Home / Agnese Codignola

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Tempi duri per la Coca-Cola: marketing è pubblicità sotto accusa. Critiche in UK e causa in tribunale negli in USA

Tempi duri per la Coca-Cola, e di gran lavoro per i suoi uffici legali. Se infatti negli Stati Uniti è stata annunciata una causa per pubblicità ingannevole dall’associazione no profit Praxis Project, dall’altra parte dell’oceano, in Gran Bretagna, in questi giorni si è avuta un’indignata levata di scudi contro la campagna natalizia incentrata sul camion nelle città (Coca-Cola Christmas Truck …

Continua »

Rischio alimentare: l’anno scorso ritirate negli USA 318 milioni di confezioni contaminate

Trecentodiciotto milioni di confezioni, per un totale di oltre 27.200 tonnellate di cibo sequestrato in oltre 350 richiami. Sono questi i numeri dei ritiri imposti nel 2016 negli Stati Uniti dallo US Department of Agriculture (USDA). La notizia è diffusa nel rapporto di Stericycle, un’azienda di consulenza che si occupa di sostenibilità e rileva anche i ritiri di prodotti nel …

Continua »

Meno zucchero in ufficio per salvare i denti (e il peso). I dentisti britannici schierati contro le cattive abitudini

Rientro al lavoro amaro per gli impiegati inglesi, se i datori di lavoro ascolteranno l’invito degli odontoiatri del Royal College of Surgeons a porre fine alla cosiddetta “cultura del dolce” in ufficio. I dentisti britannici intendono portare avanti una vera e propria guerra, iniziata ormai da qualche mese, contro le cattive abitudini alimentari durante le giornate lavorative. L’attenzione è focalizzata …

Continua »

Secondo i consumatori i cibi più cari sono anche più sani. I risultati di un’interessante ricerca americana

Il consumatore medio ritiene che più un alimento è costoso, più è sano. Viceversa pensa che il cibo a buon mercato non possa avere un valore nutrizionale particolarmente elevato. Questa tesi ben nota agli esperti di marketing, è stata dimostrata in uno studio che sarà pubblicato sul Journal of Consumer Research. Gli psicologi ed esperti dell’Università dell’Ohio, coordinati da Rebecca …

Continua »

L’obesità infantile (e non solo) è un problema mondiale che ha tre cause: junk food, bevande zuccherate e sedentarietà

Un’epidemia dilagante il cui andamento è peggiore delle più pessimistiche previsioni di qualche anno fa,  miete vittime soprattutto tra i più indifesi, i bambini, accorciandone le aspettative di vita. Questa piaga ha due responsabili principali: il junk food e le bevande zuccherate, le famigerate soda. Fa venire i brividi l’ultimo rapporto della World Obesity Federation (WFO) pubblicato su Pediatric Obesity e …

Continua »

No alle pubblicità occulte sulla pelle dei neonati. Duro intervento dell’ACP contro le associazioni dei pediatri che stipulano accordi con le aziende

Questa volta i medici  dell’Associazione Culturale Pediatri si sono proprio arrabbiati. E lo hanno detto forte e chiaro, in un comunicato che non lascia dubbi sulla loro posizione: i colleghi della Federazione Italiana Medici Pediatri  e della Società Italiana Pediatria  hanno fatto male, anzi malissimo a concedere il proprio avallo all’iniziativa dell’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari che, pur essendo all’apparenza …

Continua »

Meno mercurio nel tonno atlantico: studio certifica la diminuzione del 20% dei livelli del metallo pesante nel pesce. Contenere le emissioni atmosferiche funziona

Buone notizie per il tonno, e probabilmente per tutti i pesci di grande taglia che solcano l’Oceano Atlantico: il mercurio, nelle loro carni, sta diminuendo. Merito della riduzione delle emissioni costiere del Nord America, provenienti dagli scarichi a mare e soprattutto dai vapori delle industrie, e dal generale calo dell’impiego di questo elemento oltreoceano. Lo dimostra uno studio pubblicato su …

Continua »

Energy drink e alcol: per gli adolescenti sono come cocaina. Nuovi studi confermano i pericoli associati al consumo combinato delle due bevande

Per il cervello degli adolescenti sono come la cocaina. Negli animali, l’associazione di energy drink e bevande alcoliche produce effetti simili a quelli derivanti dall’assunzione di stimolanti come la cocaina, e per questo andrebbe assolutamente evitata. Sono questi i preoccupanti risultati pubblicati su PLoS One di uno studio della Purdue University, che dimostra come la miscela di alcol e bevande energetiche ha …

Continua »

Più tasse per tutti: uno studio dimostra che introdurre un’imposta sugli alimenti può contrastare inquinamento e malattie

C’è una soluzione che potrebbe mettere insieme il miglioramento della salute dei cittadini con la riduzione dei gas serra: l’introduzione di tasse elevate su intere categorie di alimenti come la carne. Questa è la proposta contenuta in un articolo pubblicato dai ricercatori dell’Università di Oxford su Nature Climate Change che mostra, numeri alla mano, quali effetti si potrebbero ottenere a livello …

Continua »

L’America ha detto sì alla soda tax. Il referendum sulle bibite zuccherate approvato a San Francisco

Nei giorni scorsi negli Stati Uniti non si è votato soltanto per eleggere il Presidente ma anche, in alcune importanti città, per l’introduzione di una tassa sulle bevande dolci, la soda tax. Il risultato è stato molto netto: un sì senza ambiguità a San Francisco e nella zona della baia (Bay Area), Albay, Oakland e Boulder. I voti  favorevoli sono …

Continua »

La soda tax funziona: i consumi delle bevande dolci diminuiscono e le previsioni sanitarie sono incoraggianti

Continuano ad arrivare conferme sull’efficacia della tassa sulle bevande dolci, la cosiddetta soda tax, supportate dalle stime condotte nei paesi dove è già stata introdotta. Il Messico quantifica in decine di migliaia i casi di malattia e i decessi che non ci saranno nei prossimi anni grazie proprio alla diminuzione dei consumi di bevande zuccherate con e senza bollicine. Le …

Continua »

Soda tax: studio Usa scopre ingenti finanziamenti di Coca-Cola, Pepsi per ostacolare la legge sulle bevande zuccherate chiesta dall’Oms

Negli ultimi anni un vero e proprio fiume – è il caso di dirlo – di denaro si è riversato dai grandi produttori di bibite zuccherate, le soda, a centri di ricerca, associazioni scientifiche, mezzi di comunicazione e in generale a chiunque potesse avere voce in capitolo, al fine di tenere nascosti gli indiscutibili legami tra i loro prodotti e …

Continua »

Effetto serra: impennata del metano nell’atmosfera. Tra le cause l’allevamento intensivo e cambiamenti climatici peggio dei combustibili fossili

Il metano, gas normalmente presente nell’atmosfera, responsabile di una parte importante dell’effetto serra, sta pericolosamente aumentando, dopo decenni di stabilità. La colpa non sembra essere dovuta alle emissioni provenienti dai combustibili fossili e dalle lavorazioni industriali, ma da quelle biologiche, cioè derivanti da luoghi quali paludi, colture e risaie e, in proporzione non trascurabile, dagli allevamenti animali.  È questa la …

Continua »

Cattiva alimentazione: in un rapporto presentato uno scenario catastrofico tra obesità, malnutrizione e fame

La cattiva alimentazione minaccia un abitante del pianeta su tre. C’è poi anche la  paradossale coesistenza tra la malnutrizione, che impedisce a un bambino su quattro di crescere in maniera corretta, e la sovralimentazione, che renderà obeso o comunque in sovrappeso un essere umano su tre entro il 2030. Basterebbero questi estremi a tratteggiare il disastro che incombe sul genere …

Continua »

Assoluzione del fluoro nell’acqua potabile: non ha effetti negativi sullo sviluppo dei bambini e abbatte il rischio di carie

Il fluoro nell’acqua potabile non ha alcun effetto negativo sullo sviluppo intellettivo dei bambini, non aumenta il rischio di cancro, non danneggia i reni, le ossa e non dà tossicità evidenti, sempre che la concentrazione si mantenga entro livelli accettabili. È un’assoluzione piena quella che arriva dall’Australia e, nello specifico, dall’Australia’s National Health and Medical Research Council, che ha voluto …

Continua »