Home / Nutrizione (pagina 30)

Nutrizione

Il marchio di sostenibilità influenza poco le decisioni di acquisto dei consumatori europei

La sostenibilità è oggetto di preoccupazioni e timori di molti consumatori, ma nonostante ciò non si traduce in comportamenti concreti. Infatti, i marchi di sostenibilità – sia quelli di carattere ambientale, sia quelli etici – pur essendo sempre più presenti sulle confezioni alimentari, influenzano poco le scelte d’acquisto degli  europei. È quanto emerge da un sondaggio online promosso dall’organizzazione non …

Continua »
frutta packaging

Materiali a contatto con gli alimenti: quali sono gli effetti a lungo termine sulla salute? La denuncia dai ricercatori della Food Packaging Forum Foundation

Dagli studi sull’influenza dell’inquinamento sui disturbi cardiovascolari alle domande sul packaging per alimenti e i suoi possibili effetti a lungo termine: è questo lo step successivo nell’analisi delle correlazioni tra ambiente e salute. La ricerca epidemiologica si trova infatti di fronte a una nuova sfida: l’influenza dei materiali a contatto con gli alimenti sulla salute umana.   Sono oltre quattromila …

Continua »

Negli Stati Uniti in dieci anni è rimasto costante il consumo di caffeina per bambini e adolescenti: diminuisce la percentuale proveniente da bibite gassate, ma aumenta quella dal caffè e da energy drink

Tra il 1999 e il 2010, il consumo di caffeina tra i bambini e gli adolescenti americani è rimasto pressoché invariato, ma è cresciuta la percentuale proveniente dal caffè e dagli energy drink, mentre è calata quella proveniente dalle bibite frizzanti, il cui contributo è sceso dal 62% al 38%.   La percentuale di caffeina proveniente dal caffè è salita …

Continua »

Stili di vita sani e alimentazione corretta corrono su smartphone, sfruttano i social network e si trasmettono con i videogames. Il progetto Pegaso – Fit for future è nato per educare gli adolescenti a vivere meglio

Come insegnare ad adolescenti e giovani ad avere uno stile di vita sano e una alimentazione corretta? Per prima cosa raggiungendo il target e comunicando con loro nello stesso linguaggio e con gli stessi strumenti. È per questo che il progetto “Pegaso – Fit for Future”, finanziato dall’UE e gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, sfrutta smartphone, pc e dispositivi …

Continua »
scuola mangiare

Distributori automatici nelle scuole: in Irlanda il governo permette la vendita di junk food

In Irlanda il 30% delle scuole secondarie ha distributori automatici di merendine, patatine e bibite gassate e zuccherate nei propri corridoi, ma il governo respinge la richiesta di vietarli. Inoltre, secondo un rapporto del dipartimento dell’educazione, il 90% delle scuole secondarie non offre agli adolescenti la possibilità di fare le due ore settimanali di educazione fisica raccomandate. Un abbinamento deleterio …

Continua »

Fast food vicini di casa: i ragazzi che vivono in quartieri pieni di pizzerie, negozi di dolci e cibo spazzatura sono più inclini a diventare obesi

I bambini e i ragazzi che vivono in aree con forte presenza di fast food, pizzerie, fish and chip  e negozi di dolci, hanno più probabilità di diventare obesi o in sovrappeso, secondo una ricerca condotta in Gran Bretagna dall’University of East Anglia e dal Centre for Diet and Activity Research, pubblicata dalla rivista Health and Place.   I ricercatori hanno …

Continua »

I fumetti giapponesi manga aiutano i ragazzi a mangiare meglio e a scegliere frutta e verdura, lo dice uno studio americano

Per abituare i ragazzi a scegliere più frutta e verdura rispetto agli snack pieni di calorie, grassi e zuccheri, la lettura di fumetti giapponesi manga insegna più di molte lezioni, e sortisce effetti misurabili e significativi.   L’idea di utilizzare un fumetto e, nella fattispecie, un manga, cioè un fumetto giapponese caratterizzato da una miscela unica di testo e figure, …

Continua »

Sale e adolescenti: il consumo eccessivo di sodio è associato all’obesità e a stati infiammatori indipendentemente dalle calorie assunte

