Home / Dario Dongo

Dario Dongo

Dario Dongo
avvocato, giornalista

Anidride solforosa negli alimenti: va sempre indicata tra gli ingredienti? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Vi scrivo per conto dell’azienda in cui lavoro: in parecchi nostri prodotti non indichiamo tra gli ingredienti sull’etichetta, l’allergene “anidride solforosa”, in quanto presente in valori bassissimi (0,05 mg di SO2 per kg di prodotto), quindi abbondantemente sotto i 10mg/kg di limite. La presenza va comunque indicata in scheda tecnica e in etichetta? Ricordo di aver letto un articolo dell’avvocato Dario Dongo …

Continua »

Formaggio con olio vegetale e la scritta “basso colesterolo”! I dubbi di un lettore sull’etichetta. Risponde l’avvocato Dario Dongo

Ho trovato nel banco frigo di un supermercato PIM, a Roma, un formaggio di nome Trenta, della marca Westland, con la scritta “Basso Colesterolo” che presenta un’etichetta non facile da capire (vedi foto sotto). Vorrei avere un vostro parere e una spiegazione. Elsa Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Il prodotto in esame a ben vedere, pur trovandosi in …

Continua »

Alici di Cetara Zarotti prodotte in Albania: è una pratica corretta? Risponde l’avvocato Dario Dongo. Replica l’azienda

Ho comprato da Esselunga un vasetto di alici pubblicizzate come “Alici di Cetara” della ditta Zarotti. Peccato però che siano prodotte in Albania e non a Cetara, il noto comune di Salerno! Massima delusione. Francesca Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. L’impiego del nome “Cetara” in caratteri cubitali sul fronte dell’etichetta induce sicuramente il consumatore a credere che …

Continua »

Olio extravergine di oliva: quali sono i valori nutrizionali corretti? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Vi scrivo per avere un vostro parere riguardo un dubbio. Mi occupo di tabelle nutrizionali, recentemente ho notato che la tabella nutrizionale dei produttori di olio extravergine di oliva indica grassi 91% kcal 822, mentre da tradizione e da riscontro con i dati riportati dall’EnteCra ed altri database risulta grassi 99,9 kcal 899 (valore di EnteCra). Non trovando una giustificazione chimica per questi …

Continua »

Avvertenze per donne in gravidanza e immunodepressi sulle schede tecniche dei salumi? Risponde l’avvocato Dario Dongo⁩

Cosa ne pensate del fatto di indicare in scheda tecnica di salumi come salame, soppressa, pancetta stagionata e coppa stagionata, nell’area destinata alla destinazione di consumo, la seguente indicazione: “Prodotto destinato al largo consumo. Sconsigliato a persone immunodepresse, lattanti e donne in gravidanza”? Benché i prodotti siano messi in vendita con valori di pH e acqua libera (aw) sfavorevoli alla crescita …

Continua »

Molluschi cefalopodi congelati: cosa scrivere in etichetta? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Abbiamo un quesito in materia di etichettatura nutrizionale da sottoporvi rigurardo ad alcuni prodotti congelati: molluschi cefalopodi, es. seppie, calamari, totani ecc, o gamberi. La lavorazione consiste nello scongelamento e nell’arricciatura in vasche di acciaio con acqua e sale. I prodotti vengono presentati in casette di polistirolo etichettato con tutte le informazioni obbligatorie. Occorre indicare le informazioni nutrizionali in questi …

Continua »

Etichetta nutrizionale obbligatoria, l’avvocato Dario Dongo illustra le nuove regole

A cinque anni di distanza dall’entrata in vigore del regolamento (UE) 1169/11 , é finalmente giunta l’ora di inserire la dichiarazione nutrizionale sulle etichette della quasi totalità degli alimenti confezionati. Quando però si passa dalla teoria all’applicazione pratica, sorgono sempre dubbi che proviamo a chiarire ponendo alcune domande inviate dai lettori all’avvocato Dario Dongo esperto di diritto alimentare. 1) Quali alimenti …

Continua »

Tra “meat sounding” e “vegan”, servono regole. Commento di Dario Dongo all’interrogazione di Paolo De Castro

Dopo un’analisi critica sulla profanazione dei criteri tradizionali di produzione di panettone e pandoro, è giunta l’ora di affrontare un tema forse ancor più critico in quanto non limitato alle ricorrenze natalizie. È il fenomeno riconducibile a “meat sounding”, “vegetarian” e “vegan”. Variazioni di stile su una linea di informazione che è ancora confusa e merita appositi chiarimenti normativi, come di …

Continua »

Insalata pronta da mangiare: è obbligatorio inserire l’origine del prodotto? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Vi scrivo per avere un vostro parere riguardo un dubbio di etichettatura: sulle confezioni di IV gamma di insalata iceberg da 200 grammi della Bonduelle non è riportata l’origine: è corretto? Ho riflettuto sulla normativa e credo che sia un errore non scriverla. Argomentazione: per il Reg.1308 art 76 par. 1 ci deve essere scritta in quanto il prodotto iceberg è un …

Continua »

Dal glifosato al dicamba, il nuovo pesticida di Monsanto in arrivo il prossimo anno. Già pronti anche sementi OGM resistenti all’erbicida

L’hashtag #StopGlifosato ha avuto gran successo nel 2016, grazie alle polemiche insorte dopo il parere dello IARC (OMS) che accusava il preparato chimico di  cancerogenicità. Le ONG ambientaliste hanno acclamato di fronte alla magra vittoria delle restrizioni all’impiego nella sola Europa, senza valutare con attenzione  la situazione  delle commodity agricole d’oltreoceano, il grano in particolare.  Al glifosato é stato attribuito …

Continua »

Ristoranti senza menu: dove scrivere le informazioni obbligatorie per i clienti? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Scrivo per conto di un ristorante che, con una formula a prezzo fisso, offre la possibilità ai clienti di servirsi da un buffet su cui è presente del sushi. Vorrei porre la seguente domanda: dal momento che non disponiamo di un menu da consegnare ai  clienti  per l’ordinazione , dove dobbiamo apporre la dicitura “prodotto surgelato”? È sufficiente scriverlo nel …

Continua »

Impossibili le informazioni nutrizionali per i prodotti ottenuti da animali al pascolo. Risponde l’avvocato Dario Dongo

La commissione europea vuole costringerci a dichiarare attraverso le tabelle con le informazioni nutrizionali le percentuali di grasso, proteine, ecc contenute nei nostri latticini, pane e salumi. Iniziativa che di per sé non sarebbe neanche riprovevole… se non per la sua obbligatorietà e, soprattutto, per la sua assurdità! Mi spiego meglio: le tabelle nutrizionali forniscono un ulteriore strumento al consumatore finale …

Continua »

Dichiarazione nutrizionale in etichetta: quali i prodotti esentati dall’obbligo? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Dal 14 dicembre 2016 diventerà obbligatoria la tabella nutrizionale per i prodotti preconfezionati. In base a quanto si evince dall’allegato V del Reg.(CE) 1169/11, i prodotti della IV gamma e la frutta possono essere considerati esenti da obbligo di inserire in etichetta i valori nutrizionali? In un vostro articolo di un paio di anni fa, per i prodotti della IV e delle V gamma, vi …

Continua »

Esenzione delle imprese artigiane dalla tabella nutrizionale: chiarimenti nella circolare dei Ministeri dello Sviluppo Economico e della Salute

A partire dal prossimo 14 dicembre le etichette dei prodotti alimentari dovranno venire integrate con un’apposita dichiarazione nutrizionale. La notizia non é nuova (ne scrivemmo il giorno stesso della pubblicazione del regolamento UE 1169/11 (vedi ebook L’etichetta), ma continua a preoccupare molti piccoli operatori i quali, fino ad oggi, non hanno avuto la tranquillità di venire effettivamente esclusi da tale obbligo. …

Continua »

Il regolamento europeo sulla tabella nutrizionale in etichette è interpretato in ogni Paese diversamente. Commento dell’avvocato Dario Dongo

Salve, mi pare che l’allegato V punto 19 al Reg. Ce 1169/2011, sia molto chiaro in fatto di esenzioni per i prodotti realizzati e confezionati da aziende artigiane e posti in vendita nei propri esercizi, sia annessi al laboratorio di produzione, sia in unità diverse. Non mi pare che fornire i prodotti confezionati alla grande distribuzione, anche se gli esercizi …

Continua »