Home / Richiami e ritiri / Ministero della salute richiama “Polpette Izmir Cevapcici” importate dalla Bulgaria per allergeni non dichiarati in etichetta.

Ministero della salute richiama “Polpette Izmir Cevapcici” importate dalla Bulgaria per allergeni non dichiarati in etichetta.

Cevapcici

Il Ministero della salute ha annunciato il ritiro dal mercato delle Polpette Izmir CEVAPCICI per la presenza di allergeni non dichiarati in etichetta. Purtroppo il Ministero non fornisce la foto del prodotto e non indica il tipo di allergene. In questo modo l’allerta viene esteso a tutte le persone allergiche anziché circoscrivere il problema ai soggetti intolleranti allo specifico ingrediente non dichiarato in etichetta.

Ecco la scheda diffusa in rete:

Data richiamo: 26/05/2017

Denominazione di vendita: Polpette Izmir (Cevapcici) surgelati

Lotto: LOT 00840112

Termine minimo di conservazione: 01/12/2017

Marchio identificazione stabilimento: BG 0901017

Peso / volume confezione: 800g

Nome del produttore: ITIKAT

Sede dello stabilimento di produzione: Bulgaria

Importato e distribuito da: SeZak Srl – Via Fontana 2, 141000 Asti (AT)

Motivo del richiamo: allergeni non dichiarati nell’etichetta tradotta in italiano.

A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, si raccomanda ai consumatori allergici che avessero acquistato il prodotto appartenente al lotto richiamato, di non consumarlo e di riportarlo al punto vendita.

Aggiornamento del 29 maggio 2017. L’azienda distributrice SeZak ci informato che gli allergeni non segnalati in etichetta sono il glutine e la soia. Si consiglia quindi ai consumatori allergici alla soia o al glutine di non consumare il prodotto. Il consumo del prodotto è del tutto sicuro per le persone non allergiche. Il prodotto richiamato è quello nella foto sotto.

Questo è il richiamo numero 30 segnalato da Il Fatto Alimentare nel 2017.

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
giornalista, tecnologo alimentare

Guarda qui

Coca-Cola richiama e ritira dagli scaffali migliaia di bottiglie da 1,5 litri: sapore sgradevole e aspetto molto denso

  Aggiornamento del 5 giugno 2017 : il lotto ritirato è stato distribuito nella zona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *