Home / Sicurezza Alimentare (pagina 20)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Esposizione al perclorato in frutta e verdura: nuovo parere scientifico dell’Efsa dopo l’errore tecnico dello scorso ottobre

Dopo aver ritirato il parere pubblicato lo scorso ottobre a causa di un errore tecnico, gli esperti dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) hanno eseguito una nuova stima dell’esposizione alimentare dei consumatori al perclorato, in particolare in frutta e verdura, utilizzando dati rettificati sui livelli di perclorato negli alimenti e tenendo conto di dati di rilevamento più aggiornati. Il …

Continua »

Educazione alimentare nelle scuole: non sarà una “materia curriculare”, ma solo un tema a fianco di gestione ecosostenibile delle risorse, orti didattici …

La Camera dei deputati ha approvato alcune mozioni sulla educazione alimentare nelle scuole, in cui si affrontano anche altri temi: gestione ecosostenibile delle risorse naturali, campagne di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare, orti didattici, incentivi all’utilizzo dei prodotti biologici e a filiera corta nelle mense scolastiche, recupero e donazione degli alimenti invenduti per ridurre lo spreco.   Per quanto …

Continua »

Negli USA le infezioni alimentari sono state circa 19 mila in un anno. Per Escherichia coli e Salmonella Typhymurium si registra un miglioramento

Negli Stati Uniti, nel 2014, ci sono stati 19.000 casi di infezioni alimentari confermate, che hanno portato a 4.400 ricoveri e a 71 decessi. Un valore certamente sottostimato se è vero, come ritengono alcuni esperti, che per ogni caso certificato da analisi cliniche, ce ne sono 29 che non vengono alla luce perché non denunciati o comunque non riconosciuti. Questi …

Continua »

Interferenti endocrini, grave ingerenza degli Usa causa la retromarcia dell’Ue sull’elaborazione dei criteri per l’identificazione delle sostanze

Il governo Usa, affiancato dall’industria chimica, ha spinto la Commissione Ue ad accantonare le azioni sulle sostanze interferenti con il sistema endocrino, per facilitare l’accordo sul TTIP, il Trattato per il libero commercio tra Ue e Usa, in corso di negoziazione dal luglio 2013. Lo riferisce il Guardian, sulla base dei documenti ottenuti dal Pesticides Action Network Europe. I criteri …

Continua »

Salmonella: 53 casi di infezione negli Stati Uniti. La maggior parte ha detto di aver consumato sushi a base di tonno crudo. Ancora ignota la fonte del focolaio

In nove Stati Usa sono stai segnalati 53 casi di infezione alimentare causata dal batterio della Salmonella, tra il 3 marzo e il 5 maggio. La maggioranza degli infetti sono residenti nel Sud Ovest degli Stati Uniti o vi si sono recati in viaggio una settimana prima di ammalarsi. Dieci persone sono state ricoverate in ospedale e non c’è stato …

Continua »

Usa, indagine sui residui di antibiotici nei gamberetti surgelati. Consumer Reports chiede l’intervento della Food and Drug Administration

L’organizzazione americana Consumer Reports ha chiesto alla Food and Drug Administration (FDA) di indagare sulla presenza di antibiotici illegali nei gamberetti surgelati d’importazione. Consumer Reports ha pubblicato i risultati dei test condotti su 342 confezioni di gamberetti surgelati, di cui 284 crudi e 58 cotti, acquistati in supermercati e negozi di 27 città statunitensi. Nel 60% dei gamberetti crudi e …

Continua »
caffè

Le macchinette per il caffè sono un covo di batteri. Alcuni consigli per la pulizia

La rete televisiva statunitense CBS ha effettuato dei test su alcune macchinette per caffè, scoprendo che possono essere uno dei luoghi più ricchi di germi della cucina. Infatti, se non vengono pulite regolarmente, diventano un rifugio per muffe e batteri, tra cui Escherichia coli, stafilococco, streptococco, pseudomonas aeruginosa. I batteri sono stati rilevati sia nell’acqua, sia nelle parti interne della …

Continua »

Allarme spezie: cumino e paprika contaminate da arachidi e mandorle. A rischio le persone allergiche. I richiami diffusi negli States e in Gran Bretagna

Dagli Stati Uniti all’Europa si sta diffondendo il richiamo di prodotti speziati, che contengono arachidi non dichiarate, che possono risultare molto rischiose per le persone allergiche. Negli Stati Uniti, dove da dicembre sono stati richiamati centinaia di prodotti commercializzati da decine di aziende, la principale spezia sotto accusa è il cumino, che è stato trovato contaminato da arachidi in mix …

