Home / Archivio dei Tag: fda

Archivio dei Tag: fda

Usa, gli allevatori di mucche contro il latte vegetale. Con l’appoggio di 32 deputati chiedono l’intervento della FDA

La Federazione dei produttori di latte di mucca statunitensi (National Milk Producers Federation) ha chiesto alla Food and Drug Administration (FDA) di intervenire in difesa dei consumatori e degli allevatori, facendo rispettare la definizione ufficiale di “latte” che risale agli anni ’30 e che si riferisce solo alla secrezione di una ghiandola mammaria. I produttori di latte vaccino, appoggiati in …

Continua »

Rischio alimentare: l’anno scorso ritirate negli USA 318 milioni di confezioni contaminate

Trecentodiciotto milioni di confezioni, per un totale di oltre 27.200 tonnellate di cibo sequestrato in oltre 350 richiami. Sono questi i numeri dei ritiri imposti nel 2016 negli Stati Uniti dallo US Department of Agriculture (USDA). La notizia è diffusa nel rapporto di Stericycle, un’azienda di consulenza che si occupa di sostenibilità e rileva anche i ritiri di prodotti nel …

Continua »

La FDA vieta i saponi contenenti antibatterici per mani e corpo: tra le sostanze vietate il triclosan e il trilocarban

La statunitense Food and Drug Administration (FDA) ha deciso di vietare i saponi antibatterici che contengono una delle 19 sostanze raccolte in una lista (tra cui il triclosan nei saponi liquidi e il trilocarban nei solidi). La decisione riguarda circa 2.100 prodotti, che dovranno essere riformulati o ritirati dal commercio entro un anno. Alcuni produttori hanno già iniziato a togliere …

Continua »

Usa, epatite A da fragole surgelate egiziane. Il bilancio provvisorio è di 70 persone colpite dal virus

Le fragole surgelate importate dall’Egitto, considerato il sesto produttore mondiale, sono al centro di un focolaio di epatite A negli Stati Uniti, che da maggio ad oggi ha colpito 70 persone ( con 32 ricoveri in ospedale). I casi riportati dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) sono concentrati in un’area geografica circoscritta, con al centro la Virginia, con …

Continua »

C’è troppa attenzione alla quantità delle calorie, anziché alla loro qualità? Una critica alle nuove etichette nutrizionali decise negli Stati Uniti

Il 26 luglio, negli Stati Uniti sono entrate in vigore le nuove norme stabilite dalla Food and Drug Administration (FDA) sulle etichette nutrizionali, che concedono alle aziende due anni di tempo per adeguarsi alle nuove disposizioni. I criteri decisi dalla FDA, innovativi rispetto a quelli di 22 anni fa, sono oggetto di critiche da chi li ritiene legati a una …

Continua »

L’olio di colza: è sicuro? Sì dicono gli esperti. Dall’acido erucico all’olio di Canola: le tappe di una storia movimentata

L’olio di colza è uno degli ingredienti utilizzato dalle aziende alimentari come Mulino Bianco, Pavesi, Milka… per sostituire in parte l’olio di palma in biscotti, merendine e snack. Molti consumatori ci scrivono preoccupati  di essere finiti, per così dire, dalla padella nella brace. Questo concetto è stato indirettamente avallato dal nutrizionista Giorgio Calabrese che nel programma tv Ballarò della Rai …

Continua »

Cosa sappiamo sul congelamento? Alcune idee sbagliate aumentano lo spreco alimentare. Per esempio, si può ricongelare un alimento cotto

sacchetti gelo

Molte idee sbagliate sul congelamento dei cibi contribuiscono ad aumentare lo spreco alimentare. In Gran Bretagna la Food Standards Agency (FSA) ha messo a punto una guida per rispondere alle diffuse preoccupazioni sulla sicurezza e sul rischio di intossicazioni correlate al congelamento di alcuni alimenti. Dall’indagine emerge che il 43% dei 1.500 intervistati online pensa che il cibo, per essere …

Continua »

OGM: dopo il Vermont, in USA arriva la legge federale sull’etichettatura. Piovono le critiche: “Favorisce l’industria a scapito della trasparenza”

