Home / Nutrizione

Nutrizione

Mangiare velocemente aumenta il rischio di sindrome metabolica e obesità. Ricerca di cinque anni dell’Università di Hiroshima

Mangiare lentamente riduce le probabilità di diventare obesi o di sviluppare la sindrome metabolica. Infatti, mangiare velocemente può provocare fluttuazioni nel livello di zucchero nel sangue, che possono portare all’insulino-resistenza, nota anche come sindrome metabolica, cioè a una combinazione di disturbi che moltiplicano il rischio di malattie cardiache, diabete e ictus. È quanto indica uno studio giapponese, condotto da ricercatori …

Continua »

Usa, diminuisce il consumo di bevande zuccherate. Calo in tutte le fasce d’età ma livello ancora elevato tra adolescenti e giovani adulti

Tra il 2003 e il 2014, il consumo di bevande zuccherate negli Stati Uniti è diminuito in tutte le fasce di età ma rimane ancora elevato tra adolescenti e giovani adulti. Resta particolarmente alto tra la popolazione afro-americana, gli originari del Messico e bambini, adolescenti e giovani adulti ispanici non messicani, che sono i gruppi a maggior rischio di obesità …

Continua »

Per la maggioranza dei britannici la porzione di frutta o verdura è un mistero. Solo il 23% sa che corrisponde a 80 grammi

Le linee guida nutrizionali suggeriscono di consumare cinque porzioni al giorno di frutta o verdura ma per la maggior parte degli inglesi resta un mistero a quanto corrisponda una porzione. Lo rileva un sondaggio condotto su duemila persone dalla National Charity Partnership, che riunisce Diabetes UK, la British Heart Foundation e la catena di supermercati Tesco. Dal sondaggio emerge che …

Continua »

Non solo dolci e bibite: alla ricerca dello zucchero nascosto. Dai prodotti per la colazione alle minestre, ecco dove trovarlo

Un consumo eccessivo di zucchero favorisce l’obesità, condizione correlata a una maggior incidenza di patologie cardiovascolari, diabete e diversi tipi di cancro. Per questo l’OMS raccomanda di non superare una quantità di zuccheri semplici pari al 10% dell’introito calorico giornaliero, quantità che, per un adulto con un fabbisogno di circa 2.000 calorie, corrisponde a 50 grammi (10 cucchiaini). Purtroppo gran …

Continua »

Il 45% degli adulti statunitensi allergici sviluppa la sensibilità a un cibo in età adulta. Fenomeno in aumento sia nei bambini che negli adulti

Negli Stati Uniti, le allergie negli adulti sono in aumento, così come nei bambini. Inoltre, quasi la metà degli allergici ha sviluppato la patologia in età adulta. Lo rileva una ricerca condotta da allergologi della Northwestern Medicine University e presentata in occasione del meeting annuale della American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI). “Le allergie alimentari sono spesso viste …

Continua »

Sale: quali alimenti ne contengono troppo. In Italia il consumo è quasi il doppio di quello raccomandato. Attenzione a salumi e formaggi

Il sale è un alimento prezioso e nell’antichità era usato come moneta di scambio. Oggi però ne consumiamo troppo, anche se sappiamo che l’eccesso favorisce l’ipertensione e fa aumentare il rischio di malattie cardio- e cerebrovascolari, oltre che patologie renali, osteoporosi e alcuni tipi di tumori. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda per gli adulti una quota giornaliera di sale …

Continua »

I dietisti, figure da rivalutare nel confuso mondo della nutrizione. La campagna ANDID contro l’abusivismo professionale

L’Associazione Nazionale Dietisti (ANDID) ha recentemente lanciato una campagna contro l’abusivismo professionale per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla pletora di disinformazioni nutrizionali che l’industria della dieta produce ogni giorno: personal coach, sedicenti nutrizionisti, palestre, centri di estetica, nullafacenti che avvisano, suggeriscono, consigliano prodotti o nuove filosofie dietetiche. Come tutte le discipline anche la nutrizione ha i suoi esperti: tra questi, i …

Continua »

Portogallo, il governo propone tassa su alimenti con troppo sale. Se approvata la legge, entrate pari a 30 milioni di euro

Il governo portoghese ha presentato la proposta di bilancio per il 2018, inserendo una tassa sul sale in alcuni alimenti, come snack salati, patatine fritte, corn flakes, crackers e biscotti. La proposta prevede un’imposta di 0,80 euro al chilo per i prodotti che contengono più di un grammo di sale ogni 100 grammi. La tassa proposta, che dovrebbe entrare in vigore dal …

Continua »

L’andamento dell’obesità in bambini e adolescenti nel mondo negli ultimi quarant’anni. Una ricerca dell’Organizzazione mondiale della sanità

Negli ultimi 40 anni, nel mondo, il numero di bambini e adolescenti obesi (tra i 5 e 19 anni) è aumentato di 10 volte e in Italia la percentuale è cresciuta di quasi tre volte tra il 1975 e il 2016. È quanto emerge da uno studio condotto dall’Imperial College di Londra e dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), i cui …

Continua »

“La mia vita da vegana“: l’avventura di una giornalista di Patti Chiari per capire le sfide di chi sceglie una dieta veg

“La mia vita da vegana” è il titolo dell’interessante esperimento di Chiara Camponovo, una giornalista della redazione di Patti Chiari, trasmissione del canale televisivo ticinese Rsi, che da qualche settimana ha deciso di dire addio a carne, pesce e gli altri cibi derivati da animali per vedere cosa succede nella realtà quotidiana. Prima di iniziare l’avventura la giornalista si è …

Continua »

Arriva l’Avocado Light con meno grassi. Ma è davvero una buona notizia? Il frutto contiene molti grassi monoinsaturi, che combattono il colesterolo cattivo

L’azienda Eurobanan ha sviluppato una nuova varietà di avocado per il mercato spagnolo. Si tratta dell’Avocado Light, che viene coltivato esclusivamente in America Latina e richiede specifiche condizioni climatiche e caratteristiche del suolo. Ha tutti i vantaggi nutrizionali dell’avocado normale ma contiene il 30% di grassi in meno e viene lanciato in questi giorni, con il marchio Isla Bonita, durante …

Continua »

L’obesità infantile non viene mai da sola. Due ricerche britanniche mostrano la connessione con altri fattori sociali e ambientali

I bambini che vivono vicino a negozi di fast food hanno più probabilità di aumentare notevolmente di peso, rispetto ai loro coetanei, durante gli anni della scuola primaria. Lo indica una ricerca condotta dalla University of the West of England e pubblicata dal Journal of Public Health, che ha seguito il peso di 1.500 bambini durante il loro percorso nella …

Continua »

Sale rosa dell’Himalaya, nero di Cipro oppure kosher e integrale? Tutte le curiosità raccontate dal blogger Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde

“Cos’è il Sale Kosher? Qual è il suo uso in cucina?” è il titolo del post del food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde che proponiamo con piacere ai nostri lettori per la ricchezza dei contenuti e degli spunti. Il sale è un ingrediente importante in cucina, si tratta di un esaltatore di sapidità in grado di conferire gusto …

Continua »

Troppa carne sulla tavola degli italiani? Si tratta di 110 grammi al giorno. Ridurre i salumi dice il nutrizionista

Da alcuni anni in Italia aumenta il numero di vegetariani e vegani e diminuisce il consumo di carne. Si tratta di un andamento in armonia con le indicazioni dell’OMS, che raccomanda di ridurre la carne rossa e i salumi, perché il consumo eccessivo è correlato all’insorgenza di malattie cardiovascolari e ad alcune forme di cancro. Ma cosa significa eccessivo? Secondo …

Continua »