Continua »
latte pancia

Latte crudo: a Pavia un bambino ricoverato per tossinfenzione da Listeria monocytogenes dopo il consumo di formaggio fatto in casa

Un bambino di diciotto mesi è ricoverato al Policlinico San Matteo per una tossinfezione causata  dal formaggio preparato in casa utilizzando latte crudo non pastorizzato. Con ogni probabilità si tratta di una listeriosi, dovuta alla presenza di  batteri patogeni.  L’invito a non consumare latte non pastorizzato è una raccomandazione ribadita più volte dal  Ministero della salute e riportata anche in …

Continua »

Tutte le regole per cuocere pietanze o piatti pronti in vaschetta o in busta direttamente nei forni ed evitare cessioni di contaminanti. Le raccomandazioni dell’Anses

Pochi consumatori controllano se l’imballaggio di un prodotto alimentare da  riscaldare, o se il contenitore di una pietanza pronta da cuocere riporta la temperatura massima da utilizzare nel forno. In realtà si tratta  di informazioni importanti  da seguire scrupolosamente.  L’Agenzia nazionale francese per la sicurezza alimentare (ANSES) ha diffuso un comunicato sul rilascio di sostanze da parte di contenitori per …

Continua »

Integratori alimentari dimagranti ed energizzanti con uno stimolante simile all’anfetamina. In Usa, l’FDA interviene tardi per un conflitto d’interessi

La statunitense Food and Drug Administration (FDA) ha intimato a cinque aziende di ritirare gli integratori alimentari dimagranti ed energetizzanti, che contengono una sostanza chimica stimolante, chiamata Bmpea, molto simile alle anfetamine. Si tratta di un isomero, il β-methylphenylethylamine, sintetizzato nel 1930, che non è mai stato autorizzato. Nel 2013, la FDA aveva pubblicato i risultati di un’indagine, da cui …

Continua »

Ingredienti artificiali inaccettabili: la catena statunitense Panera Bread ha compilato una black list. Ma quanto contano se un panino contiene mille calorie?

La catena di bakery-café Panera Bread, che negli Stati Uniti gestisce  1.800 locali, ha pubblicato una lista di oltre 150 ingredienti artificiali giudicati “inaccettabili”, che ha già eliminato dai propri menù o che lo saranno entro la fine del 2016. La lista, compilata con la consulenza di scienziati ed esperti esterni alla compagnia, comprende coloranti, aromatizzanti, dolcificanti e conservanti, alcuni dei …

Continua »

“Sappiamo quel che mangiamo?” Su Twitter, una campagna dei consumatori spagnoli per migliorare le etichette alimentari

L’associazione dei consumatori spagnola OCU (Organización de Consumidores y Usuarios) ha lanciato la campagna “Sappiamo quel che mangiamo?”, per migliorare le informazioni delle etichette alimentari, denunciando pubblicamente quelle che, pur rispettando dal punto di vista formale la normativa europea, di fatto la aggirano con espedienti grafici, creando confusione. Ad esempio, basta enfatizzare nella presentazione del prodotto la presenza di un particolare ingrediente, …

Continua »

Happy hour: i rischi di mangiare con le mani. La carenza d’igiene può diffondere raffreddore, influenza ma soprattutto colibatteri o norovirus

Quali sono i rischi di un happy hour? Abbiamo parlato più volte delle possibili infezioni causate dalla cattiva conservazione degli alimenti in ristoranti, bar e tavole calde (leggi su ristoranti e happy hour). Ci sono altre perplessità segnalate dal blogger americano Sydney Ross Singer su Food Safety News. Il problema non è legato alla qualità del cibo, ma alle modalità del …

Continua »

I PFA a catena corta sono ovunque: imballaggi, utensili, cosmetici, ecc. Sostituiscono altre sostanze pericolose ma non è provata la loro sicurezza

È corretto, in assenza di prove inconfutabili, considerare sicure sostanze che sono “cugine” di altre già bandite per il loro impatto ambientale e per i legami dimostrati con molte patologie dell’uomo tra le quali cancro, diabete, malattie del sistema immunitario e di quello endocrino-riproduttivo? Questa la domanda provocatoria contenuta in un articolo pubblicato su Environmental Health Perspectives che riassume lo stato …

Continua »