Nei giorni scorsi il Senato degli Stati Uniti ha approvato la nuova legge nazionale sulle indicazioni in etichetta degli organismi geneticamente modificati (GM). La notizia è stata accolta come una svolta  su un tema tanto dibattuto quanto controverso. Anche se il dispositivo dovrà superare ulteriori votazioni,  la legge prevede che le aziende possano scegliere tra differenti modalità: l’indicazione in etichetta, …

Continua »

AquaBounty: il salmone OGM approvato anche in Canada. Critiche dagli ambientalisti

Dopo gli Stati Uniti anche il Canada ha autorizzato la commercializzazione e la vendita del salmone transgenico dell’azienda americana AquaBounty. Le autorità sanitarie, dopo avere effettuato esami approfonditi e rigorosi, hanno deciso che il salmone GM ha le stesse proprietà nutritive degli altri  ed è sicuro per l’alimentazione. Dal canto suo, il governo canadese ha dichiarato di non avere alcuna …

Continua »

Negli Stati Uniti Kellogg’s ritira alcuni prodotti contaminati da residui di arachidi. L’allergene potrebbe dare problemi di salute

Negli Stati Uniti l’azienda Kellogg’s ha richiamato volontariamente 23 prodotti perché potrebbero contenere residui di arachidi non dichiarati in etichetta. Mother’s, Keebler, Kellogg’s Special K brownies, Murray and Famous Amos sono alcuni dei nomi di cereali, snack e biscotti ritirati  che potrebbero  scatenare allergie se vengono assunti da consumatori ipersensibili o allergici alle arcahidi.  Il ritiro è stato deciso quando …

Continua »

Usa, pubblicate le linee guida per la riduzione volontaria del sodio in 150 cibi industriali

Negli Stati Uniti, la Food And Drug Administration (FDA) ha pubblicato le linee guida per la riduzione volontaria del sodio in 150 alimenti trasformati o serviti nei ristoranti. L’iniziativa è motivata dal fatto che gli americani consumano mediamente molto più sodio della dose giornaliera consigliata – 3,4 g invece di 2,3 g – con maggiori rischi di disturbi cardiovascolari, proprio …

Continua »

USA: cambiamento radicale delle etichette nutrizionali. Numeri riferiti a porzioni e obbligo di indicare gli zuccheri aggiunti

Ventidue anni dopo il loro esordio, le etichette nutrizionali degli Stati Uniti cambiano. L’annuncio delle nuove regole decise dalla Food and Drug Administration (FDA) è stato dato dalla First Lady, Michelle Obama. I numeri relativi ai vari ingredienti fanno riferimento a quelli contenuti in una porzione che sono state a loro volta aggiornate, tenendo conto dei cambiamenti avvenuti nei comportamenti …

Continua »

Troppo olio di palma e troppi grassi saturi? Intervista al Crea An (ex Inran) “nessuna sottovalutazione del problema”!

In Italia da quasi due anni si discute di olio di palma, in questo periodo le istituzioni sanitarie si sono distinte per la pressoché totale assenza nel dibattito, anche se stiamo parlando dell’olio più consumato dagli italiani dopo quello di oliva. Recentemente l’Istituto Superiore di Sanità si è espresso con un documento molto critico nei confronti del grasso tropicale che …

Continua »

Arsenico nel riso: limiti sempre più stringenti in Europa e negli Usa per i prodotti destinati ai bambini

riso

La FDA, seguendo quanto già deciso dalla Commissione Europea in seguito ai suggerimenti dell’EFSA, e in risposta alle pressioni crescenti di molte associazioni di consumatori (Consumer Reports nel 2012 ha denunciato presenza eccessiva di arsenico in 60 prodotti) potrebbe introdurre dei limiti  stringenti per la concentrazione di arsenico inorganico nel riso e nei prodotti derivati destinati ai bambini. La proposta …

Continua »

Glifosato, il governo francese decide misure urgenti di sicurezza. Entro un mese saranno ritirate le autorizzazioni l’erbicida miscelato con alcuni additivi

Il ministro francese dell’Ambiente, Ségolène Royal, ha chiesto all’Agenzia per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione, dell’ambiente e del lavoro (Anses) di riesaminare  la sicurezza dei prodotti fitosanitari che contengono glifosato e coformulanti della famiglia delle tallow amine (ammina di sego). Il ministro ha anche chiesto di revocare entro la fine di marzo le autorizzazioni al commercio dei preparati fitosanitari contenenti questi cofurmulanti, che presentano …

Continua »