Home / Packaging / Nuovo regolamento per il materiale da imballaggio a contatto con gli alimenti (MOCA). Aumenta la sicurezza e la tracciabilità

Nuovo regolamento per il materiale da imballaggio a contatto con gli alimenti (MOCA). Aumenta la sicurezza e la tracciabilità

imballaggi offerte ingannevoli alimentare carne supermercato Packaged meat with woman hand in the supermarket
Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto che regolamenta i materiali a contatto con gli alimenti

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Ministro della giustizia Andrea Orlando ha approvato un decreto legislativo sulla disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari (MOCA).

Il decreto, in linea con la attuali disposizioni europee, introduce misure indispensabili per elevare ulteriormente il livello di sicurezza alimentare, riducendo i rischi di eventuali situazioni “emergenziali” ed aumentare l’efficacia dei controlli ufficiali.

imballaggi plastica alimenti
Il nuovo decreto pone l’Italia in linea con le disposizioni europee

Alcune disposizione contenute nel decreto prevedono l’obbligo per gli operatori del settore dei materiali destinati al contatto con gli alimenti di notificare all’autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti sotto il proprio controllo. L’obbligo si rende necessario per consentire alle Autorità sanitarie di conoscere la localizzazione degli stabilimenti da inserire poi nel Sistema Informativo Nazionale Veterinario per la Sicurezza Alimentare (S.I.N.V.S.A.).

bioplastiche
Il decreto MOCA contiene nuove sanzioni

Altre importanti disposizioni riguardano nuove sanzioni per la violazione di obblighi in materia di etichettatura dei MOCA e la loro rintracciabilità. Si tratta di un  parametro importante per risalire al ritiro eventuale di merce difettosa o non conforme.

La norma prevede inoltre l’aggiornamento ogni due anni delle sanzioni amministrative, l’incremento è determinato sulla base delle variazioni dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività, rilevato dall’ISTAT.

Ecco l’etichettatura prevista per i MOCA

  • Indicazione  scritta “per contatto con i prodotti alimentari”, oppure la presenza del simbolo “per alimenti“.per_alimenti
  • Istruzioni per garantire un impiego corretto da parte del consumatore
  • Informazioni sul fabbricante o sul venditore dell’articolo
  • Etichettatura in grado di garantire la rintracciabilità in caso di ritiro

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Luca Foltran

Luca Foltran
esperto sicurezza dei materiali

Guarda qui

Olio extravergine: il tappo antirabbocco è un fallimento. In Italia e Spagna troppe resistenze tra i ristoratori. L’articolo di Teatro Naturale

Per garantire la qualità dell’olio extravergine servito al ristorante, da alcuni anni è stato introdotto …

5 Commenti

  1. Si può avere il numero del decreto?
    Il link rimanda solo al parere favorevole, grazie.

  2. Molto interessante, dove è reperibile tale decreto?Il link nell’articolo rimanda ai considerata del decreto, non allo stesso

  3. perchè non fate un’indagine seria sui contenitori di alluminio ?
    dicono che non sono nocivi se il cibo vi si tiene per poco a temperatura ambiente o refrigerato e non si utilizza con alimenti acidi
    peccato che nessuna legge impedisce alle varie gastronomie di usare vaschette di alluminio per cuocervi dentro il cibo direttamente e lasciarcelo per giorni prima di venderlo , che le varie pietanze monoporzioni sono tutte in vaschette di alluminio , che quando vai a prendere qualsiasi cibo dal cinese all’indiano da asporto lo mettono sempre in vaschette di alluminio e ci resta dentro finchè non arrivi a casa .
    Perchè non smuovere le acque in questo senso?