Home / Nutrizione (pagina 3)

Nutrizione

La dieta mediterranea fa bene solo alle persone istruite e ricche. I risultati di uno studio italiano

La dieta mediterranea riduce il rischio di malattie cardiovascolari, ma solo se a seguirla sono i gruppi economicamente più forti. È questo il risultato di una ricerca condotta dall’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Neuromed su quasi 19 mila adulti di oltre 35 anni, reclutati nell’ambito dello studio Moli-sani e pubblicata sulla rivista International Journal of Epidemiology. Che la dieta mediterranea …

Continua »
riso

La CO2 minaccia la dieta: meno proteine, ferro e zinco nei vegetali se aumenta l’anidride carbonica nell’atmosfera. Colpiti riso, avena, orzo e patate

C’è una conseguenza poco conosciuta dell’aumento di CO2 nell’atmosfera: l’impoverimento del contenuto proteico di molte piante tra le quali il grano, l’avena, il riso, le patate e l’orzo. E ciò significa che, se non verranno presi provvedimenti urgenti, centinaia di milioni di persone in tutto il mondo saranno presto in uno stato di denutrizione. È allarmante lo studio pubblicato su …

Continua »

Grani antichi e moderni, intolleranza al glutine e pesticidi: Enzo Spisni risponde alle domande dei lettori

La questione dei grani antichi e della sensibilità al glutine fa molto discutere. Non sorprende quindi, che l’articolo “Pasta con grano antico o moderno: il problema dell’intolleranza al glutine è lo stesso? Spisni risponde a Bressanini” abbia scatenato un acceso dibattito. Ecco le risposte di Enzo Spisni, docente di Fisiologia della Nutrizione all’Università di Bologna, ai tanti commenti dei lettori …

Continua »

Cambiano le abitudini alimentari, problemi per la sicurezza e gli aspetti nutrizionali. Rapporto dell’Agenzia per la sicurezza alimentare francese

L’Agenzia francese per la sicurezza alimentare (Anses) ha pubblicato il suo terzo rapporto, che viene stilato ogni sette anni, sui cambiamenti dei consumi e delle abitudini alimentari dei francesi. Per realizzare lo studio, denominato INCA 3, l’Anses ha intervistato, tra il 2014 e il 2015, più di 5.800 persone (3.157 maggiorenni e 2.698 minorenni). Dallo studio risulta che i francesi consumano in …

Continua »

Pasta con grano antico o moderno: il problema dell’intolleranza al glutine è lo stesso? Spisni risponde a Bressanini

Il dibattito sulla maggiore intolleranza al glutine dei grani moderni rispetto a quelli in uso in Italia 60-100 anni fa ha ripreso vigore dopo l’intervento di Dario Bressanini sul suo blog. Il ricercatore, che nella vita è chimico presso il dipartimento di Scienze chimiche e ambientali dell’Università degli studi dell’Insubria a Como, parla di alcuni studi secondo cui i nuovi …

Continua »

Nel Regno Unito, Nestlé ridurrà del 10% lo zucchero nei cereali da colazione entro il 2018. Secondo il governo britannico è un buon esempio ma non basta

In Gran Bretagna, entro la fine del 2018 Nestlé ridurrà del 10%, rispetto ai livelli del 2015, la quantità media di zucchero nei propri cereali da colazione. L’obiettivo non riguarderà i singoli prodotti ma il loro insieme e sarà raggiunto attraverso una loro riformulazione combinata con un aumento della quota dei prodotti con quote di zucchero più basse. Nestlé UK …

Continua »
insalata donna mangiare

La dieta della longevità non è quella che mima il digiuno, quella iperproteica di Dukan o la paleolitica, ma quella del buon senso. I consigli di un esperto all’incontro dell’ISS

Negli ultimi anni sembra essersi scatenata una grande attenzione verso l’alimentazione e il benessere psico-fisico e questo ha contribuito al successo di regimi dietetici bizzarri e talvolta estremi. Gli scaffali delle librerie sono pieni di manuali che trattano di alimentazione, i programmi televisivi in cui si parla di buona cucina sono sempre più numerosi, e molti negozi di abbigliamento dedicano …

Continua »

La lotta al sovrappeso e all’obesità infantili devono diventare una priorità dell’Ue. Pubblicate le conclusioni dei ministri della salute europei

La lotta al sovrappeso e all’obesità infantili dovrebbero diventare una priorità dell’Unione europea. Alcuni tra gli obiettivi saranno di ridurre la commercializzazione destinata a bambini e adolescenti di alimenti ad alto valore energetico, ricchi di sale, zuccheri, grassi saturi o acidi grassi trans, o altrimenti contrari agli orientamenti nazionali o internazionali in materia di nutrizione, nonché contrastare gli stili di …

Continua »

Bevande light: si accumulano gli studi sui possibili rischi, ma le prove sono lontane dall’essere definitive. Servono studi più rigorosi

Negli ultimi anni si è accumulato un certo numero di studi che indicano come le bevande gassate ‘light’ o ‘zero’ non siano migliori per la salute rispetto alle versioni iperzuccherate. Il Fatto Alimentare ne ha già parlato diffusamente. Recentemente, un articolo di Consumer Reports ha ripercorso la storia di tutto quello che sappiamo (e quello che non sappiamo) degli effetti …

Continua »

Il cioccolato crea dipendenza? Ne parla in un articolo di Günther Karl Fuchs su Papille Vagabonde

Il cioccolato crea dipendenza? Il quesito è molto interessante e gli appassionati ogni tanto ne parlano volentieri.   Il  food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde propone un punto di vista molto  interessante che vi proponiamo. La maggior parte delle persone crede che l’atto del mangiare sia un comportamento cosciente e volontario e chiunque con lo sforzo della volontà, …

Continua »

Master in Alimentazione e dietetica applicata: al via la quarta edizione, da novembre all’Università degli studi di Milano-Bicocca

Il prossimo 10 novembre inizierà la quarta edizione del Master di II livello in “Alimentazione e dietetica applicata (ADA)” promosso dal dipartimento di medicina dell’Università degli studi di Milano-Bicocca. Il corso ha lo scopo di fornire a laureati di diverse discipline scientifiche le competenze necessarie per perfezionarsi nel campo della nutrizione umana e delle scienze dietetiche. In particolare, il corso …

Continua »

Aggiornamento sull’obesità degli adulti nei paesi dell’Ocse. Italia terz’ultima, tasso stabile nell’ultimo decennio ma previsto in crescita

Nell’ultimo decennio, il tasso di obesità della popolazione italiana al di sopra dei 15 anni d’età si è stabilizzato, ma da qui al 2030 potrebbe salire dal 9,8%, registrato nel 2015, al 13%. Lo afferma l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse), che ha pubblicato il rapporto Obesity update 2017, frutto di una ricerca sulla situazione dell’obesità nei 35 …

Continua »

Viole, rose, nastrurzi e tanti altri…I fiori commestibili trovano spazio sulle tavole dei ristoranti e nella grande distribuzione

I fiori commestibili non sono una novità. Alcuni li consideriamo ortaggi, come carciofi, cavolfiori o fiori di zucca, ma è dai tempi degli antichi romani che le corolle profumate sono utilizzate per aromatizzare e decorare le vivande. L’aspetto nuovo è che oggi violette e petali di rose non sono più appannaggio esclusivo delle tavole dei grandi chef, ma si trovano sui …

Continua »

Merendine: gli italiani le amano ma sono troppo zuccherate e formulate per essere irresistibili. I risultati di un’indagine e il commento della nutrizionista

Gli italiani amano le merendine confezionate: quattro adulti su 10 le consumano regolarmente, in media due volte a settimana, e otto su 10 le danno ai propri figli, due-tre volte a settimana. Sono i risultati di un’indagine commissionata a Doxa dall’Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta). Considerando che quando rispondiamo a un questionario non siamo sempre sinceri, …

Continua »