Home / Tecnologia e Test / Food app: pasti a domicilio solo per chi abita in città. In generale buona la puntualità e le condizioni alla consegna (con eccezioni). Il test di Altroconsumo su cinque applicazioni

Food app: pasti a domicilio solo per chi abita in città. In generale buona la puntualità e le condizioni alla consegna (con eccezioni). Il test di Altroconsumo su cinque applicazioni

Altroconsumo ha messo a confronto cinque food app: Just Eat, Deliveroo, Foodora, Glovo e Moovenda

Altroconsumo ha messo alla prova le food app, cioè le applicazioni che permettono di ordinare un piatto con il proprio smartphone e riceverlo a casa. Nel test, 40 volontari distribuiti tra Milano, Torino e Roma hanno testato cinque famose applicazioni di consegna pasti a domicilio: Just Eat, Deliveroo, Foodora, Moovenda e Glovo (quest’ultima facendo anche consegne di altri articoli oltre ai pasti, non è strettamente una food app). Ogni volontario ha ordinato dallo stesso ristorante un pasto per poter confrontare il servizio e verificare le caratteristiche delle applicazioni.

Per quanto riguarda la chiarezza delle informazioni, il test evidenzia  Just Eat e Deliveroo, che offrono i menù più semplici e intuitivi. A proposito della puntualità delle consegne, influenzata da meteo e traffico, le migliori food app sono risultate Moovenda e Deliveroo.

I pagamenti sono da effettuare sempre via smartphone con PayPal o carta di credito, tranne per Just Eat, che, oltre a questi sistemi offre la possibilità di saldare in contanti alla consegna. I costi del servizio variano: Just Eat offre la consegna gratuita per alcuni ristoranti, mentre Foodora ha un costo fisso di 2,90 €. Per  le altre applicazioni le spese di consegna dipendono dalla distanza tra il ristorante e la propria abitazione.

Nella maggior parte dei casi, le consegne sono effettuate da fattorini in bicicletta o in scooter

Qualche problema è stato riscontrato per le condizioni dei piatti consegnati. Anche se in generale è stata osservata una buona qualità dei pasti arrivati nelle abitazioni soprattutto per Moovenda e Deliveroo, altre  volte la cena può arrivare  a destinazione in cattivo stato. Una possibilità comunque da mettere in conto, dato che il servizio di consegna è effettuato da fattorini in scooter o, il più delle volte, in bicicletta.

Le criticità maggiori, spiega Altroconsumo, sono legate alla presenza di persone che consegnano sul territorio. Le food app funzionano nelle grandi città, come Milano e Roma, anche se talvolta le consegne non coprono tutta l’area urbana. Da questo punto di vista la migliore app è risultata Just Eat, presente in quasi 450 località e in grado di coprire anche le aree periferiche cittadine. Non si può dire lo stesso per le altre applicazioni. Deliveroo è presente solo a Milano e Roma, Foodora in tutte le città del test più Firenze, Glovo solo a Milano e Moovenda solo a Roma.

© Riproduzione riservata

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Quali sono i migliori caffé in capsula? Il test di Altroconsumo mette in luce il problema dell’impatto ambientale

Protagonista dell’ultimo test di Altroconsumo è il caffé in capsula, le cui vendite hanno registrato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *