Home / Archivio dei Tag: giurì

Archivio dei Tag: giurì

Pubblicità Coca-Cola: la mamma che serve a pranzo la bibita al suo bambino non è scorretta! Ecco la curiosa tesi del Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria

Un mese fa abbiamo inviato al Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria una richiesta di censura per lo spot della Coca-Cola. Il fimato mostrava una mamma in cucina mentre prepara la pasta al suo bambino e  subito dopo la serve su una tavola apparecchiata dove troneggia una bottiglia di Coca-Cola. Nell’ultima parte dello spot la mamma impugna la bottiglia …

Continua »

Viveresnella Medical “perdi 2 -3 kg in 5 giorni”. È pubblicità ingannevole dice il Giurì

Il Comitato di controllo del Giurì della pubblicità ha censurato il messaggio  apparso su alcuni giornali  relativo al trattamento dimagrante Viveresnella Medical, In particolare è stata considerata ingannevole la frase che promette una rapida perdita di peso. Le parole  “Con lo studio metabolico dei cibi perdi dai 2 ai 3 kg in 5 giorni!” risultano in contrasto con l’art. 2 …

Continua »

Pubblicità ingannevole per l’acqua Plose: «Ossigenatevi! La Minerale con 9,4 mg/l di ossigeno». Il beneficio però non è provato scientificamente

L’acqua Plose ha esagerato: secondo il Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria il messaggio utilizzato dall’azienda è ingannevole, poiché mette in luce benefici inesistenti dovuti alla presenza dell’ossigeno, come si legge nella pronuncia 34/2014 del 16 luglio scorso che riportiamo nella nota (*). «Ossigenatevi! Acqua Plose. La Minerale con 9,4 mg/l di ossigeno» questa frase della pubblicità lascia intendere, in contrapposizione …

Continua »

Le Farine Magiche Lo Conte non fanno dimagrire. Il Giurì censura il messaggio pubblicitario

Il telecomunicato relativo alla rivista “Dimensione Benessere”, in cui si mostra la pagina pubblicitaria dedicata alle Farine Magiche Lo Conte,  quando dice che “…hanno creato la farina per dimagrire” racconta una bugia. Secondo il Comitato di controllo del Giurì si cerca di allettare il pubblico con una promessa illusoria, inducendolo a ritenere che il solo utilizzo della farina Farina magica …

Continua »

Red Oil: l’integratore promette miracoli ma per il Giurì si tratta di un messaggio ingannevole

Il messaggio pubblicitario dell’integratore alimentare “Red OilTM” della New Nordic Srl pubblicato sul settimanale Oggi del 16 ottobre 2013 è ingannevole. Il testo lascia intendere che l’assunzione delle capsule con Omega-3 assicuri la “lubrificazione del corpo” e contribuisca a “mantenere sotto controllo i livelli dei grassi nel sangue e mantenere le arterie libere da concentrazioni elevate di trigliceridi e colesterolo”, garantendo …

Continua »

Esselunga: il Giurì censura la promozione di Natale che offre 10€ di sconto ogni 60€ di spesa. L’offerta sul manifesto non è chiara

Il Comitato di Controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria ha censurato il manifesto proposto nel mese di dicembre 2013 dai supermercati Esselunga che offriva “10 euro di buono sconto ogni 60 euro di spesa”. Lo sconto esiste e i milanesi sanno bene che ogni 60 euro di spesa fatta dal 12 al 31 dicembre si ha diritto ad un buono …

Continua »

Uliveto e Rocchetta: gli auguri di Natale con l’inganno. Basta con le “acque della salute”, lo hanno detto Antitrust e Giurì

Gli auguri di Uliveto e Rocchetta pubblicati il 24 e il 29 dicembre sul Corriere della sera hanno un sapore che poco si abbina al clima natalizio. Si tratta di una pubblicità realizzata all’insegna dell’inganno e della scorrettezza. Il  messaggio ignora la recentissima sentenza dell’Antitrust (*) dove la società Co.ge.di International, proprietaria dei due marchi, viene condannata ad una multa di 100 mila euro …

Continua »

Acqua mineale Rocchetta: la pubblicità è ingannevole. Chiesta la censura al Giurì e all’Antitrust. Sarebbe la terza condanna in pochi anni

Nonostante la condanna decisa nel marzo 2013 dal Comitato di controllo del Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria e la censura del 2004, Rocchetta continua a proporre messaggi pubblicitari ingannevoli. Il motivo è sempre lo stesso: l’abbinamento dell’acqua minerale a frasi e immagini che lasciano ipotizzare vantaggi per la salute. Facciamo un passo indietro per ricordare che il Comitato di controllo …

Continua »

Uliveto e Rocchetta non potranno più chiamarsi “acque della salute”

video-uliveto-rocchetta

La frase “acque della salute” utilizzata da anni in tutti gli spot delle acque minerali Uliveto e Rocchetta è scorretta e anche il richiamo alla prevenzione di alcune malattie è ingannevole. È questa la decisione adottata dal Comitato di controllo del Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria in seguito ad una segnalazione inviata da Il Fatto Alimentare. Dopo la pubblicazione sul …

Continua »

Uliveto e Rocchetta non sono “acque della salute”, il Giurì censura la pubblicità. Bloccate le campagne in corso

uliveto-medici-rocchetta-censura

La pubblicità delle acque minerali Uliveto e Rocchetta è ingannevole. La frase “acque della salute” utilizzata da anni in tutti gli spot è scorretta e anche il richiamo alla prevenzione di alcune malattie è ingannevole.   È questa la decisione adottata dal Comitato di controllo del Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria in seguito ad una segnalazione inviata da Il Fatto …

Continua »

Pubblicità ingannevole: Kilocal è alla sesta censura, ma ci sono anche Sangemini, Uliveto e Rocchetta

video-kilocal-censure

Alcune aziende non sono interessate a promuovere correttamente i loro prodotti. Anche dopo avere ricevuto diverse censure ed inviti a modificare gli slogan continuano imperterrite a proporre nuove campagne poco convincenti. Così Kilocal, con la crema per il corpo Rimodella, raggiunge la sesta censura da parte del Giurì. E non è la sola. Nel 2004 una sentenza giudicava la frase …

Continua »

Pubblicità ingannevole: i ravioli Gioiaverde Rana non assicurano il 50% del fabbisogno di verdure, ma il Giurì ci crede lo stesso!

gioiaverde rana ravioli

Nel mese di ottobre 2011 abbiamo inviato una richiesta di censura al Comitato di controllo del Giurì dell’autodisciplina pubblicitaria, contestando l’etichetta dei ravioli Gioiaverde di Giovanni Rana. Il motivo? Le diciture assicurano la presenza, in una confezione da 250 g, del 50% fabbisogno giornaliero di verdure necessario. La nostra richiesta è stata bocciata. Il Comitato di controllo precisa che: “Il …

Continua »

Multicentrum: un alleato contro il colesterolo! L`articolo publicato su il Giornale.it è pubblicità mascherata; il Comitato di controllo ne ordina la modifica

A metà novembre, avevamo segnalato al Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria un articolo ambiguo comparso sul sito del quotidiano il Giornale.it, che secondo noi rappresentava un tipico caso di pubblicità mascherata. Il pezzo, titolato “Un nuovo alleato nella «lotta» al colesterolo”, era interamente dedicato all’integratore Multicentrum cardio. La nota descriveva con accuratezza i benefici del prodotto che, grazie alla presenza di 1,0 …

Continua »

Multicentrum: un alleato contro il colesterolo! L`articolo publicato su il Giornale.it è pubblicità mascherata o vera informazione?

“Un nuovo alleato nella «lotta» al colesterolo”: questo il titolo dell’articolo comparso il 28 ottobre 2011 sul sito il Giornale.it  e segnalatoci da Gianna Ferretti (http://trashfood.com/). Una ventina di righe dedicate all’integratore Multicentrum cardio, che grazie alla presenza di 1,0 g di fitosteroli (oltre alle vitamine e ai sali minerali) dovrebbe “aiutare a mantenere cuore e livelli di colesterolo sani”. …

Continua »

Coca-Cola censurata dal Giurì. L`articolo con l`intervista a Lorella Cuccarini è pubblicità mascherata.

La Coca-Cola è stata censurata dal Giurì della pubblicità. La condanna è di pochi giorni fa e riguarda un finto articolo apparso nel mese di giugno sulla rivista “Donna moderna”. Il messaggio si presentava come un’intervista a Lorella Cuccarini su due pagine intitolato “L’idea vincente – Le sorprese intorno alla tavola di Lorella Cuccarini”. Oltre al racconto di una cena …

Continua »