Home / OGM / Nel 2015, per la prima volta le coltivazioni Ogm sono diminuite. Quasi l’85% concentrato in quattro paesi delle Americhe

Nel 2015, per la prima volta le coltivazioni Ogm sono diminuite. Quasi l’85% concentrato in quattro paesi delle Americhe

campo agricoltura
Per la prima volta cala la superficie coltivata a OGM

Da quando nel 1996 sono arrivati sul mercato i semi geneticamente modificati, le coltivazioni Ogm hanno registrato per dodici anni una crescita con incrementi a doppia cifra. Lo scorso anno il settore del transgenico ha mostrato una flessione e per la prima volta si è rilevata una diminuzione dell’1% ( le superfici agricole sono scese da 181,5 milioni di ettari a 179,7 milioni). Il dato è stato fornito dal rapporto annuale  pubblicato dall’International Service for Acquisition of Agri-biotech Applications (ISAAA), che sostiene la diffusione delle biotecnologie. Il calo e attribuito alla riduzione complessiva delle superfici agricole coltivate nel 2015, associata alla  congiuntura di prezzi bassi e alla forte siccità che ha colpito il Sud Africa.

R-124664030-mais-campo
Soia, mais, cotone e colza rappresentano il 99% delle coltivazioni OGM

Andando a vedere nel dettaglio i numeri, si nota che nel 2015 le maggiori riduzioni si sono registrate negli Stati Uniti (-2,2 milioni di ettari) e in Brasile (-2 milioni) con un calo del 3% e nell’Unione europea, dove le coltivazioni Ogm sono però poco diffuse, del 18%.

A distanza di vent’anni dall’esordio il 99% delle coltivazioni riguarda sempre le stesse specie: soia (51%), mais (30%), cotone (13%)e colza (5%). I paesi che coltivano Ogm sono 28, ma  in realtà l’85%  del territorio si trova negli  Stati Uniti con 70,9 milioni di ettari, in Brasile con 44,2, in  Argentina con 24,5 e in Canada con 11.

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Via libera della Commissione Ue a tre nuovi tipi di soia OGM, resistenti al glifosato. Critiche incrociate tra esecutivo, Parlamento europeo e stati membri

La Commissione europea ha autorizzato l’immissione in commercio per dieci anni, di alimenti e mangimi …