Home / Richiami e ritiri / Ritirato “salame casereccio” del salumificio Zoratti per rischio microbiologico: presenti tracce di Salmonella

Ritirato “salame casereccio” del salumificio Zoratti per rischio microbiologico: presenti tracce di Salmonella

salame
Il motivo del richiamo riguarda la presenza di Salmonella nel salame

Il salumificio Zoratti S.r.l. ha richiamato un lotto di “salame casereccio” a causa di una non conformità microbiologica. Si tratta di salame di suino senza glutine, venduto in pezzi da circa 500-600 grammi, in cui sono state riscontrate tracce di Salmonella Tiphy murium. Il richiamo interessa esclusivamente il lotto A12, prodotto il 21/03/17 e, secondo quanto riferisce l’azienda avrebbe come termine minimo di conservazione il 19/11/17. Il salumificio Zoratti  di Tavagnacco (Ud) precisa che la  vendita avviene sopratutto all’ingrosso a clienti che operano nella regione Friuli.

Le persone o i grossisti che hanno acquistato salami appartenenti al lotto richiamato, sono invitati a restituirlo. Anche il sito del Ministero della salute ha pubblicato l’avviso del richiamo.

Questo è il richiamo numero 35 del 2017 che Il Fatto Alimentare pubblica.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Richiamato un lotto di salmone affumicato proveniente dalla Spagna per la presenza di Listeria monocytogenes. L’avviso del Ministero della salute

Il Ministero della salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di salmone affumicato …

2 Commenti

  1. Cosa vuol dire “tracce di salmonella”? La salmonella c’è o non c’è

  2. Non riesco a capire : la Salmonella typhimurium o c’è o non c’è, le tracce non sono previste.

    Il REGOLAMENTO (CE) n. 2073/2005 – sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari –
    prevede l’assenza su 10 grammi , 25 grammi o 50 grammi a seconda della tipologia alimento.

    Per cui mi chiedo cosa vuol dire tracce; queste le posso trovare se ricerco il DNA della salmonella, ma non mi dice se la salmonella è viva con capacità infettante e quindi rappresenta un riscihio.