Home / Richiami e ritiri / Rapunzel richiama e ritira in Italia tutti i vasetti di Thain (crema di sesamo scuro) contaminati da salmonella. Allerta nei negozi bio

Rapunzel richiama e ritira in Italia tutti i vasetti di Thain (crema di sesamo scuro) contaminati da salmonella. Allerta nei negozi bio

Richiamo sesamo rapunzel
La catena di supermercati NaturaSì ha richiamato tutti i lotti di Thain sesamo scuro della società tedesca Rapunzel

 La crema di sesamo Tahin biologica prodotta in Germania dalal società Rapunzel  Naturkost è stata ritirata da numerosi Paesi europei per la possibile presenza di salmonella. In Svizzera lo scorso 22 gennaio la catena di supermercati Migros  ha disposto il richiamo di  Tahin Sesammus Alnatura e della crema della Rapunzel, Tahin Sesammus.

 

In Italia l’allerta per motivi incomprensibili è scattato solo oggi e riguarda i vasetti Thain di crema biologica di sesamo scuro e i vasetti Thain di sesamo scuro prodotti dalla società tedesca Rapunzel  Naturkost( vedi foto) , in confezioni da 250 e 500 g (vedi foto).  I lotti interessati hanno come numero di lotto 09050163:48v e come termine minimo di conservazione riportano la data  del  09/05/2016.

La catena di supermercati NaturaSì ha diramato un comunicato dove però richiama tutti i lotti di Thain sesamo scuro.  Nell’incertezza chi ha comprato il prodotto e lo ha in casa è invitato a restituirlo al punto vendita per il rimborso.

rapunzel
I vasetti sono venduti oltre che nei supermercati NaturaSì anche in negozi di prodotti naturali e biologici

 

I vasetti di Thain bianco  il produttore non sono  interessati al richiamo. Secondo nostre notizie i vasetti sono venduti oltre che nei  supermercati NaturaSì anche in negozi di prodotti naturali e biologici.

 

Per ragioni di salute, si prega chi avesse acquistato la tahin di astenersi dal consumare il prodotto interessato. Il batterio della salmonella può causare disturbi gastrointestinali. Se dopo aver consumato il prodotto si dovessero avvertire sintomi quali nausea, diarrea o mal di testa, si raccomanda di consultare un medico.

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

 

Il Fatto Alimentare e Great Italian Food Trade hanno lanciato una petizione online su Change.org per fermare l’invasione dell’olio di palma nei prodotti alimentari.

Abbiamo già raccolto 98 mila firme e cinque catene di supermercati hanno deciso di eliminare il grasso di palma dai loro prodotti !

Per sottoscrivere clicca qui

stop olio di palma petizione schermata

 

 

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
giornalista, tecnologo alimentare

Guarda qui

Side View Shot of Young Woman in Long Sleeves Silk Shirt, Shouting with Megaphone on an Abstract Background.

Barilla richiama 13 prodotti, ma i supermercati dimenticano di dare la notizia ai clienti! Distrazione o scelta di marketing?

Il 15 luglio 2016 Barilla ha richiamato e ritirato dai punti vendita dieci tipi di ...

Un commento

  1. Mi fa piacere che anche i tedeschi abbiano toppato! si vantano tanto del loro biologico quando in verita’ usano materie prime bio di bassissima qualita’! Ingredienti bio che vengo dai piu’ disparati paesi del mondo Cina inclusa, e’ vero i prodotti bio acquistati in Germania costano poco… ma cosa contengono ? Sono in attesa dello scandalo delle loro Fruchtschnitte e dei Muesli.