Home / Roberto La Pira

Roberto La Pira

Roberto La Pira
giornalista, tecnologo alimentare

Webeers: censurato un post dell’azienda. Secondo lo Iap il messaggio è diseducativo per il pubblico

Il Comitato di controllo dello Iap ha censurato il post dell’azienda WeBeers “Ho letto che bere fa male, ho smesso di leggere”, apparso su Facebook il 19 maggio 2017 perché in contrasto con il Codice di autodisciplina pubblicitaria. La  scritta “Ho letto che bere fa male, ho smesso di leggere” abbinata anche alla possibilità di usufruire di un buono sconto, sembrerebbe …

Continua »

Coca-Cola richiama e ritira dagli scaffali migliaia di bottiglie da 1,5 litri: sapore sgradevole e aspetto molto denso

  Aggiornamento del 5 giugno 2017 : il lotto ritirato è stato distribuito nella zona di Salerno, Cosenza, Potenza e Matera. Il Ministero della salute ha comunicato che è in corso il ritiro dagli scaffali dei punti vendita delle bottiglie di Coca-Cola da 1,5 litri appartenenti al lotto L170329863M. Le bottiglie riportano come  termine minimo di conservazione la data del  …

Continua »

Ministero della salute richiama “Polpette Izmir Cevapcici” importate dalla Bulgaria per allergeni non dichiarati in etichetta.

Il Ministero della salute ha annunciato il ritiro dal mercato delle Polpette Izmir CEVAPCICI per la presenza di allergeni non dichiarati in etichetta. Purtroppo il Ministero non fornisce la foto del prodotto e non indica il tipo di allergene. In questo modo l’allerta viene esteso a tutte le persone allergiche anziché circoscrivere il problema ai soggetti intolleranti allo specifico ingrediente …

Continua »

Food blogger e siti di cucina: troppi casi di pubblicità mascherata, marchette e publiredazionali. Pochi rispettano le regole

Negli ultimi anni l’investimento pubblicitario si è progressivamente spostato dalla carta stampata e dalle tv su internet. Stiamo parlando di cifre consistenti visto che secondo l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria complessivamente l’online advertising è lievitato dal 3% nel 2007 al 26,6% del 2015. La crescita ha coinvolto in misura rilevante anche il settore alimentare. Il fenomeno ha interessato moltissimo le pagine …

Continua »

Obama a Milano: “Possiamo vincere la sfida sul cibo”. L’ex presidente in prima fila per la salvaguardia dell’ambiente e la sicurezza alimentare

Un clima di curiosità e fiducia si respirava ieri tra le 2500 persone giunte nel capannone della Fiera di Milano Rho per l’incontro con l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Sul palco lungo almeno 30 metri, si trova una grande scritta. A sinistra c’è il leggio per la prima parte del discorso, mentre al centro sono posizionate due poltroncine …

Continua »

Bressanini: “l’olio di palma è un’isteria collettiva”. Il noto blogger ignora le evidenze scientifiche e scivola sull’olio

Nell’elenco delle bufale e dei falsi miti alimentari che girano in rete Dario Bressanini, in un’intervista su Vanity Fair, cita l’olio di palma. Secondo il noto divulgatore scientifico, accreditato come ricercatore presso il dipartimento di Scienze chimiche e ambientali dell’Università dell’Insubria, “L’isteria collettiva sul tema è infondata: non è diverso dagli altri grassi saturi. La coltivazione delle palme da olio …

Continua »

Publiredazionali, notizie spazzatura e veline delle lobby. Noi non siamo tutto questo. La nostra è un’informazione libera e indipendente che non può essere del tutto gratuita

La vera informazione non può essere gratuita. Il Fatto Alimentare non propone finti articoli per fare pubblicità mascherata alle aziende, non scrive publiredazionali, non riceve finanziamenti pubblici e, per policy, non ospita banner di acque minerali, bibite zuccherate, junk-food, diete o prodotti dimagranti. Per contro, la redazione è composta da giornalisti ed esperti del settore, controlla le fonti non propone …

Continua »

Sicurezza alimentare: Efsa stabilisce regole più semplici per macellerie, pescherie, panetterie e gelaterie e negozi alimentari

L’Efsa propone un sistema semplificato per la gestione della sicurezza alimentare nelle piccole imprese di vendita al dettaglio come negozi, macellerie e panetterie. Il sistema comprende linee guida per individuare i più importanti rischi biologici, chimici e fisici in ogni fase del processo di produzione, le attività o prassi che incrementano la probabilità di pericoli e le opportune misure di …

Continua »

L’informazione in tv su cibo e alimentazione non è un gioco. Troppi esperti improvvisati e controversi propongono teorie originali e diete miracolose. Situazione fuori controllo

Alcuni anni fa in tv impazzavano cuochi che dissertavano di prodotti alimentari e cibo, spaziando su diete e calorie. Poi la stagione degli chef è passata di moda, e i più famosi hanno imparato a condurre gare gastronomiche e a fare spot di patatine. Adesso sul piccolo schermo c’è un nuovo gruppo di veri esperti (non proprio in scienza dell’alimentazione) …

Continua »

Bambin Gesù, la notizia dell’eccesso di fruttosio nel cibo è sbagliata e viene ritirata. Nessuno si accorge degli errori grossolani

Il 14 febbraio 2017 l’Ospedale Bambin Gesù di Roma pubblica il resoconto di uno studio durato 4 anni sulla pericolosità del fruttosio nell’alimentazione dei bambini, con dati  che appaiono grossolanamente errati. La ricerca fa probabilmente confusione tra zucchero e fruttosio. La nota del Bambin Gesù evidenzia come l’abuso sistematico del fruttosio aggiunto ai cibi e alle bevande, ha gli stessi …

Continua »

Allerta alimentare: dal 1 gennaio 2017 il Ministero della salute doveva mettere in rete l’elenco dei prodotti richiamati, ma tutto tace

Il  Ministero della salute ha annunciato di voler pubblicare sul proprio sito, a partire dal 1 gennaio 2017, l’elenco dei prodotti ritirati dal mercato italiano. La notizia è sorprendente e arriva con qualche anno di ritardo rispetto a quanto avviene negli altri paesi europei. Il Fatto Alimentare, per sopperire a questa grave lacuna delle autorità sanitarie, pubblica ogni settimana l’elenco …

Continua »

La pasta italiana non scuoce mai perché è “precotta” a 115-120°C. In questo modo cambia colore e perde sapore

Il segreto della pasta italiana? Essiccare gli spaghetti a 115-120°C, miscelando grano duro nazionale con quello tenace e ricco di proteine francese, canadese e australiano. Sulle etichette però non c’è scritto nulla di tutto ciò. I grandi marchi del settore, appellandosi al segreto industriale e ad altri cavilli, non indicano il trattamento ad altissime temperature necessario per ottenere una pasta …

Continua »

Pangasio: anche Carrefour decide di non vendere il pesce che viene dal Vietnam. Cattiva reputazione per un prodotto nutrizionalmente povero ma sicuro

pesce bambina

Sì è vero, la catena di supermercati Carrefour ha deciso di non tenere più in assortimento le confezioni di pangasio. La decisione non è una novità, visto che altre catene come Coop lo hanno tolto da tempo, mentre Esselunga non lo ha mai proposto nei punti vendita. Il pesce venduto nei reparti pescheria e nell’area dei surgelati Carrefour (anche se …

Continua »

USA: olio d’oliva “imported from Italy” ha i giorni contati. L’indicazione è ingannevole. Filippo Berio patteggia. Controlli speciali nel 2017 e altre sorprese in vista

Sarà una pura coincidenza, ma l’effetto Trump ha colpito anche l’extravergine italiano che non potrà più riportare sull’etichetta la frase “imported from Italy”. Il motivo è banale: le bottiglie contengono nella maggior parte dei casi miscele di olio proveniente da: Italia, Spagna, Grecia e altre aree del Mediterraneo e quella frase inganna i consumatori. Per anni le nostre aziende hanno …

Continua »