Home / Pianeta / Francia, è battaglia sulle etichette nutrizionali semplificate. La Società francese della sanità pubblica replica all’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare

Francia, è battaglia sulle etichette nutrizionali semplificate. La Società francese della sanità pubblica replica all’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare

Continua il dibattito sulle etichette nutrizionali semplificate in Francia

Nuova puntata di quello che il quotidiano Le Monde ha definito il “feuilleton” sull’etichettatura nutrizionale. La Società francese della sanità pubblica (SFSP) ha reagito al parere dell’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare (Anses), che ha giudicato insufficienti le prove di effetti sulla salute pubblica delle etichette nutrizionali semplificate sperimentate in Francia lo scorso autunno. Il ministro della Sanità dovrà scegliere tra queste etichette quella che potrà essere adottata volontariamente dall’industria alimentare.

La SFSP ricorda che il logo nutrizionale è stato voluto dalla legge sulla modernizzazione del sistema sanitario francese, innanzitutto per venire incontro al diritto dei cittadini ad avere un’informazione chiara, leggibile e facilmente consultabile sui prodotti alimentari. Dopo di che, la SFSP replica all’Anses, dicendo che è difficile pensare che l’obiettivo del logo nutrizionale sia quello di diminuire, da solo, l’incidenza di vari tipi di cancro e delle malattie cardiovascolari o addirittura di rallentare l’epidemia di obesità e sovrappeso. L’obiettivo, afferma SFSP, è principalmente quello di aiutare i consumatori a valutare e confrontare la qualità nutrizionale complessiva degli alimenti al momento del loro acquisto e di stimolare le industrie a migliorare la composizione nutrizionale dei loro prodotti.

Su un punto la Società francese della sanità pubblica si dichiara d’accordo con l’Anses e cioè che il logo nutrizionale rappresenta una misura d’accompagnamento nel continuum necessario di azioni di educazione, informazione e regolamentazione, tra cui quella pubblicitaria, in particolare per quanto riguarda i bambini.

© Riproduzione riservata

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Basta gabbie per i conigli. Il Parlamento europeo dice sì alla dismissione graduale delle batterie, ma ci vorrà ancora del tempo (e una legge)

I conigli diranno addio alle gabbie. Ci vorrà ancora del tempo, ma il Parlamento europeo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *