Home / Dario Dongo

Dario Dongo

Dario Dongo
Avvocato, giornalista. Twitter: @ItalyFoodTrade

Etichette a semaforo: gli obiettivi e l’utilità del sistema dei traffic lights spiegati dall’avvocato Dario Dongo

Negli ultimi mesi il tema dei semafori in etichetta è tornato alla ribalta sulle cronache nazionali, con la posizione contraria espressa dal ministro per l’agricoltura Maurizio Martina, affiancato dall’insolita coalizione fra Coldiretti e Federalimentare. La retorica esula tuttavia dalla realtà dei fatti e dai presupposti giuridici (leggi articolo). Proviamo a fare un po’ di chiarezza su un tema liquidato con …

Continua »

Allevamento online. Zootecnia italiana 4.0, il progetto integrato sulla salute degli animali di allevamento

Proponiamo questo articolo sull’allevamento degli animali pubblicato su Gift (Great Italian Food Trade). Zootecnia italiana 4.0, di questo di parlerà alla prossima tavola rotonda “Zootecnia informatizzata per allevare in salute, dal Modello 4 alla ricetta elettronica. Una cartella clinica europea?” Gli Stati generali di allevamento e sanità animale si incontrano il 26 maggio 2017 a Padova*, per tracciare le linee …

Continua »

È obbligatorio riportare la dichiarazione nutrizionale nell’etichetta del pane? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Sono una tecnologa alimentare, mi servirebbe un’informazione circa l’etichetta del pane, è d’obbligo la tabella con la dichiarazione nutrizionale? Maria Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Il regolamento UE 1169/11 ha introdotto l’obbligo di riportare la dichiarazione nutrizionale in etichetta della quasi totalità dei prodotti alimentari preimballati (leggi approfondimento). Il pane in quanto tale é quindi soggetto alla tabella …

Continua »

Origine del latte: l’avvocato Dario Dongo spiega perché la mozzarella fatta con le cagliate importate non sarà riconoscibile dall’etichetta

Il 19 aprile 2017 è finalmente entrato in vigore il decreto sull’origine latte. Dopo la pubblicazione c’è stato un ping-pong di circolari fra due ministeri Politiche agricole e Sviluppo economico. Alla fine è  rimasta irrisolta la questione delle “cagliate”  importate e utilizzate da molti caseifici per fare la mozzarella, che non dovranno essere dichiarate in etichetta. La normativa (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del …

Continua »

Sarà obbligatoria in etichetta l’origine del riso Made in Italy? L’avvocato Dario Dongo introduce il decreto annunciato dal ministro Maurizio Martina

L’origine del riso “Made in Italy” sarà oggetto di indicazione obbligatoria in etichetta, promette il ministro Maurizio Martina, a esito di una riunione del tavolo di filiera per certi versi drammatica, con gli agricoltori in piazza per chiedere aiuto su una crisi di settore senza precedenti. Serviranno nuove etichette, ma anche argini alle importazioni a dazio zero. L’Italia é il primo produttore …

Continua »

Odori molesti: adesso sono reato. La lite condominiale che potrebbe rivoluzionare i rapporti tra inquilini e ristoratori

Gli odori di cucina molesti costituiscono reato, secondo la Corte di Cassazione. Il caso giurisprudenziale può innescare nuovi procedimenti, che gli operatori della ristorazione collettiva, “fast food” e “take away” faranno bene a considerare in via preventiva. Il giudizio è nato da una storia che pare quasi una barzelletta. Un condomino che vive al terzo piano di una casa a Monfalcone, …

Continua »

Scandalo carni brasiliane: il Ministero della Salute interviene e rafforza i controlli, la Commissione europea esita

“Alla riunione di emergenza con gli Stati membri, il 27 marzo, – spiega l’avvocato Dario Dongo – la Commissione ha fatto sapere che non intende adottare misure sulle carni brasiliane già importate (dal Brasile) prima dell’emersione della notizia sull’operazione denominata “carne fraca”. Ciascuno a casa sua decida che farne (1).” (Leggi l’articolo) Il Ministero della Salute in Italia procede intanto …

Continua »

Macine Mulino Bianco: è corretta la scritta “meno 55% grassi saturi rispetto alla precedente ricetta”? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Ho letto l’articolo dell’avvocato Dongo sulle etichette di Barilla che promettono sull’etichetta “meno 55% grassi saturi rispetto alla precedente ricetta”. Al supermercato ho comprato un sacchetto di frollini con panna a marchio I Tesori del Forno collocati accanto alle Macine del Mulino Bianco e ho confrontato le dichiarazioni nutrizionali. Ho scoperto che questi biscotti pur non avendo nessuna dicitura sul …

Continua »

Mulino Bianco e Ferrero, via l’olio di palma da biscotti e merendine, ma le diciture non sempre sono in regola. Il commento dell’avvocato Dario Dongo

Si allarga la schiera delle industrie che a vario titolo rivendicano sulle etichette le  proprietà nutrizionali di prodotti dolciari senza olio di palma. Dopo Di Leo e Galbusera é arrivata Barilla con i marchi Mulino Bianco e Pavesi, e in coda troviamo anche Ferrero con alcuni prodotti della linea Kinder Brioss alla frutta. Ma questi ‘claims‘ comparativi che vantano la …

Continua »

Sede dello stabilimento in etichetta, l’avvocato Dario Dongo illustra lo schema di decreto approvato il 17 marzo dal Consiglio dei ministri

Il 17 marzo 2017 il Consiglio dei ministri ha finalmente approvato lo schema di decreto legislativo che prevede l’obbligo di indicare sulle etichette dei prodotti alimentari la sede dello stabilimento. La dicitura obbligatoria riguarda l’indirizzo di produzione o, “se diverso”, quello di confezionamento. Una precisazione sotto certi aspetti infelice, poiché il consumatore potrebbe essere confuso sull’effettiva origine di alimenti realizzati all’estero …

Continua »

Ingredienti coperti da Copyright. I marchi registrati sono permessi nel settore alimentare? Risponde l’avvocato Dario Dongo

chips

Tra gli ingredienti su un sacchetto di patatine fritte di una nota marca italiana, leggo che vengono cotte in un mix di oli di cui in etichetta ne vengono riportati solo due, palma e girasole. La composizione totale di questo mix non è resa nota dall’azienda produttrice in quanto, avendogli dato un nome e avendolo giustificato come una scoperta nel settore, …

Continua »

Coca-Cola, Unilever, Nestlé, Mars verso l’approvazione delle etichette a semaforo per scongiurare altri provvedimenti come la soda tax

Quando la prima etichetta semaforo apparve sui prodotti in Inghilterra, per identificare a colpo d’occhio gli alimenti con tenori eccessivi di grassi saturi, zuccheri e sale (i cosiddetti HFSS, High Fats, Sugars and Sodium), si registrarono varie perplessità. I tempi sono cambiati e ora, a sorpresa, le stesse industrie che criticavano il sistema ne promuovono l’utilizzo. Domani 9 marzo 2017, è …

Continua »

Uova di Pasqua “senza olio di palma” è possibile? Certo, spiega l’avvocato Dario Dongo

La nostra azienda si accinge a promuovere uova pasquali di cioccolato (al latte e fondente), evidenziando in etichetta l’assenza di olio di palma. Abbiamo fatto questa scelta a seguito del parere scientifico dell’Efsa, che ha messo in evidenza i rischi per la salute dei bambini legati alla presenza di contaminanti pericolosi. Abbiamo però avuto notizia di opinioni discordanti dell’Associazione delle …

Continua »

Kinder Gransorpresa: l’uovo di Pasqua della Ferrero ha una denominazione complessa. Risponde l’avvocato Dario Dongo

Mentre spulciavo nel web notizie sulle uova di Pasqua ho ritrovato un vostro articolo con un nota sugli ovetti della Ferrero. Lasciando perdere ogni considerazione sui prezzi che in generale sembrano legati ai personaggi e alle sorprese, riguardavo l’etichetta dell’uovo Kinder Gran Sorpresa e mi chiedo se sia corretta la denominazione commerciale che compare sull’etichetta del prodotto: “uovo dolce con sorpresa …

Continua »

Pasta Barilla integrale: una porzione apporta il 20% del fabbisogno giornaliero di fibre. Perché non compaiono nelle assunzioni di riferimento?

Gentile redazione, mi è capitata questa scatola di pasta Barilla integrale e vedo che sul retro hanno scritto il claim che una porzione fornisce oltre il 20% del fabbisogno giornaliero di fibre. Nella tabella nutrizionale il campo delle AR (Assunzioni di riferimento) per la fibra è vuoto. Cosa ne pensa il vostro avvocato? Viola Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di …

Continua »