Home / Pubblicità & Bufale / La pubblicità dell’integratore Omega 3 Double Plus ++ è ingannevole. Lo Iap censura i messaggi promozionali di Namedsport su stampa, sito e Instagram

La pubblicità dell’integratore Omega 3 Double Plus ++ è ingannevole. Lo Iap censura i messaggi promozionali di Namedsport su stampa, sito e Instagram

La pubblicità dell’integratore di Omega 3 Double Plus ++ a marchio Namedsport Superfood è ingannevole. Lo ha stabilito il Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria nella pronuncia del 10 novembre 2017. La segnalazione di possibili violazioni del Codice di autodisciplina è arrivata da Enervit, che commercializza il prodotto concorrente “Enerzona Omega 3 RX”. Alla fine del procedimento, il Giurì ha individuato alcune violazioni degli articoli 2 (Comunicazione commerciale ingannevole) e 23 bis (Integratori alimentari e prodotti dietetici) del Codice nelle pubblicità dell’integratore effettuate sui quotidiani Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, sul sito e sul profilo Instagram dell’azienda, nonché i messaggi riportati sulla confezione del prodotto.

In particolare, il Giurì ritiene ingannevole lo slogan “Allena il tuo cuore” che compare nelle pubblicità a mezzo stampa del prodotto. Secondo lo Iap, infatti, questo messaggio può indurre i consumatori a pensare che utilizzando l’integratore si ottengano gli stessi effetti benefici sul cuore dell’allenamento sportivo. Censurato anche lo slogan comparso sul profilo Instagram dell’azienda. La frase “Il prodotto a base di acidi grassi omega 3 EPA e DHA più completo e certificato. Gli acidi grassi essenziali, più conosciuti come omega 3, sono fondamentali per il benessere degli sportivi” è considerata ingannevole perché vanta una superiorità rispetto agli altri prodotti sul mercato che l’azienda non ha dimostrato in alcun modo.

La pubblicità dell’integratore di omega 3 a marchio Namedsport Superfood censurata dallo Iap. In rosso alcune delle diciture ritenute ingannevoli dal Giurì (clicca per ingrandire)

Per quanto riguarda, invece, le diciture presenti sul sito (ora rimosse) secondo cui gli acidi grassi essenziali “favoriscono la funzionalità cardiaca”, “promuovono la capacità visiva” e “aiutano a regolare la normale pressione sanguigna”, così come il claim “ideale per favorire l’equilibrio della colesterolemia” sono tutte da ritenersi ingannevoli, in quanto esprimono un’efficacia che va oltre a quella consentita, riferita al mantenimento delle normali funzioni fisiologiche. La stessa cosa vale per la dicitura “la formulazione di omega 3 EPA e DHA studiata per potenziare i benefici dell’attività sportiva” presente sull’annuncio pubblicato sui giornali, dove l’idea di “potenziamento” è espressa in maniera esplicita.

Anche la dicituraAltissima concentrazione per capsula” di omega 3 é considerata ingannevole, perché esiste il rischio che il consumatore medio possa considerare il prodotto superiore – in termini di concentrazione di acidi grassi essenziali – rispetto a tutti gli altri integratori sul mercato. Anche l’espressione “WORLD #1 HIGHEST PURITY” è stata censurata dallo Iap, in quanto viene vantata una “assoluta superiorità in termini di purezza rispetto a qualunque altro integratore di omega 3”, senza però portare alcuna prova. Per la mancanza di documentazione a sostegno, sono considerate ingannevoli dal Giurì anche le diciture “gluten free”, “no sugar added” e “lactose free” . Non viene provato nemmeno il claim di italianità del prodotto presente sulla confezione, perché l’azienda non ha fornito indicazioni precise sullo stabilimento di produzione dell’integratore, né sull’etichetta, né durante il procedimento.

È ingannevole anche il termine “Natural, normalmente considerato dai consumatori come sinonimo di “esistente in natura”. Una definizione che non si può applicare, secondo lo Iap, a questo integratore, in cui una sostanza esistente in natura ha subito una radicale trasformazione. Il termine è presente anche nell’espressione “Trusted by Named Natural Medicine”, con l’aggravante di essere affiancato dalla parola “medicina”, un riferimento espressamente vietato nella pubblicità degli integratori alimentari.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Alcol e cancro: strategie di distrazione di massa, come per il tabacco e le soda. Le tecniche sono: negare, distorcere e distrarre

Negare, distorcere e distrarre: così si getta efficacemente fumo su ciò che i dati dimostrano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *