Home / Archivio dei Tag: deoleo

Archivio dei Tag: deoleo

Bertolli, Carapelli e Sasso: l’olio non è extra vergine. Multa di 300 mila euro dell’Antitrust per la vicenda dell’autunno 2015

L’Antitrust ha condannato la società spagnola Deoleo a pagare una multa di 300 mila euro, per avere venduto bottiglie di olio extra vergine Bertolli gentile, Sasso classico  e Carapelli il frantolio che in realtà contenevano olio vergine di oliva. Si tratta della seconda  condanna scaturita da una  vicenda scoppiata nel maggio 2015, quando la rivista mensile Test il Salvagente nel …

Continua »

Olio extravergine: Carapelli, Bertolli e Sasso con un annuncio sui giornali promettono trasparenza e qualità. Ma forse chiedono scusa agli italiani?

Per l’ olio extravergine il nostro primo impegno  è una promessa di qualità e trasparenza. È questo il succo del messaggio che Carapelli, Bertolli e Sasso affidano a una pagina pubblicitaria su la Repubblica e il Corriere della sera (vedi foto sotto). Stiamo parlando dei tre marchi accusati, quattro mesi, fa di vendere olio extravergine di oliva con difetti organolettici …

Continua »

Carapelli e Bertolli ritirano olio extravergine per “irrancidimento”, dagli scaffali dei supermercati statunitensi

La multinazionale spagnola Deoleo ha deciso il richiamo volontario dagli scaffali dei supermercati americani di alcuni lotti di olio extravergine Carapelli e Bertolli per “irrancidimento”. Si tratta di un difetto organolettico dovuto all’ossidazione dell’olio dovuta alla luce o ad altri fattori, che avrebbero “prematuramente rovinato” l’extravergine. La faccenda è curiosa perché il richiamo volontario deciso negli USA  dalla multinazionale spagnola leader nel mondo per la produzione …

Continua »

Olio sottocosto? Spia e incentivo alla pratica fraudolenta per sopravvivere. In Spagna, tra il 2011 e il 2014, è stato venduto sottoscosto il 41% dell’olio

 “Se un imbottigliatore offre prezzi al di sotto della concorrenza e senza collegamento con i prezzi di mercato della materia prima che lavora, dovrebbe rivedere il suo sistema contabile dei costi. E se non cambia metodo, non ci resta altro che pensare che stia attuando pratica fraudolenta”. Lo scrive nella sua relazione annuale Deoleo, la compagnia olearia spagnola proprietaria, tra …

Continua »