Home / Nutrizione / Merendine promosse o bocciate: guarda la galleria fotografica degli snack fuori pasto con calorie, zuccheri, fibre…

Merendine promosse o bocciate: guarda la galleria fotografica degli snack fuori pasto con calorie, zuccheri, fibre…

merendine dolci
Gli alimenti preconfezionati sono studiati per essere irresistibili

È importante educare i bambini all’uso di alimenti semplici (pasta, riso, frutta, verdura, pane, legumi) affinché imparino ad apprezzare i sapori delicati di cibi salutari. Uno dei modi per far questo è ridurre il consumo di alimenti preconfezionati dall’industria che sono studiati per essere irresistibili e dare il massimo piacere grazie ad un mix di zuccheri disponibili, grassi e sale (per esempio biscotti, snack o merendine).

Le merendine di produzione industriale sono piccoli dolci monoporzione a base di pandispagna, pasta sfoglia o pastafrolla, utilizzate in genere a colazione e come “fuori pasto”. A differenza delle preparazioni casalinghe che richiedono tempo e il consumo è in genere occasionale, gli snack industriali sono sempre pronte nella dispensa. Quindi avendo a disposizione merendine preconfezionate il consumo di dolci passa da occasionale ad abituale.

Di seguito le immagini elaborate dalla la dott.sa Abril Gonzalez Campos con varie merende salutari (in verde) che possiamo preparare a casa in alternativa a quelle fornite dall’industria alimentare (in rosso). Per approfondire l’argomento visitare il sito “Burp smart nutrition“.

Cliccate sulla prima immagine per vedere la gallery.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Antonio Pratesi

Antonio Pratesi

medico nutrizionista

Guarda qui

Gran Bretagna, gli esperti sollecitano il governo a incoraggiare la sostituzione del sodio con il potassio. Si ridurrebbe il rischio di ictus e attacchi cardiaci

Il governo britannico dovrebbe spingere i produttori alimentari a valutare la possibilità di sostituire parzialmente …

9 Commenti

  1. Una pallina di gelato può essere una merenda? Meglio artigianale o confezionato?

    • Ciao Erica,
      Si, il gelato può essere saltuariamente sostituire la merenda o spuntino: 1-2 volte (massimo) a settimana cercando di scegliere un gusto alla frutta e uno a la crema per bilanciare tra proteine, grassi e zuccheri.Il gelato artigianale è nutrizionalmente migliore del gelato confezionato e delle merendine confezionate.

  2. Salvatore Spagnolo

    ma …tipo 3 fette biscottate con 20gr di marmellata? o panbauletto due fette sempre con marmellata o crema al cioccolato fatta solo con latte di soia e cioccolato fondente? magari con sopra fiocchi d’avena…sarebbero circa 170cal …vanno bene ?

  3. Sono d’accordo con il concetto e ancor di più con la promozione di una buona educazione alimentare, ma dei cartelli così sono faziosi ed espongono l’iniziativa a critiche. Pane e affettato due ingredienti,pane e formaggio (con tre tipi solo di vegetali in foto) due ingredienti??Se si contano (giustamente) TUTTI quelli dei prodotti industriali va fatto anche con quelli che si propongono come alternativa salutare. In ultimo titolare “noccioline” delle mandorle…

    • Ringrazio le sue precise osservazioni. Per quanto riguarda al numero di ingredienti del pane e formaggio personalmente non ho calcolato l’apporto calorico delle verdure considerando che sono minimi quando si condisce un panino inoltre quando si scelgono prodotti artigianali gli ingredienti non superano i cinque ingredienti come sucede con una merendina confezionata che superano tante volte i 10 ingredienti ( Lo scopo del post è favorire un’alimentazione bilanciata ma semplice). Per ultimo se parliamo di scambio di alimenti le mandorle e le noccioline appartengono allo stesso gruppo della frutta secca a guscio e offrono (nella maggior parte dei casi) gli stessi nutrienti.

    • Ribadendo che sono completamente della stessa idea per quanto riguarda l’importanza di sensibilizzare i giovani nei confronti della corretta alimentazione:
      Concordo che l’apporto calorico sia insignificante per le verdure poste in foto, ma il termine di paragone di cui si fa forte il poster è il numero di ingredienti…
      Arachidi e mandorle seppur simili,hanno composizioni nutrizionali diverse, ma soprattutto sono due allergeni che si, appartengono alla stessa macro categoria, ma sono ben distinti, e come da regolamenti comunitari in una ipotetica lista degli ingredienti va citata la singola specie.

  4. Perché paragonare una merendina, dolce con pane e formaggio o pane e prosciutto?? ma poi gli zuccheri ora sono il nuovo demonio?

    • In effetti ci sono dei vantaggi nel mangiare pane e formaggio o prosciutto rispetto alle merendine. Ne parleremo in un prossimo articolo.

      Gli zuccheri della frutta o di alimenti naturali (ad es latte) non rappresentano un problema per la salute. Diverso è il discorso per gli zuccheri aggiunti artificialmente al cibo (zucchero bianco, fruttosio, glucosio…)*.

      “Gli zuccheri sono il nuovo diavolo?”. In realtà che lo zucchero bianco rappresenti un problema per la salute lo si era intuito oltre 40 anni fa, solo che allora andava più di moda parlare di colesterolo. Inoltre l’industria alimentare (Sugar Industry) sin dagli anni 70 è riuscita a depistare l’opinione pubblica (come aveva fatto per le sigarette l’industria del tabacco) e a far dimenticare che ahimè lo zucchero bianco era uno dei più gravi problemi nutrizionali a livello mondiale (poiché favorisce carie, obesità e diabete…).

      *Anche i succhi di frutta o il miele vengono considerati dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità alla stregua di zuccheri semplici aggiunti artificialmente a cibo/bevande.