Home / Sicurezza Alimentare (pagina 20)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

I PFA a catena corta sono ovunque: imballaggi, utensili, cosmetici, ecc. Sostituiscono altre sostanze pericolose ma non è provata la loro sicurezza

È corretto, in assenza di prove inconfutabili, considerare sicure sostanze che sono “cugine” di altre già bandite per il loro impatto ambientale e per i legami dimostrati con molte patologie dell’uomo tra le quali cancro, diabete, malattie del sistema immunitario e di quello endocrino-riproduttivo? Questa la domanda provocatoria contenuta in un articolo pubblicato su Environmental Health Perspectives che riassume lo stato …

Continua »

La verità sui gamberetti che compriamo. Negli Usa, il 60% di quelli crudi e il 16% di quelli precotti contengono batteri

Nel 60% dei gamberetti crudi e nel 16% di quelli precotti, pronti da mangiare, sono stati rilevati vari batteri, tra cui vibrioni, E.coli, listeria e salmonella. L’organizzazione americana Consumer Reports ha deciso di analizzare  342 confezioni di gamberetti surgelati, di cui 284 crudi e 58 cotti, acquistati in supermercati e negozi di 27 città. In sette campioni di gamberetti crudi, …

Continua »

In arrivo carne americana proveniente da animali imbottiti di estrogeni, anabolizzanti e sostanze classificate cancerogene. Se passa il TTIP tutto ciò sarà presto realtà

Dopo i polli con gli antibiotici l’adesione dell’Europa al Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti (TTIP) proposto dagli Stati Uniti aprirà le porte alle bistecche di manzo ottenute da animali imbottiti di ormoni, anabolizzanti, beta agonisti… Si tratta di sostanze chimiche e medicinali il cui uso in Europa è vietato, salvo quando il veterinario deve curare un animale malato. …

Continua »

Chi ha paura del glifosato? Boom di analisi e controlli per la presenza in alimenti e fluidi biologici. Monsanto: «scienza spazzatura»

L’erbicida glifosato è un probabile cancerogeno per l’uomo: è quanto ha sostenuto l’International Agency for Research on Cancer (IARC) dell’OMS di Lione, basandosi su uno studio pubblicato su Lancet Oncology. Secondo Monsanto si tratterebbe di “scienza spazzatura”.  Indubbiamente molti enti regolatori e agenzie tra i quali l’EFSA, in passato, hanno assolto la sostanza, ma intanto alcune aziende americane che offrono …

Continua »

Attenzione alla liquirizia: una dose esagerata può causare convulsioni e pressione alta. La richiesta dei medici di indicazioni chiare in etichetta

Un eccesso di liquirizia, nei bambini, soprattutto se magri, può causare una crisi convulsiva riconducibile a un innalzamento della pressione sanguigna, un fenomeno noto come sindrome da encefalopatia posteriore reversibile. Per questo sarebbe opportuno che le caramelle a base di liquirizia contenessero, sulle confezioni, una dicitura specifica sulla dose massima giornaliera consigliata. La segnalazione giunge da Pediatric Neurology, la rivista …

Continua »
insetti piatto

L’Agenzia francese per la sicurezza alimentare raccomanda prudenza nel consumo di insetti

In Africa, Asia e America Latina, il consumo di insetti fa parte della dieta alimentare di circa due miliardi di persone. La Fao si è pronunciata a favore del loro allevamento su larga scala, per far fronte alle preoccupazioni sull’approvvigionamento alimentare e sull’apporto proteico. In Europa pare esserci un interesse crescente verso questa pratica, con progetti industriali e di ricerca, …

Continua »

Latte crudo no grazie: i benefici sono tutti da dimostrare, mentre i rischi sono seri, a volte mortali

Il consumo di latte crudo, non pastorizzato, va scoraggiato perché, a fronte di benefici tutti da dimostrare, vi sono rischi seri, a volte mortali. Non lascia spazio al dubbio la conclusione di uno studio commissionato dalle autorità dello stato del Maryland (USA) ai ricercatori del Center for a Livable Future della Johns Hopkins University di Baltimora in seguito alla richiesta, …

Continua »

Gli erbicidi possono determinare la resistenza dei batteri agli antibiotici, ma in fase di sperimentazione è un parametro che non viene testato

Una ricerca guidata da un team dell’Università neozelandese di Canterbury ha scoperto che gli erbicidi comunemente utilizzati, come Roundup, Kamba e 2,4-D, possono avere l’effetto di rendere i batteri resistenti agli antibiotici. In fase di approvazione, gli erbicidi possono essere testati anche per la loro capacità di uccidere i batteri ma non sono mai testati per verificarne altri possibili effetti. …

Continua »

Arsenico: anche l’ultimo farmaco usato come additivo nel mangime per animali è stato ritirato dalla FDA negli Stati Uniti

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha disposto il ritiro dal mercato, entro la fine dell’anno, dello Histostat, il cui principio attivo è il nitarsone, l’ultimo farmaco all’arsenico utilizzato come additivo nel mangime per il pollame, soprattutto tacchini, ancora in commercio negli Usa. Il nitarsone è utilizzato per prevenire l’istomoniasi o malattia della testa nera, causata da un parassita. …

Continua »

Latte materno online: il 10% dei campioni è adulterato con latte di mucca. La pratica USA dell’utilizzo di latte materno proveniente da sconosciute è rischiosa

Negli Stati Uniti, nonostante la Food and Drug Administration (FDA) abbia indicato sin dal 2010 quali siano i rischi nell’utilizzo di latte materno proveniente da donne sconosciute, questa pratica sta diventando sempre più popolare tra le mamme con poco latte. L’approvvigionamento avviene attraverso Internet, dove si stimano circa 13.000 pubblicità di latte materno. Alcuni ricercatori del Nationwide Children’s Hospital di …

Continua »

Coldiretti piace a giornalisti e politici: e così la lobby porta avanti proposte assurde e mostra poca attenzione ai problemi reali sulla sicurezza alimentare

In Italia Coldiretti ha il ruolo di agenzia stampa nazionale per tutte le problematiche correlate al cibo, all’agricoltura e ai temi del mondo agro-alimentare. I comunicati spediti dall’associazione sono martellanti, ogni giorno ne arrivano 2-3-4, e anche il sabato e la domenica non c’è tregua. Le informative raggiungono in modo capillare la quasi totalità dei giornali, dei siti internet e …

Continua »

Antibiotici negli allevamenti: l’utilizzo a scopo preventivo e di routine pone preoccupazioni sulla loro efficacia futura

Uno studio guidato da ricercatori della statunitense Princeton University e pubblicato dalla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences ha analizzato per la prima volta su larga scala l’utilizzo degli antibiotici nell’allevamento di animali in 228 Paesi, prevedendo un forte aumento nei prossimi 15 anni. Una stima conservativa quantifica in 63.151 tonnellate gli antibiotici usati sugli animali nel 2010, …

Continua »

“Senza bisfenolo A”: una scritta sempre più diffusa ma che non garantisce sicurezza. Le sostanze che lo rimpiazzano sono quasi identiche

La scritta sulle etichette “BPA-free”, cioè privo di bisfenolo, rappresenta davvero una garanzia di sicurezza? Una dicitura sempre più presente negli ultimi anni, soprattutto per l’aumento dei dati a dimostrazione della pericolosità di questo plastificante ubiquitario, e la crescente diffusione delle norme che ne vietano l’impiego in prodotti per l’infanzia, contenitori per alimenti e altri oggetti o, come accaduto in …

Continua »

Antibiotici negli allevamenti: in Europa i controlli stringenti e la vaccinazione rendono difficile l’abuso, ma non si è annullato il rischio resistenze

Il consumo di antibiotici negli allevamenti di pollo è uno dei temi più dibattuti. Due gli aspetti correlati: il benessere dell’animale e la diffusione della resistenza che li rende privi di effetti nelle situazioni in cui dovrebbero agire da salvavita. Il pollo è infatti allevato in maniera intensiva da 50 anni, duranti i quali si sono raggiunti i numeri attuali: …

Continua »

Ars alimentaria: il sito realizzato dal Ministero della salute insieme agli Istituti zooprofilattici, uno spazio aperto a operatori e aziende, ma con poco spazio per i consumatori

Ars Alimentaria è il sito realizzato un anno fa dal Ministero della salute insieme all’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna e alla rete degli altri  Istituti zooprofilattici italiani. Non si tratta di uno spazio che aggrega le testate on line  dei singoli istituti e nemmeno di una vetrina realizzata in occasione di Expo 2015 ma di un’area di …

Continua »