Home / Sicurezza Alimentare (pagina 51)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

patatine fritte

Nuovo rapporto Efsa sull’acrilammide. Non è diminuita nei prodotti industriali, il fai da te delle aziende non funziona

Acrilammide, chi era costei? Anche i meno informati hanno ormai imparato che si tratta di una sostanza tossica che si forma durante la cottura ad alta temperatura (frittura in primis, ma anche forno e griglia) di cibi contenenti amido. Da quando, nel 2002, un gruppo di ricercatori svedesi mise in guardia per la prima volta dal pericolo di mangiare le …

Continua »

Usa: circa la metà delle carni vendute al supermercato è contaminata da Stafiloccocchi aurei resistenti agli antibiotici

La metà circa delle carni presenti nei supermercati statunitensi è contaminata da Stafilococchi aurei, quasi sempre resistenti agli antibiotici. Lo hanno scoperto i ricercatori del Traslational Genomics Research Institute dell’Arizona, che hanno analizzato 136 campioni di carni bovine, suine, di tacchino e di pollo scelti tra gli 80 marchi commerciali più diffusi, prelevati in 36 punti vendita di Los Angeles, …

Continua »

Sicurezza alimentare: a Fukushima scatta il 7° livello di gravità, ma non è come Cherbobyl. Nessun pericolo in Italia

Dopo essere stati rassicurati da autorità, media ed esperti ( intervenuti anche su ilfattoalimentare.it) che l’incidente di Fukushima non poteva essere paragonato a quello di Chernobyl, arriva  la notizia che l’incidente giapponese è stato classificato al settimo grado della scala Ines ,  esattamente come Chernobyl. Ma allora come stanno veramente le cose? Lo abbiamo chiesto a Giuseppe Sgorbati, coordinatore dei dipartimenti …

Continua »

Nanosilver: troppi interrogativi aperti. L`Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi raccomanda prudenza

Le nanotecnolgie – che permettono ridurre la materia conosciuta a dimensioni infintesimali per modificarne le caratteristiche usuali e renderla adatta a nuovi scopi e funzioni – sono senza dubbio affascinanti e Ilfattoalimentare.it se ne è occupato più volte (vedi sotto l’articolo). Ma le conoscenze attuali sono ancora incomplete per poter escludere con assoluta sicurezza i rischi per la salute. Questa …

Continua »

Sicurezza alimentare: ridurre gli antibiotici negli allevamenti. Mangiando carne si possono sviluppare batteri resistenti alle cure

“Usa gli antibiotici con cautela!” Così recita l’ultima campagna promossa dall’Agenzia italiana del Farmaco (AIFA) per mettere in guardia i cittadini sull’uso eccessivo e improprio di questi medicinali. Da anni ormai il settore sanitario cerca di informare i cittadini sui rischi che comporta l’abuso di antibiotici. Pochi sanno che anche mangiando carne si possono sviluppare resistenze perché le fibre contengono …

Continua »

In Cina il latte avvelena 3 bambini e 39 sono in ospedale. Nessun rischio in Europa

In  Cina una partita di latte avvelenato ha causato la morte di tre bambini e il ricovero di altri 39. Secondo il quotidiano di Stato China Daily, i due imprenditori responsabili sono stati arrestati e rischiano la pena capitale. Purtroppo non è la prima volta che succede, e questo ennesimo scandalo genera un certo discredito sull’efficacia dei controlli e sulla …

Continua »

Gli aromi questi sconosciuti. Abbondano negli alimenti per bambini, ma sarebbe meglio limitarne le occasioni di "consumo"

Di additivi, coloranti e conservanti aggiunti ai cibi industriali sentiamo parlare spesso. Molto meno degli aromi, sostanze che pure abbondano negli alimenti trasformati, ma che costituiscono ancora una “zona grigia” in tema di sicurezza, in particolare nella dieta dei bambini. Al momento è in corso il progetto di studio Facet (Flavourings, Additives, Conctact Materials Exposure Task), al quale partecipano 21 …

Continua »
campylobatteriosi izsve 2011

Campylobacteriosi: gli appunti dell’IZSV per conoscere il rischio alimentare più diffuso in Europa ma sconosciuto agli italiani

Secondo l’Autorità per la sicurezza alimentare europea  ( Efsa) la Campylobacteriosi è la prima causa di contaminazione alimentare in Europa con 198.252 casi, mentre la  Salmonella ne colleziona la metà (108.614) e  il dato risulta in diminuzione (-17%) Per capire meglio cos’è e come si contrasta questa infezione alimentare l’Istituto zooprofilattico delle Venezie ha realizzato tempo fa un volumetto (vedi …

Continua »

Le leggi europee ci proteggono davvero dal rischio pecora Dolly nel piatto? Il ministro rassicura ma i dubbi restano

Siamo davvero sicuri di non poterci ritrovare un giorno la pecora Dolly (o suoi parenti stretti) nel piatto?   In realtà dato esprimere quantomeno alcune riserve sulle affermazioni di chi sostiene che la legislazione europea in vigore impedisce la commercializzazione di alimenti derivati da cloni e loro progenie, per due ragioni. La prima è che non è possibile escludere l’ipotesi di …

Continua »

Bisfenolo A, anche l`Italia dice no ai biberon fuorilegge

E’ stato pubblicato il decreto del Ministero della Salute che recepisce in Italia la direttiva 2011/8/UE della Commissione del 28 gennaio 2011 sul divieto di impiego del bisfenolo A (BpA) nei biberon di policarbonato. Come già esposto sul ilfattoalimentare la Commissione europea ha evidenziato che, se i biberon “vengono riscaldati in determinate condizioni, piccoli quantitativi di bisfenolo A possono passare …

Continua »

Radioattività sull`Italia: i livelli sono minimi e probabilmente non ci sarà nessuna restrizione alimentare

In Lombardia, come in tutta Italia, si lavora sodo per capire se e quanto la radioattività di Fukushima  sorvolerà le nostre teste o, peggio, pioverà sulle nostre insalate. Secondo Giuseppe Sgorbati, coordinatore dei dipartimenti di Arpa Lombardia e responsabile della rete regionale di rilevamento della radioattività ambientale “Le masse d’aria giapponesi sono arrivate anche in Europa, dopo circa 2 settimane …

Continua »

Allarme plutonio a Fukushima: “La contaminazione è solo locale” dichiara Sgorbati dell’Arpa Lombardia

Sono passate tre settimane esatte dal terremoto in Giappone e l’allarme nucleare alla centrale di Fukushima è tutt’altro che rientrato. Peggio: le ultime notizie sulla comparsa del plutonio nel mare intorno alla centrale sono ben poco rassicuranti. Possiamo mangiare il pesce? E soprattutto: possiamo sperare che la situazione dei reattori si riesca a controllare? Lo abbiamo chiesto a Giuseppe Sgorbati, …

Continua »

Land-grabbing: il caso dell?Etiopia. Mentre i cittadini muoiono di fame, il governo cede terreno alle imprese straniere

Le notizie sul land-grabbing si susseguono: purtroppo la caccia grossa alle terre africane è più rapida dell’informazione. L’ultima novità arriva dal Corno d’Africa, dove il 23 marzo “Saudi Star Agricultural Development” Plc (un gruppo agro-industriale di proprietà del miliardario saudita Sheikh Mohammed al-Amoudi) ha annunciato un investimento di 2,5 miliardi di dollari. Per coltivare riso, girasole e mais su 300mila …

Continua »

Incidente nucleare di Fukushima, la UE rafforza i controlli sugli alimenti e il 26 marzo pubblica un Regolamento

Dopo l’incidente verificatosi alla centrale nucleare di Fu­kushima l’11 marzo 2011,  la Commissione  Europea ha  constatato  che i livelli di radionuclidi in latte e spinaci originari del Giappone registrano  livelli di contaminazione  elevati, ha adottato a titolo precauzionale una serie di  controlli specifici per i prodotti  importati dal Giappone. Il provvedimento si rende necessario anche   alla luce delle ultime notizie …

Continua »

Dopo gli Usa anche il Canada rinuncia agli ormoni negli allevamenti bovini, ma solo per la carne da esportare in Europa

 Il 17 marzo la Commissione europea e il governo canadese hanno siglato un accordo preliminare (“Memorandum of understanding”) che prevede l’esportazione  in Europa  di carni bovine di alta qualità, provenienti da animali non trattati con ormoni della crescita. “L’accordo odierno è un passo importante per la risoluzione di una disputa in corso da molto tempo” – ha affermato John Clancy, …

Continua »