Home / Richiami e ritiri / Corso Fruit richiama uva sultanina a scopo precauzionale per contaminazione da ocratossina. Interessati lotti venduti in: Toscana, Lazio e Umbria

Corso Fruit richiama uva sultanina a scopo precauzionale per contaminazione da ocratossina. Interessati lotti venduti in: Toscana, Lazio e Umbria

Alcuni lotti di uva sultanina sono stati richiamati a scopo precauzionale per contaminazione da ocratossina

Corso Fruit Srl ha richiamato alcuni lotti di uva sultanina in seguito alla segnalazione da parte di un fornitore della presenza una micotossina denominata ocratossina, nella materia prima importata dall’Iran. La contaminazione è stata segnalata anche attraverso il sistema di allerta comunitario RASFF.

Il provvedimento riguarda confezioni di uva sultanina vendute nei formati da 250 grammi, 1 kg e 10 kg, commercializzate nelle regioni Lazio, Umbria e Toscana. Il richiamo è limitato esclusivamente ai lotti sottoindicati:

  • 1240-0717
  • 1272-0717
  • 1290-0717
  • 1301-0717
  • 1374-0817
  • 1387-0817
  • 1435-0817
  • 1475-0817
  • 1628-0917
  • 1629-0917
  • 1630-0917
  • 5105

L’azienda precisa che il richiamo è stato effettuato a scopo puramente precauzionale per tutelare la salute dei consumatori e si scusa per il disagio arrecato.

Questo è il richiamo numero 1 dell’anno 2017 che Il Fatto Alimentare pubblica.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

ostriche

Aggiornamento del 24/11: le analisi di Za.Mar sulle ostriche rilevano livelli di PSP sotto i limiti. SoGeGross e Basko richiamano ostriche per presenza di biotossine paralizzanti. Riscontrati livelli oltre il doppio del consentito. Il Ministero della salute richiama altri 22 lotti.

Aggiornamento del 24 novembre 2017: l’azienda Za.Mar informa Il Fatto Alimentare che “grazie all’effettiva rapidità del …