Home / Archivio dei Tag: mangimi

Archivio dei Tag: mangimi

L’eco-suino arriva dall’Asia. In Giappone utilizzano un sistema per nutrire i maiali che potrebbe, se riproposto in Europa, dare enormi benefici

Un allevatore inglese usando illegalmente scarti di cibo crudo per i suoi maiali nel 2002 dà origine a un’epidemia virale veicolata da virus della famiglia coxsackie e da picornavirus, che si diffonde rapidamente in tutto il mondo. La reazione della comunità internazionale non si fa attendere: in Europa viene bandito l’utilizzo di eccedenze alimentari per la dieta dei suini, mentre …

Continua »

Etossichina: L’Efsa non decide sulla sicurezza di questo additivo nei mangimi. Impossibile anche valutare i rischi per i consumatori e l’ambiente

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non è riuscita a trarre conclusioni sulla sicurezza dell’etossichina usata come additivo nell’alimentazione degli animali, né sulla sua sicurezza per i consumatori e l’ambiente. Ciò è dovuto a una carenza di dati necessari per valutare la sicurezza della sostanza e dei metaboliti, oltre alla  presenza di un’impurità (la p -fenetidina), ritenuta un possibile mutageno. L’etossichina …

Continua »

OGM: tutto quello che c’è da sapere sugli organismi geneticamente modificati per alimenti e mangimi in Europa

Sul sito del Parlamento europeo è stato pubblicato in questi giorni una breve sintesi dal titolo: OGM: tutto quello che c’è da sapere. Di seguito lo riproponiamo con l’infografica sui numeri di soia e mais (vedi sotto). In Europa l’utilizzo di organismi geneticamente modificati (OGM) è sottoposto a regole molto rigorose e procedure di autorizzazione complesse per la loro coltivazione …

Continua »

In Italia l’87% dei mangimi composti per animali è GM. Secondo uno studio californiano il genoma modificato non ha ripercussioni su carni, latte e uova. Restano gli altri problemi oltre al glifosato

I mangimi composti prodotti con colture geneticamente modificate sono simili  a quelli  provenienti da coltivazioni convenzionali. È questa la sintesi di una review pubblicata sul Journal of Animal Science da due ricercatrici del dipartimento di genomica animale e biotecnologie dell’Università della California. Le autrici dello studio hanno preso in esame i dati sulla produttività e sulla salute degli animali da allevamento …

Continua »

Arsenico: anche l’ultimo farmaco usato come additivo nel mangime per animali è stato ritirato dalla FDA negli Stati Uniti

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha disposto il ritiro dal mercato, entro la fine dell’anno, dello Histostat, il cui principio attivo è il nitarsone, l’ultimo farmaco all’arsenico utilizzato come additivo nel mangime per il pollame, soprattutto tacchini, ancora in commercio negli Usa. Il nitarsone è utilizzato per prevenire l’istomoniasi o malattia della testa nera, causata da un parassita. …

Continua »

Diossina nei mangimi di polli, maiali e bovini: silenzio del ministero sulle analisi. Secondo nostre fonti, notizie confortanti per latte e uova

Diossina nei mangimi: sono passati 12 giorni da quando il Ministero della salute ha diffuso un breve comunicato per segnalare  l’arrivo in Italia di un carico di mais contaminato proveniente dall’Ucraina. Solo dopo 24 ore, in seguito a indiscrezioni e articoli  apparsi sul nostro sito e su alcuni giornali locali, si è scoperto che si trattava di 26 mila tonnellate …

Continua »

Latte e aflatossine: le perplessità di un lettore sul sistema di allerta, sulla tracciabilità e sul ruolo dei Nas

Lo scandalo del latte con aflatossine ha creato un vivace dibattito in rete e anche tra i nostri lettori (leggi articolo). Pubblichiamo la lettera di Stefano dell’Orso che riassume bene  i problemi del sistema di allerta, le questioni della tracciabilità quando si parla di vino, latte, olio e chiarisce qual è il ruolo fondamentale delle Asl e quello accessorio dei …

Continua »

Latte con aflatossine: il vero scandalo è che è stato commercializzato per 5 mesi e le autorità lo sapevano

