Home / Etichette & Prodotti / Arrivano i gelati da passeggio Kinder Ferrero in partnership con Unilever. Al via in Francia, Germania, Austria e Svizzera

Arrivano i gelati da passeggio Kinder Ferrero in partnership con Unilever. Al via in Francia, Germania, Austria e Svizzera

Kinder Ferrero entra nel mercato del gelato da passeggio in Francia, Germania, Austria e Svizzera, accompagnata da una grande campagna pubblicitaria che sta per prendere il via. Come riferisce il quotidiano economico-finanziario francese Les Echos, i gelati Kinder dono realizzati con una ricetta di cioccolato e nocciola fornita da Ferrero e saranno venduti in tre formati: cono, bastoncino e biscotto . La commercializzazione è stata affidata a Unilever, che già copre più del 21% del mercato globale ed è proprietaria dei marchi: Algida, Magnum e Grom.

Il tentativo di Ferrero di entrare nel settore dei gelati con il marchio Kinder non è una novità assoluta. Nel 2016 ci ha provato in Italia con tre prodotti – Milk Biscuit, Konito e Chocostick – come abbiamo raccontato in questo articolo, che però non sono mai riusciti a decollare. Così come non ha mai funzionato il semilavorato di Ferrero lanciato nel 2014 per il gelato artigianale alla Nutella, in cui, dopo lo zucchero, l’olio di palma rappresenta il 25% circa, come aveva documentato Il Fatto Alimentare.

Ora c’è da sperare che i nuovi gelati della partnership Kinder Ferrero-Unilever rappresentino davvero una sorpresa e che non usino grasso di palma o di cocco ma panna e burro come accadeva una volta per il cornetto Algida.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Doppio standard per gli alimenti: l’Ue annuncia test e analisi per valutare le differenze dei prodotti venduti nei 16 Stati

In aprile, la Commissione europea presenterà la metodologia sviluppata dal Centro comune di ricerca della …

Un commento

  1. A proposito di semilavorati e di grassi saturi (palma),
    a quando un’indagine sui gelati cosiddetti “artigianali”
    in Italia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *