Home / Archivio dei Tag: Barilla

Archivio dei Tag: Barilla

Macine, Ritornelli e Abbracci senza olio di palma: qualcosa è cambiato. L’etichetta semaforo evidenzia il miglioramento nutrizionale

Vi ricordate quando i biscotti Macine Mulino Bianco avevano l’olio di palma? Stiamo parlando di un anno fa. La storia è buffa perché mentre l’associazione dei produttori evidenziava le difficoltà e l’inutilità di sostituire il palma, il presidente  della stessa associazione provvedeva a eliminare l’olio tropicale da tutto l’assortimento Mulino Bianco. La scelta si è resa necessaria per arginare la …

Continua »

Nutrition Foundation of Italy: fondazione scientifica o lobby finanziata dalle aziende? Dubbi su certe posizioni a proposito di alcol, zucchero e olio di palma. La replica di NFI

Nutrition Foundation of Italy (NFI) è un’organizzazione italiana no profit che fa da trait d’union tra “gli organi governativi, l’università e l’industria per contribuire allo sviluppo della ricerca scientifica, allo scambio di informazioni nel campo dell’alimentazione ed alla promozione di ricerche interdisciplinari”… La mission di NFI prevede un contributo “alla corretta informazione ed educazione alimentare dei consumatori, degli opinion-makers (es. media) e …

Continua »

Biscotti Buongrano Mulino Bianco: scrivere “100% farina integrale” può essere fuorviante. Antitrust richiama Barilla che modifica la dicitura

Dire che i biscotti Buongrano Mulino Bianco sono fatti con “100% farina integrale” può “fuorviare i consumatori circa la sua esatta portata”. Questa è l’opinione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato che nel novembre 2016 ha aperto un’istruttoria contro l’azienda di Parma, in seguito alle segnalazioni di tre consumatori. Anche Il Fatto Alimentare aveva pubblicato i dubbi di un lettore …

Continua »

Mulino Bianco e Ferrero, via l’olio di palma da biscotti e merendine, ma le diciture non sempre sono in regola. Il commento dell’avvocato Dario Dongo

Si allarga la schiera delle industrie che a vario titolo rivendicano sulle etichette le  proprietà nutrizionali di prodotti dolciari senza olio di palma. Dopo Di Leo e Galbusera é arrivata Barilla con i marchi Mulino Bianco e Pavesi, e in coda troviamo anche Ferrero con alcuni prodotti della linea Kinder Brioss alla frutta. Ma questi ‘claims‘ comparativi che vantano la …

Continua »

Pasta Barilla integrale: una porzione apporta il 20% del fabbisogno giornaliero di fibre. Perché non compaiono nelle assunzioni di riferimento?

Gentile redazione, mi è capitata questa scatola di pasta Barilla integrale e vedo che sul retro hanno scritto il claim che una porzione fornisce oltre il 20% del fabbisogno giornaliero di fibre. Nella tabella nutrizionale il campo delle AR (Assunzioni di riferimento) per la fibra è vuoto. Cosa ne pensa il vostro avvocato? Viola Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di …

Continua »

Paste speciali Barilla, Rummo, Delverde: 5 cereali, farro, mais, segale. Prezzi esagerati e confezioni più leggere

Basta fare un rapido giro tra le corsie del supermercato per accorgersi che accanto alla tradizionale pasta di semola, sugli scaffali si notano le cosiddette paste speciali o “benessere”, come le chiama il sito Esseungaacasa.it. Si tratta di pasta ottenuta con grano duro miscelato con altri cereali e ingredienti come i legumi. Anche il leader di mercato Barilla si è inserito …

Continua »

La Reuters indaga sull’olio di palma e sul perché Ferrero continua ad usarlo. Il ruolo de Il Fatto Alimentare

Perché Ferrero insiste nel difendere così strenuamente l’olio di palma? La risposta potrebbe venire da un ampio reportage che la Reuters, la prestigiosa agenzia di stampa  britannica, ha dedicato a questa vicenda tutta italiana, ripercorrendone le tappe principali e menzionando tra i protagonisti anche Il Fatto Alimentare. Ad attirare l’attenzione dei cronisti è stato forse il fatto che Ferrero non è …

Continua »

“2016 anno dell’olio di palma”, l’Italia diventa il primo paese palm free in Europa. Battuta la lobby industriale. Il silenzio delle istituzioni

Se fossimo in Cina il 2016 verrebbe ricordato come l’anno dell’olio di palma o meglio, dell’addio all’olio di palma, in onore della scritta che compare su migliaia di prodotti alimentari venduti nei supermercati. Si tratta di una dicitura volontaria scelta dalle aziende che hanno cambiato ricette per venire incontro alle richieste dei consumatori. Un anno fa Paolo Barilla, presidente di …

Continua »

Sughi al pomodoro: le aziende semplificano l’elenco degli ingredienti e puntano su qualità e origine. Cambiano però i prezzi

La differenza tra la passata di pomodoro e i sughi pronti esposti sugli scaffali dei supermercati è labile. Entrambi i prodotti possono fare a meno dei conservanti, grazie al trattamento termico di sterilizzazione realizzato nella lavorazione, per cui alla fine la differenza si risolve nell’aggiunta di una manciata di verdure, qualche erba aromatica , due cucchiai di oli, un pizzico …

Continua »

La Francia batte tutti per sostenibilità alimentare. Italia in sesta posizione: troppo spreco e cattive abitudini. La fondazione di Barilla presenta il Food Sustainability Index

Anche quest’anno si è svolto il Forum internazionale sul cibo e la nutrizione organizzato dal Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN),  sulla nutrizione. Nella giornata di dibattito si è discusso  di alimentazione sostenibile, con la presentazione del Food Sustainability Index, cioè l’indice di sostenibilità alimentare calcolato per 25 paesi (il gruppo G20, con l’aggiunta di Colombia, Egitto, Etiopia, Israele, …

Continua »

Scoppia la “guerra dei biscotti” tra Ferrero e Barilla. La nostra campagna contro l’invasione dell’olio di palma all’origine dello “scontro”

La “guerra dei biscotti” ha preso il via il 27 ottobre 2016 a Milano all’hotel Westin Palace durante l’incontro sull’olio di palma organizzato dalla Ferrero. Il motivo dello scontro è la decisione presa da Barilla di stampare sulle confezioni dei biscotti la frase “senza olio di palma” e di avere promosso una campagna pubblicitaria per fare sapere ai consumatori che …

Continua »

Giornalismo e lobby: il parere di Ferrero sull’olio di palma diventa verità scientifica! Ma c’è il conflitto di interessi degli scienziati. Silenzio assordante delle istituzioni

Che tristezza leggere le cronache del convegno organizzato da Ferrero sull’olio di palma. Pagine intere sui maggiori quotidiani nazionali, decine di servizi tv e radio e un numero spropositato di articoli in rete sui vari siti. Certo la notizia non si  poteva ignorare, la Nutella è un marchio nazionale e Ferrero è un’azienda di successo internazionale, con una politica molto …

Continua »

I misteri della pasta cotta due volte. Prima viene essiccata ad altissime temperature e poi in pentola. Nessuno ne parla, ma la qualità è diversa

Oggi gli spaghetti vengono “cotti” due volte: prima a 90-115°C nel pastificio durante la fase di essiccamento e poi a 100°C nella pentola di casa. Sì avete capito bene la temperatura durante il processo di lavorazione della pasta è maggiore rispetto a quella raggiunta dall’acqua di cottura. Il trattamento ad altissime temperature cambia il valore nutrizionale e suscita qualche perplessità …

Continua »

Fuga dall’olio di palma. Dopo Colussi, Balocco, Esselunga, Carrefour, Unes buon ultimo arriva Mulino Bianco. Spesi 10 milioni per dire che l’olio tropicale è buono e salutare

Dopo avere speso 10 milioni di euro per spiegare agli italiani che l’olio di palma fa bene alla salute e all’ambiente, adesso le aziende alimentari fanno a gara per dire ai consumatori che non lo usano più. L’avventura dell’olio tropicale spinta fino all’esasperazione da Aidepi (a nome di tutta l’industria del settore che lo impiegava per il 95% dei biscotti e merendine) …

Continua »

Gocciole Pavesi, Gocciolotti Balocco e biscotti Carrefour tre frollini a confronto: prezzo, qualità, ingredienti. Sparito l’olio di palma

In questo periodo stiamo assistendo al cambiamento degli ingredienti di numerosi biscotti che stanno eliminando l’olio di palma. La sostituzione del grasso tropicale con altri oli come il girasole, è un cambiamento di rotta dettato dalla necessità di venire  incontro alle richieste di consumatori sempre più sensibili ai problemi nutrizionali e ambientali. Il cambiamento si rende necessario tanto più se …

Continua »