Home / Supermercato / Milano: come risparmiare 1.000 € al supermercato. La classifica di Altroconsumo vede in testa Esselunga, seguito da Auchan. Male Carrefour

Milano: come risparmiare 1.000 € al supermercato. La classifica di Altroconsumo vede in testa Esselunga, seguito da Auchan. Male Carrefour

supermercatiTra i dieci supermercati più convenienti di Milano nove fanno parte della catena Esselunga. È quanto emerge dall’inchiesta che ogni anno Altroconsumo realizza in 67 città italiane.A Milano sono stati visitati 55 supermercati e due punti vendita Esselunga, rispettivamente in via Feltre e in viale Don Luigi Sturzo, hanno meritato la prima posizione (vedi tabella sotto). Seguono con un solo punto percentuale di differenza le Esselunga di via Palizzi, di via Solari, e di via Washington, via Cena, corso De Angeli e l’Auchan di Vimodrone. A continuazione nella classifica troviamo altri sei punti vendita Esselunga.

La differenza più rilevante rispetto all’analisi dell’anno scorso, è che nella lista dei supermercati visitati non compaiono i punti vendita Unes e U2 che in passato avevano ottenuto un’ottima posizione. Analizzando la tabella possiamo osservare che la differenza di prezzo tra i vari supermercati posizionati ai primi dieci posti è molto ridotta (2%). Scegliendo il primo classificato della lista si possono risparmiare circa 1.000€ sulla spesa media annua di una famiglia.

Va detto però che il calcolo di Altroconsumo è stato fatto considerando una spesa “ideale” composta esclusivamente da prodotti firmati dalle grandi marche (Barilla, Ferrero, Granarolo, Lavazza…). Una spesa più realistica invece comprende di solito prodotti di fascia alta (quelli di marca), di fascia media (a marchio commerciale*) e di fascia bassa (i più economici).

Per Milano e il suo hinterland il risparmio massimo rilevato tra il supermercato più economico e quello meno conveniente è di 1.021€ (considerando la spesa annuale di una famiglia media italiana). Scegliendo i prodotti a marchio commerciale si può arrivare fino a 1.990€. Il risparmio cresce fino a ben 2.944€ comprando solo e sempre nel discount più economico.

L’inchiesta di Altroconsumo ha rilevato 1.186.000 prezzi in 1.017 tra supermercati, iper e hard discount

Dall’inchiesta emerge che i prezzi tra supermercati della stessa catena cambiano in relazione alla zona della città e in funzione della presenza di altre insegne nelle vicinanze in grado di fare concorrenza. Nelle ultime posizioni della classifica milanese troviamo tre supermercati della catena Carrefour, un Market (via Monza), un Gourmet (p.le Siena) e un Express (via della Moscova). Tra la prima e l’ultima posizione c’è un rincaro del 19%.

Osservando l’intera inchiesta di Altroconsumo condotta in 1.017 tra supermercati, iper e hard discount, si nota che il punto vendita più economico in Italia si trova a Vicenza, seguito da altre insegne situate sempre in città del Nord-Est (Pordenone e Treviso). Male invece Aosta, Messina e Salerno.

Sul sito di Altroconsumo è possibile consultare l’inchiesta integrale, analizzare le tabelle della propria città e calcolare il punto vendita più conveniente in relazione alle proprie abitudini di spesa.

(*) Per prodotti a marca del supermercato si deve intendere quella della linea media, e non altre linee, sempre a marca del supermercato, che potrebbero essere considerate primo prezzo, o quella top.

© Riproduzione riservata. Foto: Fotolia, Altroconsumo

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Video: la beffa dei sacchetti ecologici del supermercato che si pagano cari e si rompono subito

A tutti è capitato almeno una volta di fare la spesa al supermercato e, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *