Home / Allerta

Allerta

Anisakis in sgombri refrigerati dai Paesi Bassi e torrone italiano con soia non dichiarata in etichetta… Ritirati dal mercato europeo 56 prodotti

Nella settimana n°15 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 56 (16 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: sostanza non autorizzata (oxyphenylbutazone) in carne equina congelata dal Canada; mercurio in pesce spada fresco dalla Spagna; mercurio …

Continua »

Pezzi di legno in dolci tipo marshmallow dalla Spagna e mercurio in tranci di Verdesca… Ritirati dal mercato europeo 79 prodotti

Nella settimana n°14 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 79 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: mercurio in tranci di Verdesca congelati (Prionace glauca) dal Portogallo; norovirus in ostriche vive (Crassostrea gigas) dalla Francia; …

Continua »

Listeria in salmone affumicato dal Regno Unito e salmonella in numerosi lotti di carne dal Brasile.… Ritirati dal mercato europeo 55 prodotti

Nella settimana n°13 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 55 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un solo caso: Listeria monocytogenes in salmone affumicato refrigerato dal Regno Unito. Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in …

Continua »

Salmonella in carne di pollo separata meccanicamente e mercurio in numerosi lotti di pesce… Ritirati dal mercato europeo 62 prodotti

Nella settimana n°12 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 62 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: mercurio in filetti di pesce spada (Xiphias gladius) refrigerati e sottovuoto dalla Spagna; Salmonella enterica (ser. Infantis) in …

Continua »

Migrazione di ammine aromatiche primarie da mestoli per pasta italiani, norovirus in mitili vivi dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 62 prodotti

Nella settimana n°11 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 62 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: mercurio in marlin blu (Makaira nigricans) congelato dalla Spagna; norovirus in mitili vivi (Mytilus edulis) dalla Francia, raccolti …

Continua »

Aflatossine in burro di arachidi dal Senegal e sostanza non autorizzata in cetrioli dall’Egitto.… Ritirati dal mercato europeo 57 prodotti

Nella settimana n°10 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 57 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un solo caso segnalato dai Paesi Bassi per la presenza di aflatossine (B1) in burro di arachidi dal Senegal. Nella …

Continua »

Listeria in torte alla ricotta e pere italiane e medicinale non autorizzato in carne di cavallo dal Canada .… Ritirati dal mercato europeo 70 prodotti

Nella settimana n°9 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 70 (12 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: la Francia segnala residui di una sostanza non autorizzata (oxyphenylbutazone) in carne di cavallo refrigerata dal Canada; epidemia …

Continua »

Pezzi di metallo in insalata di patate dalla Germania e frullati italiani con muffa… Ritirati dal mercato europeo 65 prodotti

Nella settimana n°8 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 65 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: corpo estraneo (pezzi di metallo) in insalata di patate delle marche Dolli e Feldmühle, con le date di …

Continua »

Allergene (soia) non dichiarato in etichetta di fiocchi di cereali e Salmonella in filetti di anatra… Ritirati dal mercato europeo 57 prodotti

Nella settimana n°7 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 57 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: Salmonella enterica ser. Typhimurium in cannolicchi vivi (Ensis directus) provenienti dai Paesi Bassi; Salmonella enterica ser. Enteritidis in …

Continua »

Colorante non autorizzato in rape in salamoia e anacardi non dichiarati in pasta nocciola… Ritirati dal mercato europeo 68 prodotti

Nella settimana n°6 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 68 (14 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: colorante non autorizzato (Rodamina B) in rape in salamoia, intere o tagliate, in vasi di vetro di diversi …

Continua »

Allerta alimentare: dal 1 gennaio 2017 il Ministero della salute doveva mettere in rete l’elenco dei prodotti richiamati, ma tutto tace

Il  Ministero della salute ha annunciato di voler pubblicare sul proprio sito, a partire dal 1 gennaio 2017, l’elenco dei prodotti ritirati dal mercato italiano. La notizia è sorprendente e arriva con qualche anno di ritardo rispetto a quanto avviene negli altri paesi europei. Il Fatto Alimentare, per sopperire a questa grave lacuna delle autorità sanitarie, pubblica ogni settimana l’elenco …

Continua »

Corpo estraneo in bastoncini di pesce surgelati provenienti dalla Germania e aflatossine in frutta secca… Ritirati dal mercato europeo 62 prodotti

Nella settimana n°5 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 62 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: corpo estraneo (pezzo di cartone: 8×2 cm) in bastoncini di pesce surgelati provenienti dalla Germania; presenza di allergene …

Continua »

Corpi estranei in sale marino grosso dall’Italia e allergene non dichiarato in salse cinesi… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

Nella settimana n°4 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 54 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia non comprende allerta gravi. Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: corpi estranei (semi di …

Continua »

Allerta piombo in cinghiale congelato dalla Slovenia residui di pesticida in fagioli italiani.… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

Nella settimana n°3 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 67 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un solo caso: presenza di piombo in cinghiale congelato dalla Slovenia. Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia …

Continua »

Influenza aviaria: rilevati tre casi in allevamenti del Veneto. L’epidemia colpisce anche l’Italia. I paesi coinvolti saliti da 14 a 23

Aggiornamento del 24 gennaio 2017. Le autorità sanitarie hanno riscontrato un secondo caso in un allevamento di tacchini a Piove di Sacco e un terzo episodio a Mira) sempre in una struttura dove si trovano tacchini. Non si tratta di buone notizie perchè vuol dire  che l’epidemia  si sta diffondendo molto velocemente anche in Italia e che la filiera degli …

Continua »