Home / Archivio dei Tag: pasta

Archivio dei Tag: pasta

Pasta: calano i consumi e cambiano i gusti. Una ricerca di Mintel evidenzia la crescita del bio e del senza glutine

Tra il 2011 e il 2015, le vendite di pasta in Italia sono calate, facendo registrare una riduzione pari a -2%. Il  consumo medio pro capite annuale  è passato dai 17 kg del 2011 ai 15,2 del 2016. Lo indica una ricerca dell’agenzia Mintel, secondo cui il 23% degli italiani dichiara di limitare il consumo di pasta per motivi di …

Continua »

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore, “Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Lidl Italia Srl e l’azienda “Pasta Zara” hanno richiamato un lotto di pasta di semola di grano duro a causa della presenza dell’allergene soia non dichiarato in etichetta. Si tratta delle Penne rigate della marca Combino, in confezione da 1.000g, codice EAN 2005 8012. Il richiamo riguarda esclusivamente il lotto L701508(B) con termine minimo di conservazione (TMC) 12/04/2019 e prodotto …

Continua »

Pasta cotta in padella in pochi minuti e “sempre al dente”: la novità di Agnesi Spadelliamo. Comodità a prezzi poco convenienti

Sulla cottura della pasta di semola di grano duro ci sono da sempre indicazioni precise, procedure “ortodosse” che contraddistinguono il culto tutto italiano del primo piatto a base di grano duro. La cottura è considerata un procedimento fondamentale per ottenere una buona pasta e tradizionalmente prevede l’utilizzo di 1 litro d’acqua ogni 100 g di pasta. Un rito, quello della cottura, …

Continua »

GranoSalus propone una “griglia di qualità del grano“, che premia tutti i marchi di pasta bocciati dalla loro inchiesta. La lettera dell’avvocato Patrizia Lusi

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che chiarisce alcuni aspetti sulla vicenda GranoSalus. Impazza in questi giorni nel web una polemica scatenata dall’associazione GranoSalus che si dice a difesa delle produzioni di grano duro italiano contro l’importazione selvaggia. Attraverso tweet, post su Facebook e articoli pubblicati sul proprio sito, l’associazione accusa le grandi aziende italiane produttrici di pasta, di utilizzare un …

Continua »

Bertolli: propone un sugo italiano con 25 ingredienti. L’acqua è al primo posto e la ricetta desta qualche perplessità

Quando si visita un supermercato straniero è facile imbattersi in qualche specialità alimentare italiana proposta in una versione improbabile. Di solito si tratta di produttori locali che interpretano in modo fantasioso piatti e ricette tipici della nostra gastronomia. Altre volte sono proprio le aziende con un marchio leader di mercato, che propongono all’estero prodotti riadattati ai gusti locali, con risultati …

Continua »

Bufale da sfatare: il grano duro importato dal Canada per la pasta, non è una minaccia per la salute. Le analisi di Arpa Puglia e zooprofilattico Lombardia confermano livelli bassissimi di micotossine

Negli ultimi mesi il grano duro importato dal Canada e impiegato nell’industria della pasta italiana per fare spaghetti e maccheroni, è finito al centro del dibattito accusato di avere un elevato valore di contaminanti tossici per la salute.  I valori di micotossine rilevati nel cereale proveniente dal Canada, sono stati definiti più volte critici per la salute umana e questo implica …

Continua »

GranoSalus, un’associazione sconosciuta, accusa Barilla, Voiello, De Cecco e altri marchi di produrre pasta contaminata. La questione diventa virale ma la notizia è inattendibile

Da due giorni  è diventata virale la notizia diffusa dall’associazione GranoSalus che accusa la pasta venduta da grandi marchi come Barilla, Voiello e De Cecco di essere contaminata da DON (micotossina), glifosato e cadmio. Ma c’è di più, secondo l’associazione la presenza di queste sostanze, oltre a portare alla luce un rischio per i cittadini, sarebbero la prova lampante che …

Continua »

Paste speciali Barilla, Rummo, Delverde: 5 cereali, farro, mais, segale. Prezzi esagerati e confezioni più leggere

