Home / Sicurezza Alimentare / Glifosato, il governo francese decide misure urgenti di sicurezza. Entro un mese saranno ritirate le autorizzazioni l’erbicida miscelato con alcuni additivi

Glifosato, il governo francese decide misure urgenti di sicurezza. Entro un mese saranno ritirate le autorizzazioni l’erbicida miscelato con alcuni additivi

glifosato
Richiesta la revoca delle autorizzazioni dei prodotti contenenti glifosato

Il ministro francese dell’AmbienteSégolène Royal, ha chiesto all’Agenzia per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione, dell’ambiente e del lavoro (Anses) di riesaminare  la sicurezza dei prodotti fitosanitari che contengono glifosato e coformulanti della famiglia delle tallow amine (ammina di sego). Il ministro ha anche chiesto di revocare entro la fine di marzo le autorizzazioni al commercio dei preparati fitosanitari contenenti questi cofurmulanti, che presentano particolari rischi. Il provvedimento potrebbe riguardare anche il famoso erbicida Roundup, prodotto da Monsanto, che contiene la miscela di glifosato e ammina di sego.

germogli di soia
Negli Usa i germogli di soia sono nella grande maggioranza geneticamente modificati

La decisione del ministro fa seguito al parere pubblicato dall’Anses il 12 febbraio, in cui evidenzia questo rischio. L’Agenzia ha anche analizzato il rischio del glifosato utilizzato senza additivi, proponendone l’inclusione tra le sostanze sospette di essere cancerogene. La classificazione risulta inferiore rispetto a quella  dello Iarc (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità), che un anno fa ha classificato  il glifosato come “probabilmente cancerogeno”. Ancora diverso il parere rilasciato successivamente dall’Efsa, secondo cui è improbabile che il glifosato possa rappresentare un rischio cancerogeno per l’uomo.

Intanto, negli Usa, la Food and Drug Administration (FDA) ha deciso che quest’anno comincerà a verificare la presenza di residui di glifosato in alcuni alimenti, come mais, soia, latte e uova. I germogli di soia e il mais sono ingredienti comuni di molti cibi e sono nella grande maggioranza geneticamente modificati, in modo da essere resistenti al glifosato, che può quindi essere ampiamente utilizzato su queste coltivazioni. Il costo iniziale del programma di analisi della FDA è di cinque milioni di dollari.

© Riproduzione riservata

sostieniProva2Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Three glass pots of home made jam with wooden spoon

Come preparare le conserve in casa: l’ISS risponde con cinque domande a Bruna Auricchio, dell’Iss

I dubbi sulla preparazione delle conserve sono sempre molti: è un tema delicato, collegato alla …

Un commento

  1. qualcosa si muove e spero che lo sia fatto seriamente