Home / Recensioni & Eventi / Districarsi tra le etichette: il manuale tecnico e pratico per aziende e consumatori

Districarsi tra le etichette: il manuale tecnico e pratico per aziende e consumatori

etichette
Il volume pratico firmato da Daniela Maurizi

Aziende, consumatori, distributori: tutti sono coinvolti in modo diverso nel problema della codifica e decodifica delle etichette alimentari. Questo strumento permette infatti di acquisire informazioni sulle caratteristiche del prodotto, permette alle aziende di tutelarsi e di lavorare in totale trasparenza ed è anche uno strumento per comunicare con il pubblico.

La legge favorisce questo tipo di comunicazione specificando quali devono essere  le informazioni obbligatorie, quelle facoltative e come costruire un’etichetta corretta.

Il manuale di Daniela Maurizi Etichettatura degli alimenti e informazioni ai consumatori (EPC editore) si pone l’obiettivo di aiutare le aziende e i consumatori a scrivere e ad interpretare le diciture.

Il testo ha un approccio molto pratico ed è stato pensato per essere uno strumento tecnico, che mette in campo l’esperienza di anni di consulenza nel settore della sicurezza alimentare. La prima parte del libro analizza il Regolamento 1169/11/UE partendo dalle principali novità in modo da essere immediatamente utile a chi già era a conoscenza della normativa preesistente. La seconda parte analizza la normativa verticale, sia europea che nazionale, su particolari prodotti alimentari. La terza parte propone una presentazione dei simboli più comuni presenti e numerosi casi pratici, presentati sotto forma di F.A.Q, nati dall’esperienza quotidiana.

 

Etichettatura degli alimenti e informazioni ai consumatori
Edizione: settembre 2015
Pagine: 416
EPC Editore
Prezzo: 27,00 euro

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

ATTENZIONE, ALLERTA CIBO, ALLERTA ,PERICOLO 140457932

Assurdo attacco della Sistal contro Antonello Paparella, colpevole di esprimere il suo parere sull’olio di palma! Inviate una mail di protesta

È forse la prima volta che un’associazione di docenti universitari chiede la censura di un ...