Home / Efsa

Efsa

Borse di studio EFSA per far crescere le competenze in materia di valutazione del rischio e sicurezza alimentare tra i giovani scienziati europei

L’EFSA ha avviato il programma europeo di borse di studio in ambito di valutazione del rischio alimentare (UE-FORA), un’iniziativa chiave per incrementare le competenze di valutazione scientifica e accrescere la comunità del sapere a dimensione UE. Il programma dà l’opportunità a scienziati provenienti da istituti nazionali di valutazione del rischio nell’UE o da altri organismi, che siano ancora all’inizio di …

Continua »

Allergie alimentari: quando il cibo diventa un problema. Un video dell’Efsa spiega cosa sono e come funzionano

Efsa ha pubblicato un video  con sottotitoli in italiano, per raccontare in modo semplice ed esaustivo cosa sono le allergie alimentari. Nel filmato, che fa parte della serie “Understanding science” (capire la scienza), viene spiegato come fa il cibo, fonte di nutrimento e gioia per la maggior parte delle persone, a  diventare un problema per chi soffre di allergie ( …

Continua »
polli

Influenza aviaria, i consigli di biosicurezza dell’Efsa. Nel 2017 sarà pubblicato un parere scientifico sul rischio di altri virus

L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato un documento scientifico con le misure di biosicurezza da attuare nelle aziende avicole classificate ad alto o basso rischio di diffusione dell’influenza aviaria. Il documento si è reso necessario da quando nel mese di ottobre 2016 un nuovo virus di influenza aviaria  si sta diffondendo in Europa.  Le misure invitano a: …

Continua »
batteri

Infezioni alimentari: la più frequente è la campilobatteriosi, la listeriosi è la più letale. I dati del nuovo rapporto dell’Efsa sulle zoonosi

Anche nel 2015 le infezioni alimentari più frequenti sono state quelle provocate dal Campylobacter con 229.213 casi registrati e sono di nuovo aumentate quelle provocate dai batteri della Listeria, confermando una tendenza iniziata nel 2008. Per il secondo anno consecutivo sono aumentati anche i casi di salmonellosi, dopo che tra il 2008 e il 2014 erano diminuiti del 44%. Sono questi …

Continua »

Olio di colza: valutazione dell’Efsa sui rischi dell’acido erucico. Perplessità sulla significatività dei campioni analizzati e sui metodi di analisi

  L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato una nuova valutazione sui rischi dell’acido erucico, dopo che la Commissione Ue ha chiesto un parere scientifico, in vista di una revisione degli attuali tenori massimi per alimenti e mangimi. I valori attuali  dell’acido erucico in oli e grassi vegetali, e in alimenti contenenti oli vegetali e grassi aggiunti tra …

Continua »

Biossido di titanio: assolto. L’Efsa dà il via libera al colorante usato per dolci, creme, caramelle e gomme da masticare. Solo lo 0,1% è assorbito dall’intestino

Il biossido di titanio usato come colorante alimentare non costituisce un pericolo per la salute, perché il suo assorbimento per via orale è bassissimo. Non ci sono prove del fatto che aumenti il rischio di tumori né che sia nocivo per il feto, così come non sembrano esserci in generale indizi di una sua tossicità. Per questo, anche se al …

Continua »

Efsa seleziona esperti per i panel scientifici su additivi e materiali a contatto con gli alimenti

L’Efsa (European Food Safety Authority) sta cercando candidati per due gruppi di esperti scientifici per due panel. Il primo riguarda  gli additivi alimentari e fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti (gruppo ANS), mentre il secondo è sui   materiali a contatto con gli alimenti, gli enzimi, gli aromatizzanti e i coadiuvanti tecnologici (gruppo CEF). L’invio delle candidature scade il 30 …

Continua »

Semi di albicocca: rischio di avvelenamento da cianuro. L’Efsa mette in guardia adulti e bambini. Vendita online incontrollata

Mangiare semi di albicocca può essere pericoloso per i bambini. È questo il messaggio espresso dall’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare)  nel parere scientifico richiesto dalla Commissione Europea. L’Autorità ha stabilito che per un adulto bastano 3 semi di albicocca di piccole di dimensioni o mezzo seme grande per superare i limiti di sicurezza. Per bambini molto piccoli basta …

