Home / Archivio dei Tag: ISS

Archivio dei Tag: ISS

Riso rosso fermentato: gli integratori per abbassare il colesterolo possono causare danni ai muscoli e al fegato. Lo studio dell’Iss su 55 casi italiani

Attenzione agli integratori a base di riso rosso fermentato. Questo è il monito lanciato dai ricercatori dell’Istituto superiore di sanità, che hanno pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology i risultati di una ricerca su decine di casi di effetti collaterali attribuiti a questi integratori naturali. I prodotti a base di riso rosso fermentato, conosciuto anche come Koji rosso e …

Continua »

Caramelle: non solo zucchero. Coloranti e additivi affollano la lista degli ingredienti, ma alcuni destano preoccupazioni

Dolci, profumate e colorate. Come riporta il mensile francese 60 Millions de Consommateurs, le caramelle tanto amate dai bambini, oltre ad essere delle vere e proprie bombe di zucchero, sono piene di additivi come i gelificanti, gli aromi e soprattutto i coloranti. Tutte queste sostanze sono autorizzatedall’Unione Europea con il regolamento (UE) 1169/2011 e, in generale, non rappresentano un rischio …

Continua »

Ferrero insieme al Mario Negri nella pubblicità dell’olio di palma. Ma la tesi sui grassi saturi non convince. La verità dell’ISS, dei nutrizionisti e il parere dell’OMS

La cattiva reputazione dell’olio di palma è dovuta alla distruzione delle foreste tropicali in Indonesia e all’elevata percentuale di grassi saturi il cui eccesso può essere dannoso per la salute. Non la pensa così Elena Fattore, ricercatrice del Dipartimento ambiente e salute dell’Istituto Mario Negri di Milano, che nella pubblicità della Ferrero apparsa pochi giorni fa su Corriere.it (vedi foto) …

Continua »

La campagna contro l’invasione dell’olio di palma è stata una vittoria. Abbiamo convinto le aziende ad abbandonare l’olio tropicale

A distanza di due anni dalla campagna di informazione contro l’invasione dell’olio di palma e dalla petizione lanciata su Change.org da Il Fatto Alimentare e Gift (Great Italian Food Trade) l’Italia sta diventando il primo paese europeo palm free. Abbiamo fatto tutto da soli, visto che Coldiretti, Greenpeace e Altroconsumo non hanno voluto condividere il progetto. In due anni abbiamo …

Continua »

Olio di palma: troppi grassi saturi nella dieta e rischi per la salute. Il parere della nutrizionista Chiara Manzi

Riportiamo una lunga intervista a Chiara Manzi, presidente dell’Associazione per la Sicurezza Nutrizionale in Cucina, docente di nutrizione presso l’Università di Roma Tor Vergata, docente di medicina culinaria presso l’Università di Ferrara, presso l’Istituto Superiore di Sanità e ricercatrice in collaborazione con l’Università di Parma, pubblicata su Food24, blog dedicato all’agroalimentare del Sole 24 Ore, e raccolta da Maria Teresa …

Continua »

Come preparare le conserve in casa: l’ISS risponde con cinque domande a Bruna Auricchio, dell’Iss

I dubbi sulla preparazione delle conserve sono sempre molti: è un tema delicato, collegato alla sicurezza alimentare e alla possibilità del fai-da-te. In questo periodo – al termine della stagione estiva – sono molti quelli che si cimentano nella preparazione di salse di pomodoro, marmellate, conserve di frutta o verdura che verranno poi consumate in inverno. La newsletter dell’Istituto Superiore  …

Continua »

Tutto sulle conserve di pesce: i consigli dell’Istituto Superiore di Sanità per scongiurare lo sviluppo di muffe, batteri e botulino

L’Istituto Superiore di Sanità ha redatto un vademecum di 116 pagine con le regole da seguire per scongiurare lo sviluppo di muffe, batteri e botulino nelle conserve fatte in casa. Dopo avere esaminato le indicazioni generali da seguire per evitare seri rischi alimentari (leggi articolo), adesso è il momento delle conserve di pesce Conservare il pesce azzurro (alici, in particolare) …

Continua »

Tutto sulle conserve di pomodoro: i segreti per preparare passate, pelati, sughi, salse e vegetali in salamoia

L’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Università di Teramo e il Centro antiveleni di Pavia, ha redatto un vademecum di 116 pagine con le regole da seguire per scongiurare lo sviluppo di muffe, batteri e botulino nelle conserve fatte in casa. Dopo avere esaminato le indicazioni generali da seguire per evitare seri rischi alimentari (leggi articolo), adesso è il momento …

Continua »

Conserve fatte in casa, le regole dell’Istituto Superiore di Sanità per scongiurare il rischio di botulismo, muffe e infezioni batteriche

Sono sempre più numerose le persone che decidono di cimentarsi con le conserve fatte in casa. L’idea è interessante ma può essere rischiosa se non si conoscono le corrette procedure per evitare lo sviluppo di batteri, muffe e del pericoloso botulino. Per questo l’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Università di Teramo e il Centro antiveleni di Pavia, ha redatto …

Continua »

Troppo olio di palma e troppi grassi saturi? Intervista al Crea An (ex Inran) “nessuna sottovalutazione del problema”!

In Italia da quasi due anni si discute di olio di palma, in questo periodo le istituzioni sanitarie si sono distinte per la pressoché totale assenza nel dibattito, anche se stiamo parlando dell’olio più consumato dagli italiani dopo quello di oliva. Recentemente l’Istituto Superiore di Sanità si è espresso con un documento molto critico nei confronti del grasso tropicale che …

Continua »

A Ballarò su Rai3 si parla di olio di palma, ma Giannini dimentica la petizione e Giorgio Calabrese dà i numeri

Aggiornamento 29 marzo 2016 Ieri sera gli ospiti invitati nello studio di Ballarò non hanno parlato della petizione che ha ormai raggiunto 172 mila firme. La nostra campagna è stata il fulcro del dibattito che si è sviluppato in Italia, tanto da convincere aziende come Ferrero, Barilla, Nestlè.. a promuovere  due campagne pubblicitarie dal costo di circa 10 milioni, per …

Continua »

“Il consumo dell’olio di palma va ridotto soprattutto nei bambini (3 – 10 anni) e negli adulti con fattori di rischio cardiovascolare” lo scrive l’ISS. Basta con le irresponsabili interpretazioni

Riprendiamo la nota di Marco Silano dell’Istituto Superiore di Sanità sull’olio di palma pubblicata sulla newsletter dell’Istituto. Si tratta di un articolo che non lascia spazio alle posizione irresponsabile delle aziende alimentari che nel sito (Unione italiana per l’olio di palma sostenibile finanaziato da multinazionali come Ferrero, Nestlè e Unilever) ribaltano il documento dell’Istituto Superiore di Sanità  dichiarando  che sono …

Continua »

L’olio di palma fa male alla salute. La verità dell’ISS e le bugie della rete. Basta merendine, biscotti e snack con l’olio tropicale

Il comunicato stampa del Ministero della salute sul dossier dell’olio di palma ha avuto come conseguenza la pubblicazione di due lanci delle agenzie Ansa e Adnkronos, caratterizzati da un tono assolutorio. Da qui sono scaturiti a cascata un centinaio di articoli che hanno invaso la rete e non solo. La realtà è visto che il documento dell’Istituto Superiore di Sanità …

Continua »

Via libera del Ministero all’acqua ossigenata per abbellire l’aspetto dei molluschi: nessun problema per la salute dicono gli esperti

La Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della salute ha deciso di autorizzare – previo parere da parte del Consiglio Superiore di Sanità – l’uso di «una soluzione contenente perossido di idrogeno (acqua ossigenata, ndr) nei prodotti della pesca destinati al consumo alimentare umano». La nota ministeriale muta completamente le norme  contenute nel precedente documento del 2010, …

Continua »

Bambini e ragazzi assumono il 49% di grassi saturi in più, gran parte da olio di palma. Gli adulti il 24%. Lo dice l’ISS. Ridurre merendine, biscotti e snack con l’olio tropicale

Secondo una stima dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) i bambini italiani assumono il 49% in più di grassi saturi rispetto a quanto consigliato dai Larn e dall’Efsa. Buona parte di questo eccesso (41% della quantità massima) è dovuto al consumo di olio di palma aggiunto in molti alimenti industriali. Sono i dati più importanti che emergono dal documento pubblicato sui consumi …

Continua »