Home / Sicurezza Alimentare (pagina 20)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Antibiotici negli allevamenti: in Europa i controlli stringenti e la vaccinazione rendono difficile l’abuso, ma non si è annullato il rischio resistenze

Il consumo di antibiotici negli allevamenti di pollo è uno dei temi più dibattuti. Due gli aspetti correlati: il benessere dell’animale e la diffusione della resistenza che li rende privi di effetti nelle situazioni in cui dovrebbero agire da salvavita. Il pollo è infatti allevato in maniera intensiva da 50 anni, duranti i quali si sono raggiunti i numeri attuali: …

Continua »

Ars alimentaria: il sito realizzato dal Ministero della salute insieme agli Istituti zooprofilattici, uno spazio aperto a operatori e aziende, ma con poco spazio per i consumatori

Ars Alimentaria è il sito realizzato un anno fa dal Ministero della salute insieme all’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna e alla rete degli altri  Istituti zooprofilattici italiani. Non si tratta di uno spazio che aggrega le testate on line  dei singoli istituti e nemmeno di una vetrina realizzata in occasione di Expo 2015 ma di un’area di …

Continua »

Terra dei fuochi, arriva il progetto Campania Sicura per le analisi e la certificazione della aziende promosso dall’Istituto zooprofilattico. Ecco Il bando

Il clamore mediatico attorno alla “Terra dei Fuochi” ha provocato conseguenze nei consumi dei prodotti alimentari originari di queste zone, con pesanti cali dovuti a sfiducia e diffidenza nei confronti della qualità dell’alimento. Per questo si è cercato di restituire una certa dose di sicurezza attraverso un progetto della Regione Campania in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: QRCode Campania …

Continua »

TTIP: a rischio la sicurezza alimentare dei cittadini europei. Intervista a Alberto Mantovani tossicologo dell’ISS su ormoni, pesticidi e controlli di filiera

I negoziati sul Trattato commerciale di libero scambio tra Unione europea e Stati Uniti (Transatlantic Trade and Investment Partnership – TTIP), sono circondati ancora da troppi segreti e stanno sollevando timori per la possibile riduzione degli standard di sicurezza europei nel campo alimentare e ambientale. Per capire meglio abbiamo intervistato Alberto Mantovani, direttore del reparto di tossicologia alimentare e veterinaria …

Continua »

Mancano i termometri nei frigoriferi. La risposta di Samsung: tutti i nostri elettrodomestici sono dotati di display all’interno. E le altre marche?

La maggior parte dei  frigoriferi non è dotata di un  termometro per controllare la temperatura interna. Prendendo spunto da questa realtà abbiamo inviato alle principali aziende produttrici una lettera per chiedere chiarimenti. Il termometro è un elemento molto importante perché la temperatura dei frigoriferi è nella maggior parte dei casi  troppo elevata e non permette di  conservare correttamente alimenti come …

Continua »

Campylobacter nel pollo: i primi risultati (positivi) della strategia per ridurre la contaminazione, dei supermercati Mark & Spencer in Gran Bretagna

La catena di supermercati britannica Mark & Spencer (M&S) ha diffuso i risultati dei primi tre mesi di applicazione della sua strategia in cinque punti, per la riduzione del Campylobacter nel pollo, attuata anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. I primi risultati della sperimentazione effettuata su 336 campioni di pollo, indicano una significativa riduzione della …

Continua »

Formaggi acquistati online? Uno studio austriaco su etichettatura e igiene di 108 prodotti conferma le preoccupazioni sulla sicurezza

L’Università di Medicina veterinaria di Vienna ha condotto uno studio, pubblicato dalla rivista Food Control, su 108 formaggi europei preparati con latte crudo, acquistati via Internet, provenienti da sette paesi europei. Dopo la consegna, è stato verificato che il 4,6% dei prodotti era  confezionato con latte trattato termicamente o pastorizzato. Al momento della consegna, le temperature dei formaggi variavano tra …

Continua »

Usa, McDonald’s dice stop ai polli allevati con antibiotici importanti per l’uso umano per evitare l’aumento di batteri resistenti

Di fronte ai ripetuti avvertimenti del mondo scientifico, secondo cui il diffuso utilizzo di antibiotici nell’allevamento di animali diminuisce l’efficacia negli esseri umani, aumentando la resistenza ai farmaci,  McDonald’s negli Stati Uniti ha annunciato che entro due anni non utilizzerà più pollo allevato con antibiotici impiegati anche per l’uso umano. McDonald’s consentirà ai fornitori di usare in modo responsabile ionofori, …

Continua »

Con il nuovo obbligo di evidenziare gli allergeni in etichetta, è superflua la scritta “senza glutine”? Risponde Dario Dongo

Leggo negli articoli di Dario Dongo che la normativa europea entrata in vigore il 13 dicembre 2014 impone di segnalare in etichetta gli eventuali allergeni presenti nel prodotto, anche se in tracce. Essendo celiaca, sono interessata in particolare al glutine, e sono abituata a scegliere sempre i prodotti dove viene specificata la dicitura “senza glutine” in etichetta. Mi chiedevo se …

Continua »

Consumare biologico fa bene alla salute. Meno pesticidi nell’organismo. Pubblicato il primo studio che evidenzia l’accumulo

Chi consuma abitualmente frutta e verdura biologiche espone il suo organismo a minori quantità di pesticidi ed erbicidi rispetto a chi mangia vegetali coltivati con i metodi  convenzionali. Questo può avere effetti sulla sua salute, dal momento che alcune sostanze, in particolare gli organo-fosfati (OF), sono state associate a diversi effetti negativi sia di tipo acuto (tremori, cefalea, difficoltà respiratorie) sia …

Continua »
pesce crudo

Pesce e molluschi: le specie a rischio mercurio. Il rapporto dell’Efsa. Il parere del tossicologo Alberto Mantovani dell’ISS

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha effettuato un’analisi sui rischi e sui benefici legati al consumo di pesce e di molluschi, in relazione al numero di porzioni consumate ogni settimana. L’analisi si è concentrata sui nutrienti e sui contaminanti presenti nei pesci come gli omega-3 e il metilmercurio (forma di mercurio accumulata da pesci e frutti di mare, …

Continua »

Latte crudo: l’Australia si mobilita per regolamentarne l’utilizzo per fini cosmetici. Troppi rischi

L’Australia sta approvando una norma che vieta la vendita del latte non pastorizzato per usi cosmetici. Molti cittadini credono nelle proprietà benefiche del latte non pastorizzato e, non trovando il latte crudo nei supermercati  bevono quello per uso cosmetico  (latte crudo da bagno)anche se sull’etichetta è scritto che si tratta di un prodotto non alimentare. I ministri responsabili della sicurezza alimentare …

Continua »

Obama propone la costituzione di una nuova e unica agenzia per la sicurezza alimentare. Alcuni casi paradossali dell’attuale situazione in USA. In Italia l’Agenzia non esiste

Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha presentato il progetto di bilancio per il 2016, proponendo la costituzione di una nuova agenzia, con competenza esclusiva nel campo della sicurezza alimentare. La nuova agenzia dovrebbe fare capo al Dipartimento della Salute e dei Servizi alla persona e vi confluirebbero le competenze oggi frammentate tra la Food and Drug Administration (FDA) …

Continua »

Cereali per la colazione: Kellogg’s e General Mills sotto accusa negli Usa per un antiossidante controverso, eliminato dai cereali in Europa

La presenza in alcuni cereali per la colazione venduti in Nord America di un antiossidante sintetico controverso, il BHT (butilidrossitoluolo), indicato in Europa con la sigla E321, sta mettendo i produttori in crisi. Kellogg’s dichiara che sta testando con impegno alternative naturali e General Mills afferma di essere a buon punto nel processo di sostituzione dell’additivo, che da almeno è …

Continua »
mal di pancia

Le infezioni da Campylobacter si sono stabilizzate, in calo quelle da Salmonella, in aumento quelle da Listeria. La relazione sul 2013 in Europa dell’Efsa/Ecdc

Il Campylobacter è la causa di infezioni di origine alimentare più diffusa nell’Unione europea, ma il numero dei casi si è stabilizzato dopo una continua crescita negli ultimi anni. Sono invece aumentate le infezioni provocate da Listeria e da Escherichia Coli, mentre sono in calo quelle causate da Salmonella e da Yersinia Enterocolitica. Questi sono i principali dati che presenti …

Continua »