Home / Tecnologia e Test (pagina 2)

Tecnologia e Test

Test robot da cucina di Altroconsumo: Bimby è ancora una volta il migliore, seguito da Moulinex e da Silvercrest di Lidl

Anche quest’anno Altroconsumo mette alla prova i robot da cucina con funzione cottura, conosciuti da molti con il nome del più famoso (e costoso) elettrodomestico di questa categoria, il Bimby. Questa volta (qui il test 2016) sono finiti in laboratorio otto robot, di cui sono state valutate le funzionalità, la riuscita delle ricette, la cottura a vapore, la capacità di …

Continua »

Tripadvisor, i consigli per i ristoranti: come presentarsi al meglio e coinvolgere i potenziali clienti tra recensioni, risposte, fotografie e contenuti

Sono sempre di più i consumatori che, prima di prenotare un tavolo al ristorante, ne visitano il profilo su Tripadvisor per controllare le recensioni degli altri clienti e guardare le foto dei piatti serviti. Secondo le stime del sito, sono oltre 150 milioni le ricerche di ristoranti lanciate dagli utenti ogni mese. Per questo Tripadvisor dà  alcuni i consigli dedicati …

Continua »

Mozzarella di bufala e di latte vaccino: Il test francese promuove Galbani e le Dop ma rivela qualche sorpresa

La mozzarella è uno dei formaggi stranieri più amati dai francesi, accanto al Parmigiano e allo svizzero groviera. Per questo motivo la rivista dei consumatori Que Choisir ha realizzato un test comparativo su alcune mozzarelle di latte vaccino e bufalino acquistate nei supermercati d’oltralpe. Il test comprende sia analisi di laboratorio per la ricerca di contaminanti chimici e microbiologici che …

Continua »

Gelato in vaschetta, Altroconsumo mette alla prova panna e fiordilatte. Tanti additivi e poco latte fresco

Qual è il miglior gelato in vaschetta in commercio? Altroconsumo ha messo alla prova 14 vaschette di gelato industriale alla panna, al latte o ‘bianchi’, in modo da includere anche i prodotti vegetali. I parametri valutati dal test comprendono l’etichetta, gli ingredienti, l’assenza di contaminazioni batteriche, la quantità e la qualità di zuccheri e grassi , senza dimenticare la prova …

Continua »

Se la verdura viene presentata con un nome accattivante, più persone la consumano e aumentano le porzioni

Se la verdura viene presentata con un nome accattivante e goloso il consumo aumenta. Uno studio della Stanford University, negli Stati Uniti, ha dimostrato che l’etichettatura dei vegetali può modificare la scelta dei consumatori. La sorpresa sta nel fatto che le persone prediligono gli ortaggi quando vengono presentati con informazioni focalizzate su aspetti emozionali, invitanti che puntano sul gusto, piuttosto …

Continua »

Un’etichetta che cambia colore indica la freschezza dopo l’apertura. In Gran Bretagna, la catena di supermercati Sainsbury’s la sperimenta contro lo spreco alimentare

In Gran Bretagna, la catena di supermercati Sainsbury’s sta per iniziare la sperimentazione di un nuovo dispositivo sul packaging dei prodotti alimentari, per aiutare le famiglie a ridurre lo spreco di prodotti che finiscono in pattumiera, pur essendo ancora commestibili. Si tratta di un’etichetta, posta sulla parte frontale della confezione, che cambia gradualmente colore dal giallo al viola, sulla base …

Continua »
attenzione-pericolo-allerta

Pezzetti di metallo, di vetro o di plastica negli alimenti? Il problema è la causa di grandi campagne di richiamo come è accaduto a Barilla, Mars… Adesso ci sono i raggi X

Ogni anno in Italia vengono richiamati dagli scaffali dei punti vendita un centinaio di prodotti alimentari perché potrebbero creare danni alla salute dei consumatori. Alcune volte la causa è la presenza nell’alimento di corpi estranei (frammenti metallici, vetro, plastica, sassolini, ecc…). Per far fronte a questo inconveniente, la tecnologia ha messo a punto macchinari in grado di individuare i contaminanti …

Continua »

Estrattori di succo: 11 elettrodomestici testati da Altroconsumo. Il confronto con le centrifughe

Altroconsumo ha messo alla prova 11 estrattori di succo, valutandone la facilità d’uso e di pulizia, la solidità e l’efficienza, considerando anche la quantità di succo e di scarto a parità di frutta inserita. Stiamo parlando di un piccolo elettrodomestico da cucina che fino a pochi anni fa era considerato una nicchia di mercato per appassionati, che però oggi ha …

Continua »

Fattorie verticali: coltivare insalata in capannoni senza terra e senza sole, per risparmiare risorse. L’esempio di AeroFarms negli USA

Fattorie verticali dove su scaffali multipiano senza terra e senza sole si coltiva lattuga e spinaci. Non è  la visione futuristica di qualche sognatore, ma una realtà per la cittadina di Newark, nel New Jersey (USA), dove si trovano le prime due fattorie verticali in una ex-acciaieria (Il Fatto Alimentare ne ha parlato anche qui) e in una vecchia arena …

Continua »

Il ritorno delle macine a pietra per produrre la “vera” farina integrale. Pregi e difetti di un sistema di molitura antico riportato nell’era moderna

Capita sempre più spesso di leggere sulle etichette di prodotti da forno e di biscotti  la dicitura ‘macinazione a pietra’. Anche sugli scaffali dei supermercati ci sono pacchi di farina dove viene evidenziato il vecchio sistema di lavorazione con le macine. Si parla di ‘pietra’ anche su alcune confezioni di pasta proposte da grandi marchi. Quando si legge la frase …

Continua »

Glifosato: tracce nella pasta e nei cereali per la colazione, ma in quantità decisamente ridotte. Il test della trasmissione svizzera À Bon Entendeur

La trasmissione svizzera francese À Bon Entendeur, in onda sull’emittente RTS, torna sull’argomento glifosato, l’erbicida al centro delle polemiche perché ritenuto un probabile cancerogeno dallo Iarc. Già nel 2015 i giornalisti elvetici avevano analizzato le urine di 40 volontari, trovando tracce dell’erbicida nel 35,7% dei campioni. A distanza di due anni a finire in laboratorio sono 16 prodotti alimentari consumati …

Continua »

Yogurt: ancora buoni da mangiare dopo la scadenza, ma per quanto tempo? Tre settimane sostiene l’autorevole rivista 60 Millions de Consommateurs

Dopo quanti giorni uno yogurt scaduto è ancora buono da mangiare? Se lo sono chiesto i francesi del magazine 60 Millions de Consommateurs, che hanno portato in laboratorio 48 vasetti per scoprire cosa succede nelle settimane successive alla scadenza indicata sulle confezioni. Le analisi sono state fatte il giorno della scadenza riportato in etichetta e poi sono state ripetute  nelle tre …

Continua »

Faber: un test unico per scoprire 244 possibili allergie. Il nuovo sistema utilizza le nanotecnologie ed è stato creato dal CNR e dagli allergologi del CAAM costa 200 €

Grazie alle nanotecnologie è disponibile un nuovo sistema di diagnosi delle allergie che si esegue contemporaneamente su 144 fonti  (alimenti, pollini, acari, epiteli, muffe, lattice, veleni di api e vespe, tessuti). Bastano  quattro ore e i risultati con le spiegazioni degli esperti vengono inviati online al paziente. Il nuovo sistema, denominato Faber, è stato sviluppato dall’Istituto di bioscienze e biorisorse …

Continua »

Olio extravergine di oliva biologico: la rivista dei consumatori francesi Que Choisir mette alla prova 15 marchi. Sei bottiglie declassate, bene gli italiani Monini e Carapelli

Anche l’olio extravergine biologico non è sempre ‘extra’ e spesso è di origine tunisina. Lo dimostra l’indagine compiuta dall’associazione dei consumatori francese UFC (Unione federale dei consumatori), che ha realizzato un test comparativo  su 15 bottiglie di extravergine bio. I risultati  sono pubblicati sul numero di giugno 2017 del magazine Que Choisir, attualmente in edicola. Sulla base di analisi chimiche condotte in laboratorio …

Continua »

Passata di pomodoro: il test di Altroconsumo sottolinea la buona qualità. Il problema è lo sfruttamento dei lavoratori. L’esempio di Mutti, Coop e Fini

La passata di pomodoro è la protagonista dell’ultimo test firmato da Altroconsumo che ha selezionato 24 marche scegliendo tra le principali presenti nei supermercati e negli hard discount. Dopo l’acquisto, i campioni sono stati inviati in laboratori per le analisi che hanno riguardato oltre all’etichetta, la qualità della materia prima, la quantità di sale, l’igiene, la presenza di pesticidi e …

Continua »