Home / Allerta / Mars ritira dal mercato italiano bevande al cioccolato contaminate da Bacillus subtilis

Mars ritira dal mercato italiano bevande al cioccolato contaminate da Bacillus subtilis

mars snickersRitirati dal mercato alcuni tipi di bevande al cioccolato della Mars perché contaminate. Si tratta delle bibite pronte da bere nei quattro gusti:

Mars Milk

Bounty Drink

Snickers Shake

Milky Way Milk

tutte sono vendute nel formato in bottiglia con tappo per sport, da 350 ml (vedi foto). La causa é la presenza di elevate quantità di un batterio, il Bacillus subtilis.

 

La società Mars Chocolate UK ha sospeso la produzione e la consegna di questo prodotto che risulta distribuito oltre che in Italia anche in altri 9 paesi: Inghilterra, Paesi Bassi, Lussemburgo, Francia, Irlanda, Grecia, Germania, Belgio e Austria.

 

mars bounty snickers

Anche sul sito del Ministero della salute c’é l’avviso di non consumare, a scopo precauzionale la bevanda, ma viene nominato solo il gusto Snickers Shake.

Prodotto oggetto di richiamo: Snickers Shake 350ml

Termine minimo di conservazione: dal 19/12/2014 al 11/4/2015

Rischio: Bacillus subtilis

Produttore: prodotto per Mars Chocolate UK Ltd da Milchwerke Mittelelbe GmbH (Germania)

 

Sul sito dell’azienda si legge:

Gli altri formati di confezione e le bottiglie di diversa capacità di questi prodotti del marchio a base di latte non sono interessati.

Consigliamo a chiunque abbia acquistato uno dei prodotti da bere del marchio con data di scadenza compresa tra il 19/12/2014 e il 11/4/2015 di non consumarli, e di contattare il nostro gruppo di assistenza del consumatore per maggiori informazioni:

Telefono: +39 (0)2 57514220

Online: Modulo di contatto http://www.contact.mars.com/contact_form/marschocolatedrinksandtreats-contact.asp

Mars Chocolate Drinks ha già comunicato con la UK Food Standards Agency (FSA) e contatterà altri organismi per assicurare il rispetto di tutti i requisiti applicabili. Mars ed i nostri fornitori prendono molto seriamente la qualità e la sicurezza alimentare e ci scusiamo per eventuali disagi.

 

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264  indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
giornalista, tecnologo alimentare

Guarda qui

Sliced salami on a wood board

Listeria in salame italiano e tetrodotossina in ostriche dai Paesi Bassi… Ritirati dal mercato europeo 72 prodotti

Nella settimana n°26 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per ...

2 Commenti

  1. Wikipedia ne parla bene di questo bacillo:
    “…Un ceppo di B. subtilis in precedenza noto come il Bacillus natto è utilizzato nella produzione commerciale del Nattō, un cibo giapponese, così come lo cheonggukjang, analogo cibo coreano.

    Una notevole gamma di cibi fermentati si ritengono ottenuti anche per l’attività proteolitica ed enzimatica del Bacillus subtilis.

    B. subtilis ceppo QST 713 (commercializzato come QST 713 o Serenade) ha un’attività fungicida naturale, ed è impiegato come agente di controllo biologico.

    È stato popolare in tutto il mondo prima dell’introduzione degli antibiotici come vaccino subtilico ovvero come agente immunostimolante per aiutare il trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale e urinario. È ancora ampiamente utilizzato in Europa occidentale ed in Medio Oriente come una medicina alternativa…”
    http://goo.gl/Z9HVWm

  2. Può darsi che le quantità superassero gli standard massimi, che mi aspetto ci siano anche per microrganismi ritenuti innocui – ed il fatto che questo batterio possa determinare fenomeni di fermentazione, fossero parametri indesiderati in un prodotto la cui base sarà senza dubbio zucchero e latte.

    Certo, sarebbe curioso un approfondimento. 🙂