Home / Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Dal primo gennaio obbligatoria in Francia l’indicazione di origine per latte e latticini. In Italia in vigore ad aprile per quello a lunga conservazione e derivati

Dal primo gennaio in Francia è in vigore l’etichettatura d’origine per il latte, i prodotti lattiero-caseari con almeno il 50% di latte. Il discorso è valido anche per  la carne utilizzata come ingrediente in prodotti alimentari trasformati, dove rappresenta più dell’8% del peso (la cronaca fa registrare la decisione  del ministero presa all’inizio di gennaio di concedere ancora tre mesi di …

Continua »

Caramelle: non solo zucchero. Coloranti e additivi affollano la lista degli ingredienti, ma alcuni destano preoccupazioni

Dolci, profumate e colorate. Come riporta il mensile francese 60 Millions de Consommateurs, le caramelle tanto amate dai bambini, oltre ad essere delle vere e proprie bombe di zucchero, sono piene di additivi come i gelificanti, gli aromi e soprattutto i coloranti. Tutte queste sostanze sono autorizzatedall’Unione Europea con il regolamento (UE) 1169/2011 e, in generale, non rappresentano un rischio …

Continua »

La Francia batte tutti per sostenibilità alimentare. Italia in sesta posizione: troppo spreco e cattive abitudini. La fondazione di Barilla presenta il Food Sustainability Index

Anche quest’anno si è svolto il Forum internazionale sul cibo e la nutrizione organizzato dal Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN),  sulla nutrizione. Nella giornata di dibattito si è discusso  di alimentazione sostenibile, con la presentazione del Food Sustainability Index, cioè l’indice di sostenibilità alimentare calcolato per 25 paesi (il gruppo G20, con l’aggiunta di Colombia, Egitto, Etiopia, Israele, …

Continua »

Salumi e insaccati: esistono alternative a nitriti e nitrati? Aziende e ricercatori propongono una lista di possibili sostituti tra estratti naturali e nuove tecnologie

I cibi “senza” spopolano nei supermercati e le aziende si sono ben presto adeguate, sfornando una moltitudine di nuove proposte senza zucchero, grassi, colesterolo, sale, coloranti, aromi artificiali, glutine, lattosio e, più recentemente, senza olio di palma. Più difficile trovare aziende impegnate nella ricerca di alternative all’uso di nitriti e nitrati nella produzione di salumi e insaccati.  I consumatori che …

Continua »

Aumenta il prezzo dell’olio extravergine di oliva. L’impennata dovuta a un nuovo annus horribilis nella produzione olivicola

Salgono i prezzi all’ingrosso dell’extravergine italiano. Nel mese di novembre, con l’arrivo sulle piazze del nuovo olio i listini si attesteranno in media sui 6 euro/kg, con picchi fino a 6,50 €. A settembre i prezzi sull’olio vecchio si aggiravano in media sui 3,80 €, mentre adesso abbiamo già superato i 5 €. «Di conseguenza – spiega Alberto Grimelli, direttore …

Continua »

Botulino: sei intossicati a Roma per un panino. Incerta la causa: si indaga su ciauscolo e conserve di verdure. I consigli dell’ISS per difendersi

A Roma sei persone sono finite all’ospedale con i sintomi del botulismo. Grazie a un’indagine epidemiologica, è risultato che tutte le persone avevano mangiato il 4 novembre scorso panini a base di ciauscolo, un salame tipico delle marche, presso la nota paninoteca Dar Ciriola. Secondo quanto riportato inizialmente dal quotidiano Il Messaggero i sospetti sono stati focalizzati sul salume, che però …

Continua »

Nitriti e salumi. La TV francese denuncia la presenza di nitriti nei salumi solo per ragioni commerciali. Ma le cose stanno davvero così?

Lo scorso settembre, il programma televisivo francese Cash Investigation (1) in onda su France 2 – una sorta di Report d’oltralpe – ha trasmesso una lunga inchiesta sull’uso di nitriti (E249-E250) e nitrati (E251-E252) nella produzione del prosciutto cotto. Secondo gli autori del programma l’industria alimentare continua a usare questi additivi perché sono in grado di mantenere il colore rosato che …

Continua »

Gorgonzola: la dicitura “senza lattosio” non è stata approvata. Lo studio è in corso

Negli ultimi giorni si è diffusa la voce che il Ministero della salute avrebbe approvato la dicitura “senza lattosio” per il Gorgonzola. In realtà le cose non stanno proprio così. Stefano Fontana, il direttore del Consorzio per la tutela del Gorgonzola DOP precisa che «è ancora in corso uno studio dettagliato relativo ad una campionatura molto ampia, ottenuto con metodiche molto sensibili …

Continua »

Alternative vegetariane: le novità presentate al Salone internazionale dell’alimentazione di Parigi. Hamburger e polpette vegetali vincono il premio per l’innovazione

Anche quest’anno le aziende del settore alimentare fanno a gara per presentare i nuovi prodotti al Salone internazionale dell’alimentazione di Parigi (Sial). Il dato certo è che continuano ad aumentare le proposte vegetariane e vegane, per soddisfare la crescente domanda di piatti con le proteine in grado di sostituire  quelle della carne. Se una volta si parlava solo di tofu …

Continua »

Latte in polvere per neonati: troppi contaminanti cancerogeni. La denuncia della trasmissione svizzera À Bon Entendeur. Firma la petizione

La trasmissione televisiva svizzera À Bon Entendeur ha fatto analizzare alcuni prodotti, alla ricerca dei contaminati cancerogeni 3-MCPD ed esteri di glicidolo (GE), che si formano durante la raffinazione di tutti gli oli vegetali, ma in quantità maggiori nell’olio di palma. In assenza i disposizioni legislative ad hoc, l’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) ha proposto per il 3-MCPD un livello tollerabile …

Continua »

Latte: Bruxelles dice sì all’etichetta d’origine, anche se il 90% del prodotto fresco da anni indica la regione e spesso anche la provincia

Dopo la Francia, arriva anche in Italia l’etichettatura d’origine per latte e latticini. L’ha annunciato Coldiretti al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione a Cernobbio. Non essendo arrivata alcuna obiezione da Bruxelles fino ad ora in virtù della regola del silenzio-assenso, la proposta italiana di modificare le norme sull’etichettatura del latte e dei prodotti lattiero-caseari è da considerarsi approvata. In realtà, …

Continua »

Boom di casi di sindrome sgombroide a Milano dopo avere mangiato pesce conservato male al ristorante. Come ci si difende dal “mal di sushi”

“Mal di sushi”. Con questo nome esotico a Milano è balzata agli onori della cronaca la sindrome sgombroide, un’intossicazione alimentare dovuta alla cattiva conservazione di alcuni tipi di pesce. L’allarme è scattato nel capoluogo lombardo dove i casi sono in costante aumento. Nel 2015, un anno da record, ne erano state colpite 47 persone, ma il primato è destinato a cadere …

Continua »

Prodotti naturali ma colori artificiali. Le aziende colorano oltre alla frutta e alle olive per renderle appetibili, anche le uova e la carne

Quando facciamo la spesa, il colore del prodotto gioca un ruolo fondamentale nella scelta come ben sanno gli esperti di marketing sempre molto attenti a questo aspetto. Se in molti cibi industriali confezionati i coloranti, naturali o artificiali, sono una presenza quasi costante, nei prodotti non trasformati è difficile pensare che ci sia stato un intervento per modificare le tonalità. …

Continua »

Alimentazione dei bambini da zero a tre anni: rischi molto limitati, in regola oltre il 90% dei prodotti. I risultati di uno studio francese durato 6 anni

L’Anses, agenzia francese per la sicurezza alimentare, l’ambiente e il lavoro, ha pubblicato i risultati di un’indagine sull’alimentazione dei bambini fino a tre anni di età. Lo studio sull’alimentazione infantile (EATi) è durato sei anni e ha analizzato il 97% dei prodotti che rientrano nei regimi alimentari dei piccoli d’oltralpe. I ricercatori hanno acquistato poco meno di 5.500 referenze e eseguito 457 …

Continua »

Cibo, cinema e televisione: come ci influenzano film e serie tv? Un viaggio tra importazioni gastronomiche, mode e inserimenti pubblicitari

Quando pensiamo all’influenza che hanno cinema e televisione sulle nostre scelte alimentari, ci viene in mente quasi sicuramente la pubblicità. Certo, è innegabile che i messaggi pubblicitari abbiano una grandissima influenza sulla nostra alimentazione, soprattutto su quella dei bambini, e ne abbiamo parlato più volte (per esempio qui). Eppure anche programmi televisivi, cinema e serie contribuiscono in maniera importante a modellare le  …

Continua »