Home / Sicurezza Alimentare (pagina 10)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Sicurezza alimentare: buoni i risultati in Europa, lo conferma il rapporto annuale del RASFF. Tra le criticità maggiori Salmonella, Listeria ed E. coli

Il Ministero della Salute ha di recente pubblicato una relazione sul rapporto annuale 2015 del Sistema di Allerta Rapido su Alimenti, Mangimi e Materiali a Contatto (Rasff). Il sistema di “Rapid Alert System on Food and Feed” ha registrato 2.967 notifiche nel 2015. Si attesta così un trend di lieve diminuzione – le notifiche – erano 3.097 nel 2014, 3.136 l’anno prima …

Continua »

Il ristorante in casa: è necessaria una regolamentazione del lavoro dal punto di vista igienico e fiscale

La commissione industria della Camera ha approvato una risoluzione, con cui impegna il governo a regolamentare l’attività degli home restaurant, definiti come “una nuova tipologia di attività che rischia altrimenti di configurarsi anomala sul piano della concorrenza, della fiscalità e della tutela della salute pubblica”.  Gli home restaurant sono attività di ristorazione svolte nella propria abitazione, rivolte a poche persone, …

Continua »

Coloranti artificiali addio: anche Mars, dopo Nestlé, li eliminerà dai prodotti. Anche se non esistono rischi conosciuti per la salute umana

Dopo Nestlé, che lo ha annunciato per il solo mercato statunitense, anche Mars ha deciso di eliminare dai prodotti  i coloranti artificiali. La sostituzione avverrà entro cinque anni, riguarderà tutti i mercati e oltre 50 brand di prodotti: cioccolato, gomme da masticare, caramelle, alimenti e bevande.  Secondo Mars  i coloranti artificiali attualmente utilizzati per i prodotti alimentari sono privi di …

Continua »

Wurstel, burger, cotolette e piatti a base di pollame: contro il rischio Salmonella cottura a 75°C. Nuove indicazioni in etichetta per il pollo

Presto cambieranno le indicazioni sulle etichette relative alla cottura dei prodotti a base di pollame. Il 15 gennaio il Ministero della salute ha inviato una nota (n.1038) in cui invita a riportare sulle confezioni diciture aggiuntive sulla temperatura sul tempo di cottura, per scongiurare il rischio di Salmonella. Il documento si riferisce alle preparazioni a base di pollame: arrotolati, impanati, …

Continua »

Tutti i numeri del glifosato: negli ultimi dieci anni il suo utilizzo è esploso grazie alla diffusione delle piante GM resistenti all’erbicida

A guardarli bene, i numeri sono davvero impressionanti e significativi: il glifosato (l’erbicida della Monsanto al centro di una polemica senza precedenti dopo che l’International Agency for Research on Cancer (IARC) di Lione lo ha incluso nell’elenco dei possibili cancerogeni per l’uomo) è il diserbante più utilizzato a livello globale da quando è iniziata l’era dell’agricoltura chimica, e il suo …

Continua »

Meno antibiotici negli allevamenti: si rischia di favorire i batteri resistenti, con serie ripercussioni sull’efficacia delle cure dei pazienti malati

L’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR) invita a limitare l’utilizzo di antibiotici per non favorire lo sviluppo della resistenza a questi farmaci, importanti per l’uomo. L’Istituto ha pubblicato tredici risposte alle domande più frequenti sull’utilizzo di antibiotici negli allevamenti che nell’Unione europea possono essere utilizzati, su prescrizione dei veterinari, solo in caso di malattia (in altri stati …

Continua »

Carne rossa, salumi e würstel cancerogeni: dopo il parere dello IARC, il Comitato nazionale per la sicurezza alimentare invita a evitare eccessi

Il Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (CNSA) ha inviato oggi  al ministro della salute Beatrice Lorenzin il parere relativo alla pubblicazione della rivista “The Lancet – Onclogy” dell’abstract di una monografia IARC che mette in relazione il consumo di carne rossa e di carni trasformate all’aumentato del rischio di sviluppo di tumori. Il documento elaborato dal Comitato nazionale per …

Continua »

Coloranti che “possono influire negativamente sull’attività e l’attenzione del bambino”: quali devono riportare la scritta?

Vi scrivo per una dicitura preoccupante che ho trovato sull’etichetta della bevanda “Ginger” venduta al supermercato Dico e che allego (vedi foto). La scritta che credo si riferisca ai coloranti, dice “possono influire negativamente sull’attività e l’attenzione del bambino”. Potreste chiarire quali sono gli elementi critici per i bambini? Se non avessi letto quella scritta avrei comprato la bibita… Quante altre bevande …

Continua »

Erbicida glifosato: Monsanto fa causa alla California perché le autorità vogliono inserirlo tra le sostanze cancerogene

Monsanto ha avviato un’azione legale nei confronti della California, per impedire che l’erbicida glifosato sia inserito nell’elenco delle sostanze chimiche che causano il cancro.In realtà la decisione della California è in linea con quanto  previsto dalla Proposition 65, che impone allo Stato di compilare e aggiornare una lista delle sostanze chimiche, facendo proprie le valutazioni dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca …

Continua »

Pesticidi: Efsa comincia a fare la valutazione tossicologica cumulativa. Un grande passo in avanti

L’Efsa ha messo a punto uno strumento informatico per effettuare valutazioni sull’esposizione dell’organismo a più pesticidi insieme. Attualmente, uno studio pilota sta eseguendo prove di esposizione su gruppi di pesticidi che possono compromettere la funzionalità della tiroide e del sistema nervoso. I risultati saranno pubblicati entro la fine del 2016 e saranno oggetto di due relazioni scientifiche che dovrebbero uscire …

Continua »

Cracker dolci e salati contaminati da salmonelle. Uno studio evidenzia il problema delle farciture e la poca importanza dell’umidità

Le salmonelle – ma probabilmente anche altri germi all’origine di contaminazioni alimentari – possono sopravvivere nelle farciture dei prodotti da forno dolci e salati molto più del previsto: fino a sei mesi. Lo dimostra uno studio pubblicato sul Journal of Food Protection dai ricercatori dell’Università della Georgia che, sollecitati anche dal continuo aumento di focolai di infezioni provenienti da alimenti negli Stati …

Continua »
pane

Acrilammide: la Danimarca fissa limiti più severi per la sostanza cancerogena che si crea ad alte temperature negli alimenti contenenti amido

La Danimarca ha deciso di fissare dei limiti indicativi per l’acrilammide negli alimenti più severi di quelli stabiliti dall’Unione europea, giudicati insufficienti a tutelare la salute dei cittadini. L’acrilammide è una sostanza chimica, classificata come genotossica e cancerogena, che si forma naturalmente nei prodotti alimentari che contengono amido durante la cottura ad alte temperature. Il problema si pone per le fritture, …

Continua »

Macchine da caffè Nespresso: studio sulla proliferazione dei batteri dell’Università di Valencia e pubblicata dalla rivista Nature

Sebbene la caffeina sia una sostanza antibatterica, alcune parti delle macchine da caffè, quelle dove si depositano le cialde usate e la vaschetta sottostante alla griglia dove si mette la tazzina, sono un ricettacolo di batteri. Lo ha rilevato la prima ricerca sistematica in materia, condotta da alcuni ricercatori dell’Università spagnola di Valencia e pubblicata dalla rivista Nature. Per la …

Continua »

L’eco-suino arriva dall’Asia. In Giappone utilizzano un sistema per nutrire i maiali che potrebbe, se riproposto in Europa, dare enormi benefici

Un allevatore inglese usando illegalmente scarti di cibo crudo per i suoi maiali nel 2002 dà origine a un’epidemia virale veicolata da virus della famiglia coxsackie e da picornavirus, che si diffonde rapidamente in tutto il mondo. La reazione della comunità internazionale non si fa attendere: in Europa viene bandito l’utilizzo di eccedenze alimentari per la dieta dei suini, mentre …

Continua »

Vino, birra e alcol: nessuna dose è sicura e non ci sono benefici. Se si vuole fare prevenzione, è meglio non bere

Non esiste una quantità di alcol sicura per la salute dell’uomo, e nessuna dose è in grado di apportare benefici. Il governo della Gran Bretagna, nella persona di Sally Davies, consigliere in materia di salute dell’esecutivo, ha messo nero su bianco le evidenze da tempo note alla comunità scientifica. L’aggiornamento delle linee guida per il consumo di bevande alcoliche avverte …

Continua »