Home / Lettere

Lettere

Etichette a semaforo: gli obiettivi e l’utilità del sistema dei traffic lights spiegati dall’avvocato Dario Dongo

Negli ultimi mesi il tema dei semafori in etichetta è tornato alla ribalta sulle cronache nazionali, con la posizione contraria espressa dal ministro per l’agricoltura Maurizio Martina, affiancato dall’insolita coalizione fra Coldiretti e Federalimentare. La retorica esula tuttavia dalla realtà dei fatti e dai presupposti giuridici (leggi articolo). Proviamo a fare un po’ di chiarezza su un tema liquidato con …

Continua »

Sacchetti di plastica nei reparti ortofrutta: sono biodegradabili e compostabili? I dubbi di un consumatore

Gentile Redazione, vi scrivo per avere una delucidazione sui sacchetti che solitamente trovo ai reparti ortofrutta dei supermercati. Mi riferisco alle buste di plastica con manici, avvolti in rotoli, che riportano il codice 02 Pe-hd e la scritta “sacco utilizzato come imballaggio per uso interno idoneo al contatto con gli alimenti”. Questi  sacchetti sono compostabili?  Posso usarli  per lo smaltimento di …

Continua »

I veri food blogger non sono quelli descritti da Report-Rai3. La replica di Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde uno dei blog più autorevoli della rete

La trasmissione Report andata in onda su Rai3 il 24 aprile 2017 ha presentato un servizio sui food blogger su cui vorrei fare alcune osservazioni perché non mi sento rappresentato dall’immagine negativa che traspare. Sono un food blogger dal 2007 e il mio sito Papille vagabonde è stato più volte tra i primi dieci nelle classifiche redatte considerando la presenza …

Continua »

È obbligatorio riportare la dichiarazione nutrizionale nell’etichetta del pane? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Sono una tecnologa alimentare, mi servirebbe un’informazione circa l’etichetta del pane, è d’obbligo la tabella con la dichiarazione nutrizionale? Maria Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Il regolamento UE 1169/11 ha introdotto l’obbligo di riportare la dichiarazione nutrizionale in etichetta della quasi totalità dei prodotti alimentari preimballati (leggi approfondimento). Il pane in quanto tale é quindi soggetto alla tabella …

Continua »

Grissini torinesi San Carlo: dov’è il termine minimo di conservazione? L’azienda risponde ai dubbi di una consumatrice

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una consumatrice alle prese con i grissini San Carlo. La scorsa settimana ho acquistato un pacco di Grissini torinesi. Erano immangiabili perché vecchi. Ho cercato disperatamente l’indicazione del termine minimo di conservazione (impropriamente detto scadenza) ma non l’ho trovata nè sul sacchetto della confezione né sui singoli pacchetti dei grissini. Poi, grazie al suggerimento …

Continua »

Publiredazionali, notizie spazzatura e veline delle lobby. Noi non siamo tutto questo. La nostra è un’informazione libera e indipendente che non può essere del tutto gratuita

La vera informazione non può essere gratuita. Il Fatto Alimentare non propone finti articoli per fare pubblicità mascherata alle aziende, non scrive publiredazionali, non riceve finanziamenti pubblici e, per policy, non ospita banner di acque minerali, bibite zuccherate, junk-food, diete o prodotti dimagranti. Per contro, la redazione è composta da giornalisti ed esperti del settore, controlla le fonti non propone …

Continua »

Sarà obbligatoria in etichetta l’origine del riso Made in Italy? L’avvocato Dario Dongo introduce il decreto annunciato dal ministro Maurizio Martina

L’origine del riso “Made in Italy” sarà oggetto di indicazione obbligatoria in etichetta, promette il ministro Maurizio Martina, a esito di una riunione del tavolo di filiera per certi versi drammatica, con gli agricoltori in piazza per chiedere aiuto su una crisi di settore senza precedenti. Serviranno nuove etichette, ma anche argini alle importazioni a dazio zero. L’Italia é il primo produttore …

Continua »

Smascherato il legame tra Coca-Cola e Università del Colorado per il progetto Energy Balance. Giornalisti megafono della grande azienda

Non sono solo i medici e i ricercatori a cadere nelle trappole ben organizzate da alcune multinazionali affinché si neghi l’evidenza scientifica, qualora questa sia contro qualcuno dei loro prodotti. Nella lista delle vittime più o meno consapevoli o complici ci sono anche, e con ruoli di primaria importanza, i giornalisti – scientifici e non – che, accettando notizie diffuse …

Continua »

GranoSalus propone una “griglia di qualità del grano“, che premia tutti i marchi di pasta bocciati dalla loro inchiesta. La lettera dell’avvocato Patrizia Lusi

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che chiarisce alcuni aspetti sulla vicenda GranoSalus. Impazza in questi giorni nel web una polemica scatenata dall’associazione GranoSalus che si dice a difesa delle produzioni di grano duro italiano contro l’importazione selvaggia. Attraverso tweet, post su Facebook e articoli pubblicati sul proprio sito, l’associazione accusa le grandi aziende italiane produttrici di pasta, di utilizzare un …

Continua »
mensa scuola

Zero spreco in mensa: la scuola alimentare dei “Bimbisvegli” della Rio Crosio di Asti raccontata da un insegnante

Vi proponiamo questa lettera giunta in redazione che illustra un’interessante esperienza che si porta avanti da anni in una scuola in provincia di Asti. Il progetto “La scuola alimentare: zero spreco in mensa” inizia diversi anni fa nella scuola primaria Rio Crosio di Asti, sotto la guida dei maestri Lina e Giampiero, in 3 classi salvo poi estendersi alla totalità …

Continua »

Macine Mulino Bianco: è corretta la scritta “meno 55% grassi saturi rispetto alla precedente ricetta”? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Ho letto l’articolo dell’avvocato Dongo sulle etichette di Barilla che promettono sull’etichetta “meno 55% grassi saturi rispetto alla precedente ricetta”. Al supermercato ho comprato un sacchetto di frollini con panna a marchio I Tesori del Forno collocati accanto alle Macine del Mulino Bianco e ho confrontato le dichiarazioni nutrizionali. Ho scoperto che questi biscotti pur non avendo nessuna dicitura sul …

Continua »

Povera pasta: GranoSalus sbarca alla Camera dei Deputati con bufale e mezze verità. Le perplessità di un lettore

GranoSalus, l’associazione che nelle scorse tanto ha fatto parlare di sè per le accuse allarmistiche a diversi grandi marchi di pasta di usare grano estero contaminato (di cui Il Fatto Alimentare ha già parlato), il 16 marzo ha tenuto una conferenza stampa presso la Camera dei Deputati. Un lettore ci scrive per condividere le sue perplessità riguardo ad alcuni punti …

Continua »
chips

Ingredienti coperti da Copyright. I marchi registrati sono permessi nel settore alimentare? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Tra gli ingredienti su un sacchetto di patatine fritte di una nota marca italiana, leggo che vengono cotte in un mix di oli di cui in etichetta ne vengono riportati solo due, palma e girasole. La composizione totale di questo mix non è resa nota dall’azienda produttrice in quanto, avendogli dato un nome e avendolo giustificato come una scoperta nel settore, …

Continua »

Per la rivista Focus Junior sostenere che “L’olio di palma fa male e non è eco” è una bufala. La segnalazione di una lettrice che ricorda al giornale i pareri dell’Iss dell’Efsa

Una lettrice esprime qualche perplessità su alcune affermazioni relative all’olio di palma contenute nel dossier sulle bufale pubblicato su Focus Junior. Ecco la  lettera inviata in redazione. Buongiorno, vi scrivo perché sono rimasta davvero basita trovando sul n.158/2017 di Focus Junior, nell’articolo “Bufale: come riconoscerle?”, un trafiletto intitolato “La bufala del momento. L’olio di palma fa male e non è …

Continua »