Home / Pianeta

Pianeta

Stop Glifosato: ancora poco tempo per raccogliere le firme necessarie a sollecitare il divieto del glifosato alla Commissione europea

La Coalizione italiana #StopGlifosato si impegna a portare un milione di firme alla Commissione Europea per sollecitare il divieto del glifosato. La raccolta firme contro il famoso erbicida rappresenta un’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE), ossia uno strumento a disposizione della società civile per chiedere alla Commissione europea di proporre o modificare un atto legislativo su questioni per le quali l’UE ha …

Continua »
rubinetto acqua

Addio bottiglia? Quasi metà degli italiani preferisce l’acqua del rubinetto o dei chioschi. I risultati di un sondaggio

Quasi la metà degli italiani ha detto addio all’acqua in bottiglia. È il dato che emerge da un sondaggio commissionato in occasione del World Water Day da Aqua Italia, l’associazione delle aziende del settore impegnate nel trattamento delle acque. Secondo l’indagine, il 44% degli italiani dichiara di bere sempre o quasi l’acqua del rubinetto, che viene comunque preferita da quasi …

Continua »

Glifosato, email interne a Monsanto mostrano manipolazioni scientifiche. Un tribunale della California rende pubblici documenti imbarazzanti per il produttore del Roundup

Nell’ambito di un’azione giudiziaria intentata contro la Monsanto da centinaia di agricoltori colpiti da un tumore maligno del sistema linfatico noto come linfoma non-Hodgkin, un tribunale federale della California ha declassificato più di 250 pagine di corrispondenza interna a Monsanto, che dimostrano come la società fosse seriamente preoccupata sin dal 1999 dal fatto che l’erbicida glifosato, il principio attivo del …

Continua »

Doppio standard nell’Ue sulla qualità dei prodotti della stessa marca. I paesi dell’Europa centrale denunciano differenti livelli di qualità, gusto e ingredienti

All’ultimo Consiglio dei ministri dell’Agricoltura dell’Unione europea, Slovacchia, Ungheria e Repubblica Ceca hanno sollevato il problema della questione del “doppio standard” alimentare all’interno dell’Unione. Il problema è che  alcuni prodotti con lo stesso nome e la stessa confezione hanno differenti livelli di qualità, gusto e ingredienti a seconda dei Paesi pur avendo sovente il medesimo nome del produttore sull’etichetta. I …

Continua »

Basta gabbie per i conigli. Il Parlamento europeo dice sì alla dismissione graduale delle batterie, ma ci vorrà ancora del tempo (e una legge)

I conigli diranno addio alle gabbie. Ci vorrà ancora del tempo, ma il Parlamento europeo in seduta plenaria ha detto sì a una risoluzione che impegna l’Europa a mettere al bando i sistemi da allevamento in batteria dei conigli e a elaborare una regolamentazione specifica per la tutela di questi animali, fino ad ora colpevolmente ignorati. Ora la palla passa …

Continua »

Pneumatici più efficienti e sostenibili grazie a rifiuti alimentari. Nuova tecnologia sviluppata dall’Università dell’Ohio

Secondo una ricerca dell’Università dell’Ohio, i rifiuti alimentari, in particolare i gusci delle uova e le bucce dei pomodori, possono essere utilizzati per produrre una gomma adatta alla produzione dei pneumatici. Queste sostanze, essiccate e ridotte in sottilissima polvere, potrebbero infatti sostituire, in parte, il nerofumo, detto anche carbon black, che deriva da prodotti petroliferi e che compone per circa …

Continua »

Ridurre l’uso dei pesticidi senza perdere produttività e redditività: secondo uno studio dell’Istituto francese per la ricerca in agricoltura è possibile

In Francia, i ricercatori dell’INRA (Istituto nazionale per la ricerca in agricoltura), in collaborazione con la società AgroSolutions, hanno studiato la relazione tra il livello d’uso di pesticidi e le prestazioni delle colture agricole, in termini di produttività e redditività. I risultati, pubblicati dalla rivista Nature Plants, mostrano che una significativa riduzione dell’uso di sostanza chimiche è possibile senza alterare …

Continua »

Water please: negli Stati Uniti le vendite di acqua superano quelle delle bibite. Sorpasso storico dopo anni di crescita dei soft drink

Gli americani ce l’hanno fatta: nel 2016 hanno acquistato più acqua che bevande dolci, le soda o CSD (Carbonated Soft Drink). Il  passaggio ha il sapore della svolta storica, dopo l’acquisizione dell’abitudine a bere quasi sempre bibite dolci e dai sapori diversi da quello neutro dell’acqua. Lo certifica un’indagine effettuata dalla Beverage Marketing Corporation di New York, una delle più …

Continua »

California, il robot entra nella cucina del fast food. Cuoce gli hamburger, li mette nei panini e in futuro farà molto di più

Si chiama Flippy ed è il robot prodotto da Miso Robotics, che cucina gli hamburger e poi li mette nei panini. Ha debuttato in un fast food di Pasadena, California, della catena CaliBurger, presente in dodici paesi. Entro i primi mesi del 2018, Flippy sarà presente in più di 50 ristoranti di CaliBurger ed entro la fine del 2019 in …

Continua »

Erbicida glifosato, secondo l’Agenzia europea per le sostanze chimiche non è cancerogeno. Nessuna valutazione dei rischi da esposizione di esseri umani

Il comitato per la valutazione dei rischi (RAC) dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) è giunto alla conclusione che l’erbicida glifosato non è cancerogeno, né mutageno, né tossico per la riproduzione e neppure genotossico. Secondo l’ECHA, le prove scientifiche attualmente disponibili indicano che il glifosato provoca gravi lesioni oculari ed è tossico per gli organismi acquatici, con effetti di …

Continua »

Rapporto Onu sui pesticidi: 200.000 morti l’anno, di cui il 99% nei paesi in via di sviluppo. Il grave impatto sui diritti umani

I pesticidi non sono necessari per garantire l’aumento della produzione agricola per una popolazione in crescita, mentre causano 200.000 morti all’anno nel mondo per avvelenamento acuto, quasi tutti nei paesi in via di sviluppo, dove la salute, la sicurezza e l’ambiente sono meno tutelati. Lo sostiene un rapporto dei relatori speciali dell’Onu per il diritto al cibo, Hilal Elver, e per le sostanze …

Continua »

Più sprechi per tutti. Uno studio britannico fotografa le vere dimensioni dello spreco alimentare includendo anche il consumo di cibo in eccesso

Lo spreco di cibo sta assumendo dimensioni insostenibili, e le valutazioni devono comprendere anche le calorie consumate in più rispetto al fabbisogno giornaliero (anche quello è cibo sprecato). Sono abbastanza impressionanti i numeri elaborati in base alle statistiche della FAO del 2011 dai ricercatori delle Università britanniche di Edimburgo e York, e pubblicati su Agricultural Systems, perché fotografano un’umanità sull’orlo …

Continua »
etichetta nutrizionale

Francia, è battaglia sulle etichette nutrizionali semplificate. La Società francese della sanità pubblica replica all’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare

Nuova puntata di quello che il quotidiano Le Monde ha definito il “feuilleton” sull’etichettatura nutrizionale. La Società francese della sanità pubblica (SFSP) ha reagito al parere dell’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare (Anses), che ha giudicato insufficienti le prove di effetti sulla salute pubblica delle etichette nutrizionali semplificate sperimentate in Francia lo scorso autunno. Il ministro della Sanità dovrà scegliere tra …

Continua »

Dalla Spagna un nuovo metodo fluorescente per misurare i livelli di mercurio nei pesci. I risultati di una ricerca dell’Università di Burgos

I ricercatori dell’Università di Burgos (Spagna) hanno sviluppato un polimero fluorescente, chiamato JG25, che si illumina a contatto con il mercurio presente nel pesce. Lo sviluppo della ricerca è stato pubblicato sulla rivista Chemical Communications. Il mercurio presente nell’ambiente proviene da fonti naturali ma negli ultimi decenni gli scarichi industriali hanno causato un aumento delle concentrazioni di questo metallo tossico in alcune zone …

Continua »

Il gruppo Brazzale ( formaggio Gran Moravia) regala 1.500 € ad ogni nuovo figlio dei dipendenti

Brazzale, gruppo vicentino produttore del formaggio Gran Moravia, ha deciso di versare una mensilità di stipendio per ogni nuovo bambino nato tra gli oltre 550 dipendenti (uomini e donne) del gruppo che opera in Italia e nella Repubblica Ceca. “Pensavamo  da  tanto  tempo  a  questa  iniziativa- spiega il presidente del gruppo Roberto Brazzale –  ci sembra, in questo modo, di …

Continua »