Basta fare un rapido giro tra le corsie del supermercato per accorgersi che accanto alla tradizionale pasta di semola, sugli scaffali si notano le cosiddette paste speciali o “benessere”, come le chiama il sito Esseungaacasa.it. Si tratta di pasta ottenuta con grano duro miscelato con altri cereali e ingredienti come i legumi. Anche il leader di mercato Barilla si è inserito …

Continua »

La pasta italiana non scuoce mai perché è “precotta” a 115-120°C. In questo modo cambia colore e perde sapore

Il segreto della pasta italiana? Essiccare gli spaghetti a 115-120°C, miscelando grano duro nazionale con quello tenace e ricco di proteine francese, canadese e australiano. Sulle etichette però non c’è scritto nulla di tutto ciò. I grandi marchi del settore, appellandosi al segreto industriale e ad altri cavilli, non indicano il trattamento ad altissime temperature necessario per ottenere una pasta …

Continua »

Spaghetti alla chitarra: Grano di Armando o Bennet? Il produttore è lo stesso, cambia packaging, impatto ambientale e controllo della filiera. Ma il prezzo raddoppia

L’ipermercato Bennet offre ai clienti affezionati alla marca commerciale un tipo di spaghetti alla chitarra trafilati al bronzo, prodotti con grano 100% italiano nello stabilimento di Valle Ufita Flumeri (AV). Il nome della località dice poco, ma si tratta dello stabilimento dell’azienda De Matteis Agroalimentare, importante produttore di pasta di qualità presente sul mercato con il nome di “Grano Armando”. …

Continua »

Pasta Garofalo e Carrefour Selection, il produttore è lo stesso ma cambiano il prezzo e anche le miscele

Il parametro più importante sull’etichetta della pasta utile per valutare il livello qualitativo è il contenuto in proteine. Il valore è infatti direttamente correlato alla formazione del glutine e quindi alla tenuta in cottura. Di solito la pasta venduta con il marchio dei supermercati ha un contenuto proteico variabile dal 12,0 al 12,5%, in linea con il prodotto Barilla considerato …

Continua »

Pasta al farro: tante proposte, piccoli formati e grandi prezzi. È davvero un’alternativa più salutare? Il confronto con una normale pasta di frumento integrale

Negli scaffali di supermercati e ipermercati è aumentato il numero di prodotti alimentari tradizionali proposti in versione alternativa. La tendenza non ha risparmiato la pasta che ormai viene presentata sotto forma di specialità gastronomiche oppure con una veste salutistica. Accanto alla tradizionale pasta di semola e a quella integrale o senza glutine troviamo paste a base di cereali diversi dal …

Continua »

Report Rai3: l’inchiesta sulla frode nel biologico. Grano e pasta convenzionali venduti come bio anche da Coop ed Esselunga. Federbio realizza un nuovo sistema di controllo contro le furberie

La frode del grano biologico raccontata da Report su Rai 3 nella puntata di lunedì 10 ottobre 2016 (vedi anteprima) narra una vicenda su cui riflettere, che però non deve gettare discredito su un settore che rappresenta un fiore all’occhiello dell’agricoltura italiana. La storia inizia con il Molino Grassi che chiede all’organismo di controllo una verifica sull’origine di una partita …

Continua »

I misteri della pasta cotta due volte. Prima viene essiccata ad altissime temperature e poi in pentola. Nessuno ne parla, ma la qualità è diversa

Oggi gli spaghetti vengono “cotti” due volte: prima a 90-115°C nel pastificio durante la fase di essiccamento e poi a 100°C nella pentola di casa. Sì avete capito bene la temperatura durante il processo di lavorazione della pasta è maggiore rispetto a quella raggiunta dall’acqua di cottura. Il trattamento ad altissime temperature cambia il valore nutrizionale e suscita qualche perplessità …

Continua »

Class action contro Barilla a New York: le scatole sono le stesse ma il contenuto di pasta è diminuito. L’aspetto potrebbe ingannare

A New York, quattro cittadini di chiara origine italiana – Alessandro Berni, Domenico Salvata, Massimo Simioli e Giuseppe Santochirico – hanno promosso una class action contro Barilla, accusandola di pratiche commerciali ingannevoli, perché utilizza scatole che fanno pensare che contengano più pasta di quanta ce ne sia in realtà. L’accusa riguarda la pasta con più proteine, quella integrale e quella …

Continua »