Poche settimane fa tra Veneto e Friuli è scoppiato il caso del latte con aflatossine messo in vendita dal Consorzio Latterie Friulane. La storia ha avuto una certa risonanza sulla stampa locale e nazionale, come spesso succede quando la frode riguarda alimenti di largo consumo. La vicenda inizia il 12 dicembre 2013 quando la Latteria Soligo di Treviso restituisce alle …

Continua »

Blocchi alle frontiere per derrate alimentari contaminate da Ogm non dichiarati

Un’inchiesta condotta dalla Fao evidenzia come negli ultimi anni siano aumentati i casi di mangimi e derrate alimentari bloccati alle frontiere in tutto il mondo, perché contenenti tracce di prodotti transgenici non dichiarati. Su 193 Paesi aderenti all’organizzazione dell’Onu su cibo e agricoltura, quelli che hanno risposto al questionario della Fao sono stati 75, tra cui l’Italia, e 37 di …

Continua »

Allarme “Terra dei Fuochi”: la verità sull’inquinamento del cibo. Su 642 campionamenti di latte crudo, pesce e mangime, solo 12 criticità

Con l’espressione ”Terra dei fuochi” si identifica una area situata tra le province di Napoli e Caserta, che copre l’8% della superficie del territorio campano, caratterizzata dalla presenza di roghi di rifiuti. Citata per la prima volta nel 2003 nel Rapporto Ecomafie curato da Legambiente, la zona si caratterizza per lo sversamento illegale di rifiuti, anche tossici, da parte della …

Continua »

Latte tossico: rischio reale per i consumatori o allarmismo mediatico?

video latte aflatossine

“Latte con tossine cancerogene” così hanno titolato pochi giorni fa molti giornali, leggendo il comunicato dei Nas di Udine su un’associazione a delinquere che adulterava il prodotto e lo commercializzava in diverse regioni del nord. Nella vicenda erano coinvolti il Consorzio Cospalat e 17 allevatori. L’adulterazione era semplice. Diluire latte con elevati livelli di aflatossine ad altre partite, abbassando la …

Continua »

Latte cancerogeno? Questo è allarmismo. Il comportamento dei media sulla vicenda Cospalat non aiuta nessuno, nè consumatori nè produttori

Venerdì 21 giugno la maggior parte dei quotidiani ha pubblicato un lungo articolo sul latte cancerogeno commercializzato in diverse regioni del nord da una banda di adulteratori scoperta dai Nas in provincia di Udine. Supportata dal Consorzio Cospalat questo folto gruppo di persone aveva messo a punto una delle tante frodi commerciali che si registrano in Italia. Fortunatamente dal comunicato …

Continua »

Caso aflatossine nel latte: no agli allarmismi inutili dopo la vicenda Cospalat. In Europa i limiti da rispettare sono più severi che nel resto del mondo

latte donna cattivo

A distanza di 10 anni dalla prima insorgenza grave di una contaminazione del latte da aflatossina M1 (ottobre 2003), ci sono ancora giornalisti che non danno informazioni corrette. L’aflatossina non è una muffa o un fungo – come praticamente tutta la stampa ha scritto – ma è una sostanza prodotta dal fungo Aspergillus Flavus che attacca il mais. Le vacche …

Continua »

Il mais contaminato da micotossine e conservato in centinaia di silos: verrà usato come carburante per produrre biogas

biogas

Il Fatto Alimentare ha di recente segnalato il problema della contaminazione da micotossine nei raccolti di mais dello scorso anno. Ed ecco proprio oggi la buona notizia della soluzione trovata in Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia per liberare i depositi dalle granaglie contaminate, senza compromettere la sicurezza della filiera agroalimentare e salvaguardare l’ambiente. La soluzioen si chiama biogas. Il problema, assai …

Continua »

Per i pesci di allevamento dal 1° giugno tornano le farine animali nei mangimi. Il parere di Dell’Orto

mucche

L’Unione Europea ha deciso di autorizzare la presenza di farine animali nei mangimi dei pesci di allevamento, a distanza di 12 anni  dalla pandemia della “mucca pazza”. Dopo lo scandalo Bruxelles aveva bloccato l’utilizzo degli scarti di mammiferi macellati da utilizzare come materia prima per la razione alimentare dei mammiferi. Il contagio della Bse, l’encefalite spongiforme bovina, fu devastante: 190mila …

Continua »