Home / Etichette & Prodotti / Nutella, Ferrero cambia la ricetta in Francia e Germania. Aumenta il latte in polvere, ma zucchero e olio di palma restano i primi ingredienti

Nutella, Ferrero cambia la ricetta in Francia e Germania. Aumenta il latte in polvere, ma zucchero e olio di palma restano i primi ingredienti

Cambia la ricetta della Nutella, per lo meno in Germania e Francia. Ad accorgersene è stata l’associazione dei consumatori tedesca Verbrauchenzentrale Hamburg, che ha notato un cambiamento anche nel colore e nella consistenza. La famosa crema spalmabile alla nocciola adesso avrebbe un aspetto più chiaro rispetto al passato. E subito la notizia è rimbalzata sul web.

Nella lista degli ingredienti della Nutella venduta in Germania con la nuova formulazione sparisce il siero di latte in polvere e aumenta la quantità di latte scremato in polvere, che passa dal 7,5% all’8,7%, superando il cacao magro per quantità. Questo cambiamento si riflette anche in una leggera variazione dei valori nutrizionali: aumentano gli zuccheri semplici dal 55,9% al 56,3% e diminuiscono i grassi dal 31,8% al 30,9%.

Ferrero conferma di aver modificato la ricetta della Nutella venduta in Francia e Germania

La modifica della ricetta è stata confermata dalla stessa Ferrero, che ha annunciato una riformulazione del prodotto anche in Francia, dove cominciano a comparire i primi barattoli di crema spalmabile con la nuova ricetta, accanto a quelli con la vecchia . Dal confronto si osserva che anche nella Nutella francese il siero di latte in polvere è scomparso, mentre la quantità di latte scremato in polvere è balzata dal 6,6% all’8,7%, scavalcando anche in questo caso il cacao (7,4%).

Invariato invece il contenuto di nocciole, che resta al 13% del totale. Una percentuale che rimane sempre un po’ troppo bassa per un ingrediente che dovrebbe essere caratterizzante del prodotto. Non cambia nemmeno il contenuto di zucchero e olio di palma, che come sempre rimangono il primo e il secondo ingrediente della crema. Ferrero non ha rilasciato comunicati ufficiali, ma è facile prevedere che la variazione della ricetta non sarà avvertita dai consumatori abituali.

Fonte immagini: Verbrauchenzentrale, Actu.fr

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Gamberi: decongelati, surgelati o freschi, pescati oppure allevati… Come scegliere quelli da portare a tavola?

Anni fa erano considerati qualcosa di speciale e riservati alle occasioni festive, oggi invece si …

Un commento

  1. Attendiamo con ansia le indicazioni qualitative del semaforo alla francese, su quale tonalità del rosso si indirizzeranno per la Nutella.
    Sempre che la Ferrero accetti questa indicazione in etichetta per i consumatori francesi che hanno scelto questo sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *