Home / Claudio Troiani

Claudio Troiani

Sale iodato Esselunga e Oro Italkali: la provenienza è la stessa, ma il prezzo cambia. Ecco spiegate le differenze

Il sale è un prodotto economico e il consumatore acquista spesso il pacco firmato dalla catena del supermercato venduto a un prezzo inferiore, tanto che queste confezioni rappresentano circa un terzo delle vendite in valore. Le principali aziende del settore sono le stesse che confezionano anche il sale per le insegne della distribuzione moderna. In un superstore Esselunga di Desenzano …

Continua »

Ravioli Conad o Rana? Sembrano simili, ma la ricetta è diversa. Sul prezzo incide molto la scelta degli ingredienti

Tortellini, ravioli, agnolotti, cappelletti: la pasta fresca ripiena pronta nel banco frigo è un piatto facile e veloce da preparare e incontra il favore dei consumatori. Inoltre permette di sperimentare ricette tradizionali che ormai difficilmente si preparano in casa. Le vendite aumentano e si amplia l’offerta per chi acquista. In molti casi si sceglie il prodotto con il marchio della …

Continua »

Olio di semi di mais: confronto tra Esselunga e Oleificio Zucchi. Il produttore è lo stesso e tutti e due sono OGM free, ma solo uno ha le vitamine

Quando deve acquistare un olio di semi, il consumatore sceglie spesso il prodotto con il marchio del supermercato, che rappresenta circa il 40% delle vendite nella grande distribuzione. Abbiamo confrontato l’olio di semi di mais Esselunga, fortificato con vitamine E e B6, prodotto dall’Oleificio Zucchi, con il prodotto analogo, ma non vitaminizzato, proposto con la marca Zucchi e presente nello stesso punto vendita. …

Continua »

Cambia la marca ma il riso è lo stesso: il Carnaroli di Conad lo produce Curtiriso. Cambia il prezzo: 35% in meno per il prodotto del supermercato

Il consumatore che acquista il riso ha un’ampia scelta tra diverse varietà. Tra queste, il Carnaroli appartiene alla classe del riso superfino, rappresenta un’eccellenza tra le varietà italiane e una delle più vendute nei supermercati. Caratterizzato da un chicco di grosse dimensioni e con perlatura estesa, il suo elevato contenuto di amilosio permette di tenere meglio la cottura rispetto ad …

Continua »

Aceto di vino bianco: Esselunga o Ponti? Stesso produttore ma caratteristiche diverse, acidità, prezzo, packaging e formato

L’aceto di vino bianco o rosso è un prodotto che costa poco: ha impieghi alimentari e serve anche per l’igiene della casa. L’aceto è radicato nella cultura alimentare del consumatore italiano a differenza di altri Paesi europei, tanto che il 72% dei volumi venduti è rappresentato da questa categoria. Chi acquista sceglie nel 27% dei casi il prodotto con la …

Continua »

Lo yogurt biologico costa il 30% in più del convenzionale. Ma i prodotti a marchio commerciale sono più convenienti

Lo yogurt è consumato dal 95% delle famiglie italiane e per gli acquisti nei punti vendita della grande distribuzione si spendono circa 1.400 milioni di euro. Le versioni bio dello yogurt rappresentano ancora una fetta ridotta delle vendite – nel caso dello yogurt magro, per esempio, incidono per circa il 10% – ma si inseriscono nel generale trend di crescita …

Continua »

Extravergine Coop e Monini Classico: stesso produttore, olio diverso. La differenza sta nella miscela di oli utilizzata

Quasi un quinto (in valore) dell’olio di oliva extravergine acquistato nei supermercati e ipermercati italiani ha il marchio della catena distributiva. Anche le principali aziende olearie confezionano per le insegne della grande distribuzione. Prendiamo il caso dell’olio extravergine Coop, prodotto da Monini, che propone sugli scaffali l’olio extravergine Monini Classico. Per il consumatore è difficile valutare eventuali differenze in base …

Continua »

Pasta Garofalo e Carrefour Selection, il produttore è lo stesso ma cambiano il prezzo e anche le miscele

Il parametro più importante sull’etichetta della pasta utile per valutare il livello qualitativo è il contenuto in proteine. Il valore è infatti direttamente correlato alla formazione del glutine e quindi alla tenuta in cottura. Di solito la pasta venduta con il marchio dei supermercati ha un contenuto proteico variabile dal 12,0 al 12,5%, in linea con il prodotto Barilla considerato …

Continua »

Latte biologico e convenzionale Granarolo: il prezzo aumenta del 20%. Il confronto tra tre prodotti freschi

Aumenta il numero di consumatori che acquista prodotti biologici, tanto che l’anno scorso negli ipermercati e supermercati gli acquisti sono lievitati del 20% in valore. Nel caso del latte i volumi acquistati sono però ancora ridotti: il prodotto bio rappresenta circa l’1,5% delle bottiglie vendute nella grande distribuzione, ma è una tipologia in crescita, a differenza di quanto accade per …

Continua »

Riso bio o non bio? Confronto tra le due proposte di Carrefour. Quali differenze tra materia prima e prezzo?

Il Fatto Alimentare ha confrontato il riso biologico proposto dalla catena di supermercati Carrefour con il riso fino ribe convenzionale con lo stesso marchio. Entrambe le confezioni sono prodotte dalla Riseria Vignola Giovanni S.p.A. che possiede 1.400 ettari di terreni di proprietà coltivati a riso e produce 50.000 tonnellate di alimenti trasformati l’anno a base di riso e altri cereali. …

Continua »

Pasta: la scegliamo in base a prezzo, gusto e tenuta in cottura. La qualità dipende dalle proteine e non sempre dall’origine del grano

Il problema più discusso quando si parla di pasta italiana è l’origine della materia prima. Per questo motivo Il Fatto Alimentare ha messo a confronto vari marchi di pasta secca proposti da sei insegne di supermercati. Il consumatore sceglie la pasta di suo gradimento, soprattutto in base alla tenuta in cottura, il gusto e il prezzo. Ma non basta, per decretarne …

Continua »

Pasta senza glutine Barilla: perché costa più del doppio? Confronto tra gli spaghetti n°5 classici e quelli gluten free

Gli alimenti senza glutine in pochi anni, si sono trasformati da prodotti “salvavita” a cibo di moda per molte persone che li scelgono pur non avendo una necessità nutrizionale. Leggendo il dossier del Centro Studi AIDEPI (Associazione dei produttori di pasta), in base all’ultimo censimento del Ministero della salute, in Italia i celiaci sono circa 170mila (altre fonti che considerano …

Continua »

Tonno al naturale: ASdoMAR e Esselunga prodotti e confezionati entrambi da Generale Conserve. Impatto ambientale, info nutrizionali e prezzi

Il tonno in scatola è uno dei prodotti che suscita la sensibilità di molti consumatori per motivi collegati al metodo di pesca. Per questo motivo le aziende  iniziano a usare l’argomento ambiente e sostenibiltà nelle strategie di marketing. Generale Conserve, considerata la seconda azienda del settore riserva un’attenzione particolare a questi aspetti. La società di Genova produce anche scatolette di tonno …

Continua »

Olio extravergine: tutti i segreti dell’etichetta, dall’origine all’acidità. La questione prezzo

Il Fatto Alimentare ha esaminato alcune delle marche più note di olio extravergine ottenute da miscele di oli provenienti dai vari paesi UE e non UE, con bottiglie di olio 100% italiani vendute dai supermercati con il loro marchio (rilevazione avvenuta a dicembre 2015). Iniziamo dicendo che la tabella nutrizionale di tutti gli oli extravergini  del mercato è simile, a …

Continua »

I prodotti senza lattosio: il loro prezzo si gioca tra processo produttivo e marketing. Anche chi non è intollerante li acquista

I prodotti senza lattosio si stanno diffondendo sugli scaffali dei supermercati e ottengono ottime performance di vendita.  Per il latte delattosato,  la crescita negli ultimi tempi è stata di circa il 7% l’anno. Le stime sull’intolleranza al lattosio in Italia variano dal 30% della popolazione fino al 56% secondo l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare). I livelli di intolleranza …

Continua »