Home / Archivio dei Tag: ritiri

Archivio dei Tag: ritiri

Sicurezza alimentare e made in Italy non sempre vanno a braccetto. I controlli sono tanti ma si può ancora migliorare

I motivi per cui scatta un’allerta alimentare sono tanti: ci può essere un errore in etichetta, un allergene non dichiarato, un documento di accompagnamento non valido… oppure un problema in grado di provocare serie ripercussioni sulla salute dei consumatori, come una contaminazione batterica o la presenza di metalli pesanti oltre i limiti consentiti. Quando una di queste problematiche interessa un …

Continua »

Rischio alimentare: l’anno scorso ritirate negli USA 318 milioni di confezioni contaminate

Trecentodiciotto milioni di confezioni, per un totale di oltre 27.200 tonnellate di cibo sequestrato in oltre 350 richiami. Sono questi i numeri dei ritiri imposti nel 2016 negli Stati Uniti dallo US Department of Agriculture (USDA). La notizia è diffusa nel rapporto di Stericycle, un’azienda di consulenza che si occupa di sostenibilità e rileva anche i ritiri di prodotti nel …

Continua »

Allerta e ritiri di prodotti alimentari: in UK notizie in tempo reale e bollettini trimestrali. Informazioni ai consumatori non comparabili con ciò che avviene in Italia

attenzione-pericolo-allerta

L’Agenzia per la sicurezza alimentare della Gran Bretagna (Food Standards Agency – FSA) ha iniziato a pubblicare il bollettino trimestrale sui richiami e i ritiri di prodotti alimentari e sulle indagini riferite a focolai di infezione di origine alimentare. Il primo rapporto (ottobre-dicembre 2015) registra 38 allerta, di cui 26 per la presenza di allergeni non dichiarati, in particolare cereali, latte …

Continua »

Ritirato formaggio Roquefort Papillon francese per Salmonella venduto sfuso al banco gastronomia in tutta Italia

Un lotto di formaggio Roquefort, della variante noir, prodotto dal caseificio  francese Papillon è stato ritirato per la presenza di Salmonella. Si tratta del prodotto destinato al banco gastronomia/taglio del peso di circa 1 kg   presentato come mezza forma e venduto sfuso (vedi foto a lato) . Il lotto richiamato è il 0560222830 con termine minimo di conservazione 5/06/2015.   …

Continua »

Eurospin ritira latte Land e olive nere denocciolate senza fornire spiegazioni. Gli avvisi solo nei punti vendita e non sulla pagina online

  Una lettrice ci segnala due avvisi di ritiro prodotto, notati presso le casse di un punto vendita Eurospin, che richiamano delle olive nere denocciolate e delle confezioni di latte. In entrambi i casi non è specificato il motivo del richiamo. Il primo avviso riguarda il latte UHT, sia intero che parzialmente scremato, in confezioni da un litro a marca …

Continua »

Coop ritira da quattro punti vendita il latte Coop UHT: alcune confezioni sono cagliate. L’avviso è stato pubblicato sulla pagina online

La catena di supermercati Coop ha ritirato  dagli scaffali di alcuni punti vendita situati in Puglia un lotto di latte Coop UHT scremato. Si tratta delle confezioni da un litro con data di scadenza 5 dicembre 2014. La causa del richiamo è la possibilità che alcune confezioni contengano latte cagliato, quindi non idonee alla vendita. La catena di supermercati invita …

Continua »

Pasta Ikea a forma di testa di alce ritirata dagli scaffali per presenza di soia non dichiarata in etichetta. Il problema riguarda solo le persone allergiche

Ikea invita i clienti a restituire le confezioni di pasta Ikea integrale PASTAÄLGAR FULLKORN e di pasta PASTAÄLGAR (facilmente riconoscibili per via della curiosa forma a testa di alce) perché il prodotto può contenere soia, non dichiarata sull’etichetta. Il problema riguarda le persone allergiche o intolleranti alla soia che mangiando la pasta potrebbero manifestare una reazione.   Come misura precauzionale …

Continua »

Allerte alimentari: a Bologna un corso di aggiornamento con simulazione di un’allerta promosso da Eurofishmarket

Martedì 30 settembre si terrà un corso di aggiornamento organizzato da Eurofishmarket sul funzionamento delle allerte alimentari e sulla gestione dei ritiri e dei richiami di prodotti dal mercato. Il corso sarà tenuto dall’avvocato Cesare Varallo (esperto di diritto alimentare  e specializzato nella gestione delle allerte). Il tema oltre che essere di estrema attualità r visto il continuo incremento di …

Continua »

India e Cina in testa alla classifica delle violazioni sulla sicurezza alimentare. I casi più frequenti riguardano pesticidi, agenti patogeni e igiene

Nel 2013 sono state 3.400 le violazioni delle norme sulla sicurezza alimentare, riguardanti i prodotti esportati da 117 paesi. È quanto riporta  una ricerca condotta dalla compagnia Food Sentry, sulla base di dati governativi e analisi di laboratorio. I dieci paesi in cui è stato accertato il maggior numero di violazioni sono, nell’ordine: India con 380, Cina con 340, Messico …

Continua »

Mozzarella con aflatossine dall’Italia e salmonella in semi di sesamo… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

Nella settimana n°24 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende un’allerta per la presenza di aflatossine in mozzarella e latte crudo dall’Italia (distribuiti in Austria, Repubblica Ceca, Grecia, Italia, Olanda, Portogallo, Slovenia, Svezia, Svizzera, Regno Unito).   Nella lista …

Continua »

Escrementi di roditore in vari alimenti dal Bangladesh e mercurio in tonno e verdesca… Ritirati dal mercato europeo 78 prodotti

Nella settimana n°21 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 78 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende due allerta: mercurio in filetti di tonno refrigerati (Thunnus albacares) dalla Spagna; mercurio in fette di verdesca congelata (Prionace glauca) dalla Spagna.   Nella lista dei lotti respinti …

Continua »

Sistema di allerta rapido alimentare: come funziona in Europa, in Cina, in America e nel resto del mondo. Un contributo di Gaetano Liuzzo

Il sistema di allerta rapido alimentare è stato trattato più volte in queste pagine. Il Fatto Alimentare ha esposto la posizione  del procuratore di Torino Raffaele Guariniello, seguita dall’intervento di Fabrizio De Stefani, direttore veterinario ASL ed esperto in sicurezza e diritto alimentare. Nel dibattito è intervenuto anche l’avvocato Giuseppe Giacovelli, esperto di diritto alimentare che ha proposto una riflessione …

Continua »

La petizione de Il Fatto Alimentare arriva in Parlamento. Prevista un’interrogazione al Ministro della salute per l’allerta alimentare

La petizione promossa da Il Fatto Alimentare che chiede al Ministero della salute e alle catene di supermercati di pubblicare i nomi e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali è giunta alla Camera dei deputati. La decisione di trasformare il nostro appello in un’interrogazione parlamentare è stata presa da 14 deputati del Movimento 5 Stelle che hanno …

Continua »

Firma la petizione sull’allerta alimentare! Ministero della salute e supermercati pubblichino l’elenco dei cibi pericolosi. Più trasparenza per i consumatori

Il Fatto Alimentare ha lanciato una petizione on line su Change.org per invitare il Ministero della salute e le catene dei supermercati a pubblicare la lista e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali. Firma anche tu, clicca qui. Ecco di seguito il testo della petizione.   Ogni anno centinaia di prodotti vengono ritirati dal commercio perché contengono …

Continua »

Allerta tra gli scaffali: solo Auchan, Simply e Carrefour pubblicano on line l’elenco dei prodotti ritirati

Ogni settimana in Francia c’è una catena di supermercati, un’azienda o un ministero che invita i cittadini a non consumare un prodotto alimentare che presenta problemi di qualità, sicurezza, etichettatura o altro ancora. La notizia viene diffusa via internet dalle varie imprese e  ripresa da numerosi siti e organizzazioni di consumatori per raggiungere il maggior numero di persone. Oltre a …

Continua »