinvolto nel rischio di cancro

Abbassare i limiti per l’uso di nitriti o addirittura vietarli nei prodotti a base di carne: è quanto chiede il Parlamento europeo alla Commissione. Di cosa si tratta? Il nitrito di potassio e quello di sodio sono conservanti e coloranti usati nei prodotti a base di carne e responsabili del legame di questi prodotti con il rischio aumentato di insorgenza …

Continua »

Impossibili le informazioni nutrizionali per i prodotti ottenuti da animali al pascolo. Risponde l’avvocato Dario Dongo

La commissione europea vuole costringerci a dichiarare attraverso le tabelle con le informazioni nutrizionali le percentuali di grasso, proteine, ecc contenute nei nostri latticini, pane e salumi. Iniziativa che di per sé non sarebbe neanche riprovevole… se non per la sua obbligatorietà e, soprattutto, per la sua assurdità! Mi spiego meglio: le tabelle nutrizionali forniscono un ulteriore strumento al consumatore finale …

Continua »

Più tasse per tutti: uno studio dimostra che introdurre un’imposta sugli alimenti può contrastare inquinamento e malattie

C’è una soluzione che potrebbe mettere insieme il miglioramento della salute dei cittadini con la riduzione dei gas serra: l’introduzione di tasse elevate su intere categorie di alimenti come la carne. Questa è la proposta contenuta in un articolo pubblicato dai ricercatori dell’Università di Oxford su Nature Climate Change che mostra, numeri alla mano, quali effetti si potrebbero ottenere a livello …

Continua »

Fuga dalle carne: gli italiani riducono i consumi, calano anche i wurstel. Aumentano i legumi

Un anno fa l’Oms associava l’uso frequente di carni rosse con la possibile insorgenza di tumore. Influenzati dalla dichiarazione dell’Organizzazione mondiale della Sanità, nei mesi successivi, gli italiani compravano meno carne del solito. Il Rapporto Coop 2016, sulla base dei dati Nielsen riferiti all’intero mercato al consumo, registra un dato relativo a un anno di vendite pari a-4% riferito a …

Continua »

Macellazione a domicilio: replica dell’assessore alla sanità della Valle d’Aosta sulle ispezioni veterinarie e la sicurezza alimentare

Dopo la pubblicazione dell’articolo sulle nuove norme in materia di macellazione a domicilio in Valle d’Aosta con il parere dell’avvocato Dario Dongo, abbiamo ricevuto la seguente lettera da parte dell’assessore alla sanità della Regione Autonoma. Le scriviamo in merito all’articolo apparso sul numero della newsletter del 19 ottobre 2016 de “Il Fatto Alimentare” dal titolo “Valle d’Aosta, macellazione a domicilio senza ispezione veterinaria? …

Continua »

Valle d’Aosta, macellazione a domicilio senza ispezione veterinaria? Il parere dell’avvocato Dario Dongo

Un viaggio a ritroso nel tempo è quello proposto dalla Regione Valle D’Aosta nell’estate 2016 ai propri operatori della filiera delle carni: d’ora in poi potrebbero ricorrere alla macellazione a domicilio, proprio come i loro bisnonni. Nella legge della Valle D’Aosta 2 agosto 2016 n. 16 (3), dedicata al bilancio pubblico regionale, spuntano infatti a sorpresa un paio di articoli …

Continua »

Effetto serra: impennata del metano nell’atmosfera. Tra le cause l’allevamento intensivo e cambiamenti climatici peggio dei combustibili fossili

Il metano, gas normalmente presente nell’atmosfera, responsabile di una parte importante dell’effetto serra, sta pericolosamente aumentando, dopo decenni di stabilità. La colpa non sembra essere dovuta alle emissioni provenienti dai combustibili fossili e dalle lavorazioni industriali, ma da quelle biologiche, cioè derivanti da luoghi quali paludi, colture e risaie e, in proporzione non trascurabile, dagli allevamenti animali.  È questa la …

Continua »