Uno studio condotto su 766 adolescenti statunitensi tra i 14 e i 18 anni, metà afro-americani e metà  bianchi, ha rilevato un consumo medio di sale pari a quello degli adulti e più che doppio rispetto alla quantità quotidiana raccomandata dall’American Heart Association: 3,3 grammi contro 1,5 consigliati. I partecipanti allo studio hanno riportato su un questionario tutti i cibi …

Continua »

Alimenti scontati: negli USA i coupon con le offerte servono per acquistare cibo poco salutare. Solo il 3% interessa frutta e verdura

Con la crisi economica si moltiplicano le offerte al ribasso, che negli Stati Uniti hanno molto spesso la formula dei coupon, buoni sconto per specifici prodotti diffusi anche in Italia soprattutto attraverso le catene della grande distribuzione. Ma che cosa spingono a comprare queste offerte? Per verificarlo Hilary Seligman, della School of Medicine dell’Università di San Francisco, ha selezionato circa …

Continua »

Celiachia, le donne sono più del doppio rispetto agli uomini, lo dice la relazione del Ministero della salute

È uscita la Relazione annuale sulla celiachia 2012 redatta dal Ministero della salute. Secondo quanto sritto nel documento in Italia risultano positive alla diagnosi di celiachia 148.662 persone, 2.862 in più rispetto all’anno precedente. Le Regioni in cui si è rilevato un maggior numero di celiaci sono la Lombardia, il Lazio e la Campania. Le donne sono più del doppio …

Continua »
zucchero

Gli zuccheri aggiunti aumentano il rischio di mortalità per malattie cardiovascolari. Troppe le persone a rischio

 Il consumo di zucchero aggiunto ai prodotti alimentari è collegato a diverse patologie e malattie cardiovascolari anche gravi,  ma nonostante ciò a livello calorico si tratta di una componente che occupa una fetta importante. Negli Stati Uniti la percentuale media di calorie giornaliere provenienti dagli zuccheri aggiunti a cibi e bevande è passata dal 15,7% del periodo compreso tra il …

Continua »

Aumentano le visite nei fast food e anche l’indice di obesità. Un’indagine in 25 paesi allerta contro l’incremento di cibo spazzatura e del BMI

La politica deve prendere provvedimenti contro l’obesità: è questo il monito che arriva dopo uno degli ultimi – e numerosi – studi che fanno una correlazione tra: sovrappeso, junk food ed economia. La ricerca, coordinata da Roberto De Vogli, del Dipartimento di salute pubblica dell’Università della California di Davis e pubblicato sul Bulletin of the World Health Organization, ha messo …

Continua »

Tutti i segreti della pasta, l’alimento più amato dagli italiani. I trucchi per capire quando la qualità è buona

Come si fa a riconoscere una  pasta di qualità?  Quali test deve superare in laboratorio e quali sono i parametri da valutare leggendo sull’etichetta i valori nutrizionali e l’elenco degli ingredienti? Per rispondere a queste domande abbiamo interpellato Ambrogina Pagani, docente di Tecnologia dei cereali e derivati presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche (Distam) dell’Università degli Studi …

Continua »

Se l’educazione alimentare dei bambini viene affidata all’industria, il messaggio è: non importa quanto mangi ma quanto esercizio fisico fai

Nel 2012, il 53% delle scuole elementari statunitensi ha fatto educazione alimentare a 12,5 milioni di bambini utilizzando un corso denominato “Energy Balance 101”, creato dalla Healthy Weight Commitment Foundation, finanziato da oltre 250 organizzazioni, tra cui colossi dell’industria alimentare come la Grocery Manufacturer’s Association, Kraft, General Mills, Nestlé, Kellogg’s, Mars, Unilever, Coca-Cola e Pepsi.   Quali sono i messaggi …

Continua »

Saltare la colazione in gioventù espone alla sindrome metabolica in età adulta. Lo dice un test svedese su più di mille persone

Saltare la colazione del mattino quando si è adolescenti, o limitarsi a bere e mangiare qualcosa in fretta, favorisce la possibilità di essere colpiti dalla sindrome metabolica durante l’età adulta.  Una ricerca condotta in Svezia dalla Umeå University, pubblicata dalla rivista Public Health Nutrition, ha registrato le abitudini alimentari a colazione di 1.083 sedicenni, valutando poi, a 27 anni di …

Continua »