Home / Richiami e ritiri / Ritirato “salame casereccio” del salumificio Zoratti per rischio microbiologico: presenti tracce di Salmonella

Ritirato “salame casereccio” del salumificio Zoratti per rischio microbiologico: presenti tracce di Salmonella

salame
Il motivo del richiamo riguarda la presenza di Salmonella nel salame

Il salumificio Zoratti S.r.l. ha richiamato un lotto di “salame casereccio” a causa di una non conformità microbiologica. Si tratta di salame di suino senza glutine, venduto in pezzi da circa 500-600 grammi, in cui sono state riscontrate tracce di Salmonella Tiphy murium. Il richiamo interessa esclusivamente il lotto A12, prodotto il 21/03/17 e, secondo quanto riferisce l’azienda avrebbe come termine minimo di conservazione il 19/11/17. Il salumificio Zoratti  di Tavagnacco (Ud) precisa che la  vendita avviene sopratutto all’ingrosso a clienti che operano nella regione Friuli.

Le persone o i grossisti che hanno acquistato salami appartenenti al lotto richiamato, sono invitati a restituirlo. Anche il sito del Ministero della salute ha pubblicato l’avviso del richiamo.

Questo è il richiamo numero 35 del 2017 che Il Fatto Alimentare pubblica.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Allergeni non dichiarati: richiamate palline di farina speziate “Punjabi Wadi”. Rischio per i consumatori allergici a soia e glutine

Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di un lotto di palline di farina …

2 Commenti

  1. Cosa vuol dire “tracce di salmonella”? La salmonella c’è o non c’è

  2. Non riesco a capire : la Salmonella typhimurium o c’è o non c’è, le tracce non sono previste.

    Il REGOLAMENTO (CE) n. 2073/2005 – sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari –
    prevede l’assenza su 10 grammi , 25 grammi o 50 grammi a seconda della tipologia alimento.

    Per cui mi chiedo cosa vuol dire tracce; queste le posso trovare se ricerco il DNA della salmonella, ma non mi dice se la salmonella è viva con capacità infettante e quindi rappresenta un riscihio.