Home / Archivio dei Tag: insetticidi

Archivio dei Tag: insetticidi

Il 75% del miele nel mondo è contaminato dai pesticidi neonicotinoidi. I residui restano al di sotto delle soglie consentite per il consumo umano

miele

Tre quarti del miele prodotto in varie parti del mondo contiene residui di pesticidi neonicotinoidi, ritenuti responsabili della moria delle api. Le concentrazioni, però, rimangono al di sotto dei livelli massimi consentiti per il consumo umano. Lo ha rilevato uno studio pubblicato dalla rivista Science e condotto da un gruppo interdisciplinare dell’Università di Neuchâtel e del Giardino botanico della città …

Continua »

Richiamate Uova Rosse fresche dell’azienda agricola Tomaino Rosina per presenza di fipronil oltre i limiti di tossicità acuta

Il Ministero della salute ha diffuso l’avviso di richiamo di “Uova Rosse” fresche di categoria A per la presenza di fipronil al di sopra dei limiti di tossicità acuta. Le uova sono prodotte dall’azienda agricola Tomaino Rosina di Serrastretta (Catanzaro). Le uova contaminate riportano stampigliato il codice 3IT129CZ079, sono da consumarsi entro 28 giorni dalla data di deposizione e sono distribuite …

Continua »

Uova al fipronil: nuovi controlli anche per l’amitraz negli allevamenti. La Francia pubblica la lista dei prodotti ritirati. L’allerta partito il 20 luglio, troppi ritardi in Italia. Il problema riguarda anche frutta e verdura importata

Si estendono i controlli su uova e galline ovaiole dopo lo scandalo fipronil. Il Ministero della salute ha infatti comunicato il 28 agosto 2017 di avere disposto nuove indagini per individuare la presenza di fipronil direttamente negli allevamenti di galline ovaiole, dopo quelle sulle uova prelevate dai centri di imballaggio e sugli ovoprodotti. Controlli che, dopo i dubbi sollevati dalla …

Continua »

Ridurre l’uso dei pesticidi senza perdere produttività e redditività: secondo uno studio dell’Istituto francese per la ricerca in agricoltura è possibile

In Francia, i ricercatori dell’INRA (Istituto nazionale per la ricerca in agricoltura), in collaborazione con la società AgroSolutions, hanno studiato la relazione tra il livello d’uso di pesticidi e le prestazioni delle colture agricole, in termini di produttività e redditività. I risultati, pubblicati dalla rivista Nature Plants, mostrano che una significativa riduzione dell’uso di sostanza chimiche è possibile senza alterare …

Continua »

Interferenti endocrini: la Commissione Ue in ritardo nella pubblicazione dei criteri per individuarli

Quando una sostanza chimica – detta biocida – va considerata interferente endocrino? Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione con 593 voti favorevoli, 57 contrari e 19 astensioni, in cui si condanna l’ingiustificato ritardo nella pubblicazione dei criteri scientifici necessari per definire tale sostanza nociva per l’uomo. Gli interferenti endocrini sono sostanze che interferiscono con le attività ormonali e sono considerate …

Continua »

Gli insetticidi in agricoltura sono fuori controllo e minacciano gravemente le acque superficiali. Non esistono dati sul 90% delle terre coltivate a livello globale

A livello mondiale, l’agricoltura occupa circa il 40% della superficie terrestre e le previsione indicano un’intensificazione della produzione agricola. Tuttavia per il 90% circa delle aree ad alta intensità agricola non esistono ricerche scientifiche sull’esposizione delle acque superficiali agli insetticidi. Non solo, le analisi su 11.300 concentrazioni di 28 insetticidi, autorizzati negli Usa o nell’Ue, indicano che nel 52,4% dei …

Continua »

Biocidi e interferenti endocrini, il Tribunale dell’Unione europea condanna la Commissione Ue. Ingiustificato il ritardo nella definizione dei criteri scientifici

analisi olio

Il Tribunale dell’Unione europea ha accolto un ricorso della Svezia, in cui si dice  che la Commissione Ue è venuta meno ai propri obblighi, non avendo definito i criteri scientifici necessari per determinare quando una sostanza chimica classificata come biocida, va considerata interferente endocrino ed è quindi nociva per l’uomo. Secondo quanto previsto dal regolamento europeo n. 528 del 2012, …

Continua »

Insetticidi e morìa di api: nuovi studi chiariscono la situazione e individuano le vere sostanze tossiche per gli insetti

Si va chiarendo il complesso rapporto tra l’impiego degli insetticidi e la morìa di api registrata in tutto il mondo. Due studi usciti nei giorni scorsi confermano che una parte di responsabilità va attribuita ai neonicotinoidi (almeno a gran parte di essi), e scagionano invece il glifosato ( il composto recentemente al centro di una vera e propria guerra scientifica …

Continua »

Allerta per due insetticidi neurotossici, pericolosi per l’uomo. Sono gli stessi che causano la moria delle api

uomo pesticida campo

Due insetticidi neonicotinoidi – acetamiprid e imidacloprid – possono avere effetti sul sistema nervoso umano nella fase di sviluppo. È  questa la conclusione di una ricerca condotta  dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Per questo motivo gli esperti  propongono l’abbassamento di alcuni livelli di esposizione.   Vale la pena ricordare che nel mese di gennaio la stessa Autorità aveva …

Continua »

Istamina in tonno in scatola spagnolo e corpo estraneo in crema al cioccolato dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 76 prodotti

cioccolato dolce

Nella settimana n°23 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 76 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende due allerta, entrambe per la presenza di istamina, la prima in tonno in scatola all’olio d’oliva dalla Spagna (distribuito in Germania, Spagna, Ucraina e Italia) e la seconda …

Continua »

Epatite A in frutti di bosco congelati italiani ed Escherichia coli in vongole… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

frutti di bosco

Nella settimana n°20 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 69 (18 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende sei allerta: la prima riguarda la presenza del virus dell’epatite A in mix di frutti di bosco congelati da Italia e Polonia, con materie prime provenienti da Bulgaria, …

Continua »