Home / Nutrizione (pagina 59)

Nutrizione

Obesità dei ragazzi e videogiochi: restare per ore davanti al computer stimola la fame. L`aumento di peso non dipende solo dalla sedentarietà

L’uso di videogiochi è collegato a un aumento del peso che può sfociare nell’obesità. Per spiegare questa liaison dangereuse sono stati tirati in ballo, di volta in volta, le abitudini sedentarie – stazionare di fronte a un monitor non favorisce certo l’attività fisica -, le pubblicità più o meno occulte di cibo spazzatura, l’impoverimento delle relazioni sociali e molto altro. …

Continua »

McDonald contro i nutrizionisti americani. L`obesità infantile non preoccupa il colosso del fast food, che si difende: nei nostri menù ci sono sempre alternative salutari

L’assemblea degli azionisti di McDonald si è conclusa con un secco niet alla lettera-appello firmata da 550 tra i più influenti nutrizionisti statunitensi, che chiedevano maggiore attenzione all’alimentazione dei più piccoli e, in primo luogo, l’addio al popolarissimo pagliaccio Ronald McDonald e la rinuncia ai gadget in omaggio, che accompagnano e pubblicizzano i pasti per i più piccoli. Per sostenere …

Continua »

La merendina sana a km zero: i nuovi distributori di yogurt, frutta e vedura a San Donato Milanese

Nel settore degli snack non mancano iniziative che cercano di migliorare le abitudini alimentari. È il caso di San Donato Milanese dove – in collaborazione con Coldiretti e Campagna Amica – nelle scuole medie, nel Comune e presso il Policlinico sono stati installati i nuovi “Bancomat a km 0” distributori di prodotti freschi – frutta, insalata, yogurt – provenienti da …

Continua »

Sicurezza alimentare: in Inghilterra il 70% delle informazioni sui prodotti ha un livello di attendibilità "meno che convincente o probabile"

La stampa britannica quando parla di alimentazione punta sul sensazionalismo proprio come fa quando si occupa dei reali. L’inseguimento della notizia a effetto è ciò che, secondo ricercatori del Kings College di Londra, orienta le scelte editoriali in questo ambito, almeno stando ai risultati di un’indagine compiuta su quanto viene pubblicato in una settimana scelta a caso. Benjamin Cooper e i …

Continua »

Fumo e dieta squilibrata: secondo il Who, un disastro per le economie nazionali e per gli interessi dell`industria alimentare

L’ultimo Global Forum del Who (World Health Organization), a fine aprile a Mosca, è stato dedicato alle malattie associate a stili di vita e diete squilibrati. Patologie cardio-coronariche, diabete, infarti, tumori ai polmoni e disturbi respiratori sono, a livello globale, la causa del 63 per cento delle morti premature (il 70% in USA e il 90% in Russia). Il direttore …

Continua »

I betaglucani riducono il colesterolo: ulteriori conferme dalla scienza. Ne occorrono 3 g al giorno, con una dieta varia

Per i betaglucani sempre più presenti neii claim salutistici utilizzati nelle etichette dei prodotti alimentari, è arrivata una nuova conferma scientifica.  Queste fibre solubili (più esattamente polisaccaridi non amidacei) presenti nella crusca dei chicchi di cereale (in particolare orzo, fino al 7% e avena, 5%, e in misura assai minore in segale, 2%, e frumento, meno dell’1%), nel lievito del …

Continua »

Gualtiero Marchesi consulente di Milano Ristorazione. Per gestire 80 mila pasti serve un grande chef o un bravo manager?

Gualtiero Marchesi il più famoso chef italiano è diventato consulente di Milano Ristorazione. Dopo avere letto questa notizia sulle pagine del Corriere della sera del 6 giugno viene voglia di pensare che finalmente la refezione  scolastica   cambia pagina. Ma l’entusiasmo scema dopo pochi secondi, perché mi chiedo cosa può fare uno dei più grandi chef italiani per migliorare il pasto …

Continua »

Gran Bretagna: mangiar fuori casa per gli allergici è una roulette russa. Perché i ristoratori ignorano o sottovalutano i rischi

Un pasto fuori casa per un allergico può trasformarsi in una roulette russa. Spesso infatti non c’è modo di conoscere nei dettagli gli ingredienti utilizzati e, soprattutto, di avere un valido aiuto da parte del personale. È esperienza comune per i diretti interessati, e ora è anche dimostrato da uno studio pubblicato su Clinical & Experimental Allergy, condotto sul campo …

Continua »

Dallo spazio al supermercato: la Nasa studia come conservare per 5 anni il cibo degli astronauti

Le ricerche per migliorare la qualità e il contenuto del cibo destinato agli astronauti potrebbero aprire nuovi orizzonti all’industria alimentare. E’ questa  l’opinione di Michele Perchonok, ricercatrice e dirigente del settore della NASA che si occupa delle nuove  tecnologie  per gli alimenti da usare nelle missioni spaziali, riportata in un’intervista di Stephen Daniells per Food Navigator.  L’esperta fa parte di …

Continua »

Integratori al mirtillo? Secondo Altroconsumo è meglio il succo. Replica di Federsalus e parere di Renato Bruni dell`Università di Parma

Indagine shock di Altroconsumo sugli integratori a base di mirtillo, che promettono benefici alla vista e alla circolazione e mirabolanti proprietà antiossidanti grazie alle antocianine (sostanze appartenenti al gruppo dei flavonoidi contenute nella buccia e responsabili del colore blu). Ebbene, sorpresa: molti dei prodotti presi in considerazione hanno un contenuto davvero basso di antocianine, molto inferiore rispetto a quello presente …

Continua »

Servono più cereali integrali nella dieta, dicono i nutrizionisti, ma gli italiani non lo sanno

In base alle raccomandazioni dietetiche internazionali, l’alimentazione quotidiana dovrebbe prevedere alcuni pilastri irrinunciabili: 5 porzioni di verdura e frutta (3+2), 2 litri d’acqua (anche assunta attraverso i cibi), l’uso di olio extravergine d’oliva e la sostituzione di buona parte (l’ideale sarebbe la metà) dei cereali raffinati (pane, pasta, riso, fette biscottate, dolci e alimenti per la prima colazione) con i …

Continua »

Milano Ristorazione:inefficienza, monopolio e cattiva gestione ecco i problemi da risolvere per Moratti, Pisapia e Palmeri

La richiesta ai candidati sindaco di Milano di esprimere un giudizio sulla gestione dei pasti nelle scuole milanesi e sul futuro del servizio non è banale. Qualsiasi addetto ai lavori ritiene assurdo il sistema di monopolio che caratterizza il più  grande ristorante d’Italia (come è stata definita Milano Ristorazione). I motivi sono diversi: – la gestione è inefficiente e  la …

Continua »

Milano Ristorazione: le domande che non piacciono a Predolin "Come mai nel 2009 i pasti nelle scuole di Milano sono aumentati dello 0,4%, e la spesa per le materie prime è diminuita di 3 milioni ?"

Come mai nel  2009  i pasti nelle  scuole di Milano sono aumentati dello 0,4%, e la spesa per le materie prime è diminuita di 3 milioni di euro? Abbiamo chiesto a Milano Ristorazione di rispondere a 16 domande come queste, ma non abbiamo ricevuto alcune risposta.  F I quesiti posti al presidente della società Roberto Predolin sono stati elaborati prendendo …

Continua »

Quale destino per Milano Ristorazione? Quali sono i progetti dei candidati sindaco Moratti, Pisapia e Palmeri?

La gestione dei pasti nelle scuole milanesi, condotta in questi ultimi 10 anni da Milano Ristorazione, è stata fallimentare e ha deluso le aspettative dei genitori e dei bambini. Per rendersi conto di quanto sia deteriorata la situazione ho partecipato a un convegno in Comune, all’assemblea dei genitori organizzata al Trotter e ho intervistato Roberto Predolin presidente di Milano Ristorazione. …

Continua »

Frutta nelle scuole: per l`Italia in arrivo i finanziamenti dell`Unione europea

La polemica sui tagli alla scuola in Italia procede ormai da tempo. Senza entrare nei dibattiti sulla gestione del bilancio dello Stato, registriamo una buona notizia: l’Italia è il primo beneficiario di contributi europei per il programma “Frutta nelle scuole” per l’anno 2011-2012, con con una quota del 20% sullo stanziamento complessivo (ben 18 su 90 milioni di euro). Il …

Continua »