Continua »

Solfiti nel vino, per l’EFSA sono sicuri, ma sarebbe opportuno indicare la quantità precisa in etichetta per tutelare meglio le persone intolleranti

L’European Food Safety Authority (Efsa) ha completato il dossier sulla  sicurezza dei solfiti utilizzati come additivi nel processo di vinificazione per regolamentare  la fermentazione, e anche in altri prodotti. Dopo una prima revisione condotta analizzando i più recenti studi scientifici, l’Efsa ha confermato la sicurezza di questi additivi, ritenendo ancora valida l’attuale dose giornaliera ammissibile (DGA) di 0,7 g/kg. Questa  …

Continua »

Moria delle api: la Francia vota per il divieto di utilizzo dei pesticidi neonicotinoidi e si oppone all’innalzamento del limite massimo nel miele

L’Assemblea nazionale francese ha approvato un emendamento alla legge sulla biodiversità, che dal 1° settembre 2018 vieta l’utilizzo di tutti i pesticidi appartenenti alla famiglia dei neonicotinoidi, ritenuti responsabili della moria di api. La nuova disposizione passa all’esame del Senato e vieta anche le sementi trattate con questi pesticidi. All’interno del governo vi è stato uno scontro tra il ministro …

Continua »

Etichette alimentari: l’Efsa aggiorna le linee guida relative alle indicazioni sulla salute

L’Efsa ha aggiornato i documenti per le richieste di indicazioni sulla salute da utilizzare sulle  etichette alimentari (health claim). Oltre a rivedere il documento-guida generale, l’Autorità ha aggiornato anche la guida specifica alle indicazioni per il sistema immunitario e il tratto gastro-intestinale. I documenti contenenti le linee guida aggiornate consentiranno ai richiedenti di comprendere meglio l’approccio per fasi seguito dai …

Continua »

Pesticidi: la Corte di giustizia Ue dà torto all’Efsa. Occorre trasparenza sulle opinioni degli esperti esterni. Accolto il ricorso di Pesticide Action Network Europe e ClientEarth

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non può opporre il segreto, adducendo il diritto alla privacy, ai soggetti che  chiedono di conoscere i nomi degli esperti esterni coinvolti  in un procedimento di valutazione scientifica della stessa Efsa e quali sono le osservazioni da questi formulate . La Corte di Giustizia europea ha ribaltato la decisione del Tribunale dell’Unione europea, …

Continua »

L’aromatizzante aldeide perillica causa danni al DNA del fegato, rivela l’Efsa. Potenziale problema di sicurezza per altre nove sostanze chimiche affini

La sostanza aromatizzante nota come “aldeide perillica” o “perillaldeide” (p-menta-1,8-diene-7-al), ha mostrato di essere genotossica e di procurare danni al DNA nel fegato. Lo evidenzia un nuovo studio condotto sugli animali e valutato dagli esperti scientifici dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). L’aldeide perillica, che è naturalmente presente nella buccia degli agrumi, è prodotta in quantità limitate e aggiunta ad …

Continua »
consultazione pubblica

L’Efsa avvia una consultazione pubblica sulle linee guida relative alle indicazioni sulla salute nei prodotti alimentari

L’Efsa ha avviato una consultazione pubblica sulle proprie linee guida generali aggiornate per la valutazione delle indicazioni sulla salute nei prodotti alimentari. Chi è interessato può presentare osservazioni sulla bozza del documento entro l’11 settembre. Le linee guida originarie sono state pubblicate nel 2011 e da allora il gruppo di esperti scientifici dell’Efsa sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie …

Continua »
donna compra pesce

Pesce fresco le insidie dell’istamina, l’Efsa raccomanda di indicare la temperatura di 0° C per la conservazione del pesce fresco confezionato

L’Efsa, Autorità europea per la sicurezza alimentare, ha pubblicato una valutazione scientifica sui fattori che favoriscono la formazione dell’istamina nel pesce, in particolare quello refrigerato confezionato in vendita nei supermercati. L’istamina è una sostanza che si forma quando alcune specie non vengono adeguatamente refrigerate prima della cottura o della trasformazione a livello industriale. Stiamo parlando soprattutto di tonno, sardine, sgombri …

Continua »